CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

sabato 30 novembre 2019

Dj Fede: il video di "Product Of The 90s" con Claver Gold.



Esce oggi su YouTube il video di "Product Of The 90s", secondo estratto e title track del nuovo album di Dj Fede, torinese classe 1974, veterano della scena hip hop che ha scelto di rendere omaggio al decennio in cui si è formato.

Dj Fede ha cominciato a produrre musica più di 20 anni fa e il suono della "Golden Age" e, più in generale, di tutto il decennio, contraddistingue da sempre il suo stile. Non a caso nel brano sono presenti gli scratch, per l'occasione fatti da un virtuoso come Dj Tsura, già parte della crew Unlimited Struggle. Il rapper che dà voce a questa traccia, invece, è Claver Gold, artista classe 1986 apprezzato da critica e pubblico per la qualità della scrittura e l'intensità dei suoi brani. Il testo del brano racconta il forte attaccamento al rap che ha chi si è formato con il suono hip hop classico.

"Claver Gold – racconta Dj Fede - è uno dei miei rapper preferiti, questo è il motivo principale per cui l'ho voluto nel disco. Nonostante lo seguissi da tempo, non avevamo mai avuto contatti, ma dopo aver ascoltato il suo album del 2018, 'Requiem', l'ho cercato e gli ho proposto la collaborazione. Sicuramente questo brano è il più rappresentativo del disco: Claver racconta, con grande capacità di scrittura, un percorso comune a molti appassionati di questa cultura".

Dj Fede in questo disco ha coinvolto tutti esponenti del rap underground e indipendente chiamati a rappare su beat pregni di campionamenti funk, soul e jazz. In tutti questi anni di carriera, infatti, il dj e producer torinese ha imposto uno stile che attinge in continuazione dai tre generi progenitori del rap, campionando vari brani della sua vasta collezione di vinili.

Le grafiche e le animazioni del video di "Product Of The 90s" sono curate dagli AuroraMeccanica. 


--
www.CorrieredelWeb.it

“The Fool On The Hill” il nuovo video de Le Folli Arie



Dal 25 Novembre SOLO SU YOUTUBE:THE FOOL ON THE HILL” (Beatles Cover)
Una delle perle nascoste più preziose dei Beatles. Il racconto del Folle sulla collina che poi, forse, così folle non è... Forse la vera follia è il conformarsi, senza porsi domande, ad una società sempre più folle.” 

La band art-rock milanese Le Folli Arie, considerata una delle novità più interessanti del panorama indipendente italiano, dopo il successo del primo album omonimo del 2015, riparte in duo acustico e pubblica il primo di una serie di video che andrà a comporre il nuovo album: “The fool on the hill”.

La versione acustica in duo porta il testo e la melodia ancor più in evidenza. Il vestito musicale è essenziale, particolare e curato: chitarra acustica 12 corde, steel drum, contrabbasso elettrico e cori accompagnano l'interpretazione emozionale di Simone Corazzari.

Il videoclip è stato realizzato da Francesco “Franz” Riva (Greenman Studio) nella verde Brianza, a Lomagna (LC). Nel video il cantante Simone Corazzari narra la storia del Folle, passeggiando per le strade del paesino. Passo dopo passo giunge alla fine, completo, sulla collina del Folle, dove incontra il compagno di viaggio Massimiliano Masciari alla steel drum. Solo qui il Folle è finalmente a contatto con la Verità della Natura.

Giovedì 20 febbraio 2020 al Memo Restaurant di Milano sarà presentato, in anteprima assoluta, il lato acustico del nuovo album.

Scala le classifiche di radio e di vendite “Corri che corre il tempo” di Valentina Gautier




Scala le classifiche a sole tre settimane dal radio date, “Corri che corre il tempo “,  che, in continua ascesa, si trova ad oggi al 21° posto della classifica radio e al 26° della classifica vendite:
Pubblicato il 5  novembre 2019, “Corri che corre il tempo” segna il ritorno di una vera outsider del cantautorato italiano, Valentina Gautier, che dopo un lungo periodo di assenza dalla scena, torna e lascia subito il segno entrando di prepotenza in classifica radio e vendite e che, con un altrettanto inaspettato  colpo di scena,  spiazza tutti quando   il 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne, posta sulle sue pagine social una slide  emblematica a tema, che,  senza troppi fronzoli, lascia  ben poco margine all'interpretazione e la dice lunga sia sul vissuto dell'artista che sulla lettura  di di “corri che corre il tempo”

In commento alla sua scelta l'artista dice :

Il successo di “Corri che corre il tempo” è il mio riscatto in ogni senso, come artista e come donna
“Al lancio del brano ho scelto di attenermi come di routine a dichiarazioni strettamente professionali lasciando un margine di interpretazione personale dei  contenuti del brano al pubblico come di consuetudine “

“Il mio privato è altra cosa e riguarda me in quanto persona, ho scelto i social non a caso sfruttando il successo ottenuto spontaneamente attraverso  il tradizionale iter discografico di “Corri che corre il tempo” per una causa nobile, quante persone sottolineano concetti che pubblicano sui social   con brani di successo che ne rafforzano il messaggio? Io da semplice utente social ho utilizzato il mio”.

Corri che corre il tempo

Una power ballad dal riff accattivante, un'interpretazione intensa,  un ritornello immediato  definibile uno slogan, un arrangiamento dalla forte carica emotiva, che veste perfettamente un  brano dal tema universale: il risveglio della coscienza ben rappresentato dal videoclip e dalla cover del brano; un dialogo interiore con il proprio sé che urla, la rabbia per lo scandire inesorabile del tempo, un demone quando si vive da burattini inerti una vita che non ci appartiene, la consapevolezza di essere a un bivio a dover scegliere tra un 'esistenza senza significato, fatta di una quotidianità inappagante, ciechi prigionieri delle proprie regole, sordi al richiamo della propria essenza o trovare il coraggio di fare il salto, di cambiare ed essere se stessi riappropriandosi della propria identità e dei propri sogni e valori.

Il videoclip

Onirico, dai tratti fantasy, traduce in immagini il risveglio del sé più profondo, il ritrovarsi, il riconoscersi, dopo una lotta interiore con se stessi e con i propri demoni, la rappresentazione di un'anima che davanti a un bivio tra essere o non essere sceglie di “essere”.

venerdì 29 novembre 2019

CARMILLA - "Surrender Or Die" (OFFICIAL VIDEO)

Come nelle canzoni precedenti, "Surrender or Die" è stato registrato presso il Claustrophobic Studio di Gävle, in Svezia e prodotto da Ronny Hemlin.

Per questa registrazione Håkan, Daniel e Felix Björklund accolgono con favore una line-up in parte nuova che aggiunge energia e carattere alla musica. Il batterista Felix Forsberg suona la batteria nel singolo e si è impegnato a suonare la batteria per Carmilla nel prossimo EP, in programma nel 2020. "Dato che Felix è coinvolto in diversi progetti, non ci resta che vedere che tempo avrà in futuro", afferma la band.

La nuova cantante Nathalie Astrada si unisce alla band andando avanti. "Sono molto emozionata per tutto il lavoro che mi aspetta con eccellenti musicisti che ora sono i miei compagni di band", afferma Nathalie.

Link al video: https://www.youtube.com/watch?v=uZF67NmvwIs

Link Spotify: https://open.spotify.com/album/3vLM0JJpdcuCPK9BIZukqM

"Surrender or Die"

Data di rilascio: 29 novembre 2019

Genere: death metal melodico

Etichetta: auto-prodotto

Line up:

Nathalie Astrada - cantante

Felix Forsberg - batteria

Håkan Ålander - chitarra

Daniel Karlsson - chitarra

Felix Björklund - basso

Surrender or die - lyrics

Pouring gasoline over your back

Light the match and raise my flag

I’m gonna tare your kingdom down

Leave you in pieces, to drown

Surrender or die!

See the sparks fly!

I wanna hear you scream Raising Hell

You’re gonna bow down

Give me back my crown

I am not a whore

I’ll destory you to the core

Surrender or die!

See the sparks fly!

I wanna hear you scream Raising Hell!

All you hear is dead silence

Before I show you my violence

I am the one who speaks now

I’m gonna show you how

Surrender or die!

See the sparks fly!

I wanna hear you scream
 
web links:

Facebook: https://www.facebook.com/Carmilla-114844706615576/

Instagram: https://www.instagram.com/carmilla_metalband/

Twitter: https://twitter.com/CarmillaBand

Omaggio ai bar di Max Penombra e i Visioni di Cody. Esce il video di “Bar Moderno”.





Esce oggi su YouTube "Bar Moderno", terzo singolo estratto da "Quando esco voglio stare tranquillo", primo album di Max Penombra feat. Visioni di Cody, pubblicato dall'etichetta indipendente Brutture Moderne.

Il brano è un omaggio a tutti i bar, i pub, le osterie, alle persone che ci lavorano e ai loro clienti abituali e non. Durante la realizzazione del disco, Max Penombra e i Visioni di Cody, nelle pause, hanno frequentato dei bar della loro zona (tra Ravenna e Forlì-Cesena) che gli hanno dato vari spunti per scrivere questa canzone.  

"Era da un po' – racconta Max Penombra - che volevo raccontare a parole l'atmosfera che si respira nei bar di provincia, a partire dai volti di chi quotidianamente si ferma a bere in questi luoghi. Una sorta di 'Canzone delle osterie di fuori porta' di Guccini dei nostri tempi. Volevo anche raccontare il mio rapporto con i bar, dove spesso vado a leggere o a scrivere accompagnato dai rumori e dalle voci delle altre persone intorno a me. Ci vado anche quando mi sento solo, sperando di incontrare qualche conoscente o qualche sconosciuto pronto a condividere una storia".

Il video di "Bar Moderno", ambientato in cinque locali diversi della Romagna, è realizzato dai fratelli Prodotto. 


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 27 novembre 2019

Emmeffe ci propone un brano inedito: si chiama “Voyage"

Dopo il suo album di debutto dal titolo “Trust”, Emmeffe ci propone un brano inedito: si chiama “Voyage” e lui lo descrive con tali parole:

Se penso ad un viaggio mi viene spontaneo associarlo all’idea di movimento in ogni sua forma, che sia compiuto da esseri umani, oggetti, animali, elementi naturali. "Voyage" conduce in un mondo senza confini e senza tempo, un universo liquido, gassoso, denso, nebuloso, dove tutto fluttua, si avvolge e si distende flessuosamente in un movimento ipnotico che dalla profondità si prepara ad arrivare in superficie, un po’ come quando veniamo al mondo. Racchiude in sé il mutamento, l’esplorazione, lo sviluppo, la crescita: tutto ciò che in questo momento rappresenta per me questa mia avventura musicale

Il brano “Voyage”(ambient/chill out) di Emmeffe è disponibile in tutti i music store digitali.

Link per l’ascolto:

Spotify:
https://open.spotify.com/album/1U9mNl9rFM8XDUnOYMfwId

Bandcamp:
https://emmeffe.bandcamp.com/track/voyage

Apple Music/iTunes:
https://music.apple.com/us/album/voyage-single/1487642644?app=apple%20music

Amazon Music:
https://www.amazon.it/Voyage-Emmeffe/dp/B081DB1FZ4/ref=sr_1_2?keywords=Emmeffe

Google Play:

https://play.google.com/store/music/album/Emmeffe_Voyage?id=Bozbo3tdt6ktrdxdzi56y2qa4qm

Deezer:

https://www.deezer.com/it/album/118638322

Voyage

Artista: Emmeffe

Durata: 5:10 min.

Genere: Elettronica, Ambient, Downtempo

Label: Auto-produzione



lunedì 25 novembre 2019

V x Vendetta , il nuovo singolo di Lolita in radio da venerdì 29 novembre



Sarà in radio da venerdì 29 novembre “V x Vendetta” il nuovo brano della cantante LOLITA, prodotto da Build UP(duo di producer professionisti formato da Ale Coma e Rugabeatz) e NO.ME. e già disponibile in tutti i digital store.

LOLITA è un progetto che ha visto la luce con l’omonimo singolo. Il concept dei brani, nati per essere dei singoli a sé stanti ma che presentano un filo conduttore tale da andare a costituire poi un EP, affronta temi “adulti” con un linguaggio visivo sia infantile che allusivo, melodie ipnotiche e orecchiabili con sonorità che ricalcano le interpreti e cantautrici internazionali contemporanee che hanno rivoluzionato il genere Pop.

LOLITA è un progetto a metà fra l’indie e l’urban, un pop con note alternative che si ispira ai passi compiuti dalle cantanti e cantautrici internazionali che hanno rivoluzionato, appunto, la musica pop.

A proposito del singolo “V x Vendetta” Lolita racconta: “L’ho scritto dopo aver incontrato per caso l’ex crush spezzacuore dei miei 14 anni. Tornata a casa mi sono ritrovata, mentre mi preparavo ad addormentarmi, a canticchiare questa melodia e ho quasi riso di me stessa. Mi sono seduta e ho continuato a scrivere…”

Video disponibile qui:
https://www.youtube.com/watch?v=Fk4iOQInVk8

Breve biografia:
Ilenia Filippo, 24 anni, è originaria di San Lucido (CS). Si avvicina alla musica da bambina contagiata, così come il fratello Diego, da un padre cantautore da poco scomparso, che mette in musica le sensazioni della disabilità fisica che lo accompagna da sempre. Dall’unione di Ilaria e Diego, nasce Helèna, “duo concettuale” di scrittura e composizione col quale insieme hanno dato vita ad un percorso musicale vario, in lingua italiana ma anche inglese caratterizzato dai suoni particolari (acquosi quasi fiabeschi) della loro musica a metà fra il pop, il rock melodico e l’indie su basi elettroniche miste all’analogico. In totale autoproduzione, pubblicano il primo singolo, Twice, nel 2014 che raccoglie rapidamente visibilità su YouTube. Nel 2015 partecipano alla nona edizione di X FACTOR Italia come un duo nella categoria GRUPPI di Fedez e successivamente all’ esclusione come gruppo durante i Bootcamp, Ilenia viene riportata in gara da Skin (Skunk Anansie) nella sua categoria perchè disse “ho bisogno della tua voce angelica e del tuo mondo, nelle mie ragazze“. Con il Primo Maggio Giù al Sud 2016, inizia ufficialmente un primo tour con 25 tappe in tutta italia. Nel 2017 inizia un percorso di scrittura di brani Alternative Pop/ Elettro Pop (con riferimenti quali Melanie Martinez, Lana Del Rey, Billie Eilish) collaborando con artisti del settore per realizzare un sound unico ed internazionale che fosse un tutt’uno con i testi, inizialmente accompagnata dall’Officina della Musica e delle Parole di Alberto Salerno, noto autore di grandi successi italiani e produttore insieme alla moglie Mara Maionchi di Tiziano Ferro. Il nuovo progetto, che vede la luce con l’omonimo singolo, prende il nome di LOLITA. Finalista ad Area Sanremo 2017 e 2018. Concorrente di The Voice of Italy 2019, entra a far parte del team di Gue Pequeno dopo aver visto girarsi tutti e quattro i coach alle Blind Audition sulle note di una sua versione al piano di “Pezzi di Vetro” di Francesco De Gregori che ha raggiunto un milione di views su YT e migliaia di follower sul profilo IG.

Il nuovo album anticipato dal singolo “Beautiful like me (a paper doll)”

Da venerdì 22 novembre sarà disponibile sulle piattaforme digitali e nei digital store “the Second” 
(Irma Records), il nuovo album dei jazzincase, progetto smooth jazz composto da KikiOrsi alla voce, Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria. Il disco è stato anticipato lo scorso 15 novembre dall’inedito “Beautiful like me (a paper doll)”.

the Second” è, come suggerisce il nome, il secondo album dei jazzincase e include cinque inediti e sei cover in cui protagonista indiscussa è la bellezza, che viene presa, sviscerata e cantata attraverso un’analisi musicale ed emotiva politematica: l’album parla della bellezza di amare qualcun altro nel singolo “The game”, e di quella di amare se stessi in “Beautiful like me (a paper doll)”; la bellezza che inganna e poi consuma, come quella descritta nel brano “Missis Hyde”; quella da scoprire ogni giorno e di cui non bisogna mai scordarsi, come raccontato in “C’est un chat! (probable)” e la bellezza di sentirsi avvolgere dall'abbraccio di un amore in "Cover me".

L’album abbraccia le sue radici nello smooth jazzuna fusion di generi che vede protagonista in parte il jazz, il pop, la lounge, il drum'nd bass, il rithm'nd blues…

A “the Second”
 hanno collaborato grandi musicisti come Toti Panzanelli (chitarra), Alessandro Deledda (piano e tastiere e arrangiamenti), Luca Scorziello (percussioni), Eric Daniel (sax), Massimo Guerra (tromba), Emanuele Giunti (piano), Giovanni Sannipoli (sax), Peter de Girolamo (piano, tastiere e arrangiamenti) e in ultimo, ma non ultimo, il grande produttore Nerio Papik Poggi.

Questa la tracklist di “the Second”: “The game”, “Beautiful like me (a paper doll)”, “Cover me”, “Missis Hyde”, “C’est un chat! (probable)”, “Cocaine”, “Every breath you take”, “Mr. Gorgeous (and Miss Curvaceous)”, “Sing it back”, “Slave to the rhythm”, “Sweet dreams”.


Breve biografia

Nato nel 2016 dall’idea di un trio di musicisti, jazzincase è un gruppo che affonda le radici nello smooth jazz e che ne sperimenta continuamente la versatilità strumentale e comunicativa attraverso non solo inediti, ma anche cover di brani noti nel panorama musicale. Con KikiOrsi alla voce, Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria, dopo più di un anno dall’uscita dell’album “Bonbon City” (Irma Records), i jazzincase pubblicheranno il loro secondo album, “the Second” (Irma Records), il prossimo 22 novembre.

TRACK BY TRACK DELLE TRACCE INEDITE
THE GAME
Il racconto di un amore, del sogno che c’è sempre all’inizio di una storia, il gioco.
Chiamarsi stranieri dandosi del Voi, dirsi quanto ci siamo aspettati nella vita e poi finalmente conosciuti, raccontarsi del passato felici del presente, in una casa inaspettata appendere un quadro che rappresenta il futuro e scrivere una canzone. E poi ballare senza musica, improvvisando la vita e riconoscere che ogni mattina che comincia insieme al nuovo ritrovato amore è qualcosa di speciale. Che quando appoggi la tua testa sulla sua sei ritornato ancora una volta… felice.
BEAUTIFUL LIKE ME (A PAPER DOLL)
Troppe ragazze della carta patinata ad esempio di perfezione per quelle cosidette comuni.
E’ lei che parla, che si racconta nella sua vita di lusso, di shooting fotografici, kermesse, parties, di riconoscimenti apparenti, effimeri, estetici ed economici . Ma è lei stessa che racconta della sua solitudine tradotta in prigione, di quanto sia consapevole che la vita reale non sia quella, di quanto tutto la costringa ad essere solo una bella immagine che non deve esprimere pensieri perché tanto non verrebbero ascoltati. Alla fine è lei che non puo’ piangere e neanche ridere. Lei puo’ bruciare fino a diventare cenere e nel mentre per la prima volta urlare alla ragazzina che non c’è più o a quella che si sta ammalando di anoressia ,che la libertà di essere come siamo e di scegliere la libertà, è la vera bellezza. Dedicata a Julie… che non ce l’ha fatta.
COVER ME
Quando una notte all’improvviso arriva un sms da un numero sconosciuto che cita: “vorrei essere il tuo lenzuolo per poterti avvolgere stanotte, amore mio”. Anche se sai che non è indirizzato a te ma anzi, proprio in quel momento storico hai mandato via dalla tua vita una persona…..beh sono quei momenti che, nonostante il sonno, ti obbligano ad alzarti, a metterti alla tastiera del computer e scrivere una canzone . Riconoscere nell’atto di ricoprire la bellezza della protezione, delle carezze, del significato biblico dell’oro e dell’argento, della bellezza che passa attraverso un semplice messaggio inaspettato anche ciò che si frappone alla vita reale, dove il sentimento reale è rappresentato dalla moglie di Lot che chiede al suo amore di non voltarsi mai per non diventare una statua di sale.
 MISSIS HYDE
Impunita, coercitrice, ammalia infondendo il desiderio di serenità. Promette con voce suadente, di portarti la dove scompare ogni avversità, ogni dolore, ogni preoccupazione, ogni mancanza. Eh si, sarà divertente, appagante, pieno di luci e forza personale, ti consentirà di assaggiare il potere, farà di tutto per manipolarti fino alla certezza di sapere che sei nelle sue mani e poi, ridendo di piacere, nel riconoscere di voler bene solo a se stessa, ti lascerà accasciato a terra, con gli occhi vuoti e senza anima riprendendo il passo alla ricerca di una nuova vittima. Missis Hyde è la droga, una canzone per non guardarla mai in faccia e salvaguardare la propria vita, non permettendole di avvicinarsi. ( cantata in lingua francese per dare forza all’interpretazione)

C’EST UN CHAT! (PROBABLE)
No! Non è possibile! Scateno le tempeste ed è probabile che se passo dentro al vento mi posso spettinare e di ripettinarmi non mi va!
Comincia così un testo che racconta con una fotografia delle incoerenze apparenti delle donne di quanto la vita di ognuna sia arruffata tra doveri, lavoro, famiglia, affetti vari e moltissime cose a cui pensare. Talvolta ci perdiamo nel dolore di un amore finito, ci rifugiamo con le stesse domande reiterate tra le braccia di un’amica, non ce ne fanno una ragione poi ci chiudiamo in un mutismo insospettabile per un essere umano di genere femminile ma… l’inconfondibile sopravvivenza ritorna come una forza improvvisa e così ci rialziamo, vestiamo, pettiniamo, trucchiamo anche se sappiamo che in quel momento chi ci sta guardando non è l’amore perso… ma un gatto! ( ancora una volta in francese per  dare forza all’ironia della canzone)


venerdì 22 novembre 2019

Tannen Records chiude la collana Vinili Doppia H con Lupo Solitario di Zampa.




Tannen Records stampa per la prima volta in vinile "Lupo Solitario", album di culto di Zampa, in occasione del 15mo anniversario della sua uscita. Con questo disco di un artista concittadino, l'etichetta veronese chiude la collana da collezione Vinili Doppia H, dedicata alle eccellenze e rarità del rap italiano.

"Lupo Solitario" è una pietra miliare del rap underground italiano dei primi anni Duemila, periodo in cui il rap da queste parti non era mainstream ed era tenuto in vita da una scena composta da appassionati che si radunavano tutte le settimane per le jam, le battle di freestyle e altri eventi di rilievo con l'hip hop al centro. Uscito nel 2004 in cd per Vibra Records, il disco di Zampa suona ruvido, urgente e rappresenta fedelmente quel periodo storico visto attraverso gli occhi di un 25enne, tra rabbia, disagio e la voglia di trovare un posto nel mondo.

Le voci ospiti nell'album sono quelle di Jap, Rido, Mistaman, Frank Siciliano, Asher Kuno, Bat One, Jack The Smoker, Gomez, Ape, Supa e Bassi Maestro. Quest'ultimo, autore del master dell'epoca, per l'occasione ha rimasterizzato il disco. I producer sono una serie di artisti che negli anni si sono affermati: Mace, Hakeem, Rubo, Jimbo, Frank Siciliano, Bosca, Dj Zeta e, di nuovo, Jack The Smoker e Bassi Maestro.

Il disco, composto da 21 tracce, esce in doppio vinile in edizione limitata: 500 copie, di cui 150 trasparenti, numerate a mano e realizzate da Tannen Records in collaborazione con Mother Tongue, nuova azienda specializzata in stampa di vinili che ha sede a Verona. Nel booklet sono presenti tutti i testi e una serie di fotografie inedite dell'epoca.

Sabato 30 novembre è in programma l'evento di presentazione ufficiale al Colorificio Kroen a Verona, per un'unica data dal vivo in cui saranno presenti numerosi ospiti dell'album e si potranno acquistare in esclusiva le prime 50 copie del vinile di colore giallo. Il pre-order, invece, partirà lunedì 2 dicembre alle ore 11 dallo store del sito ufficiale di Tannen Records. L'uscita nei negozi, con distribuzione Audioglobe, è prevista, infine, per venerdì 6 dicembre.





--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 21 novembre 2019

Simon in radio e nei digital store con il nuovo singolo “NO”




Nei digital store e nelle radio italiane da venerdi 15 Novembre “NO”, il nuovo singolo dell’artista genovese Simone Sfriso in arte Simon, scritto da di Pierluigi Scarpellini e Francesca Facciolo. Il brano è accompagnato dal videoclip per la regia di Marco D’Andragora (aiuto regia Michele Marchegiani, da un’idea di Matteo Addino).

“Un No scandito e deciso! No ad ogni tipo di prevaricazione, di discriminazione. No! Un No gridato, urlato per ogni forma di bullismo! E…tu, non avere paura perché tanto, qualsiasi cosa farai. Ti criticheranno sempre comunque. Ti odieranno perché hai qualcosa che loro non hanno. La differenza fa sempre paura. Ma nessuno può farti sentire inferiore Non è un grande chi per giustificare le proprie debolezze vuole farti sentire piccolo. E ricorda; Il prepotente, da solo non è niente. Tu, non sei diverso, sei unico!”.

Simon – pseudonimo di Simone Sfriso – è un nome di origine ebraica derivante dal termine “shama”, che significa “ascoltare”. Simon, cantante nato a Genova, inizia il suo percorso artistico con la partecipazione nel 2016 a The Voice of England a Londra, anno durante il quale pubblica il suo primo singolo in inglese “Hard time” entrando in top ten e superando le 400 mila visualizzazioni su YouTube.
Successivamente entra nel mercato italiano discografico con il singolo Prima o poi raggiungendo le 700mila visualizzazioni, citato in svariate riviste e siti molto noti come Tgcom24, Marie Claire, Dire Giovani, RAI Play e molti altri. Nell estate 2017 per la Casa discografica Saar Records e il produttore Bruno Facciolo pubblica altri singoli quali " Tequila e Ananas e il Gilet in rotazione radiofonica.
Nel 2018 con il singolo "Un estate di più" riscuote un gran successo con il pubblico, partecipando anche come ospite a vari Festival importanti tra cui il Festival show in grandi piazze d i Italia con i big della musica, Al Bano, Red Canzian dei Pooh, Irama, The Kolors, Elettra Lamborghini, Anna Tatangelo e molti altri.
In seguito il Videoclip di Un estate di più spopola su RAI Gulp nella trasmissione televisiva Gulp Music.
Per l'estate 2019, sempre per Saar Records, pubblica un nuovo singolo completamente in spagnolo intitolato La Reina del Party, con sonorità cubane, realizzato proprio a Cuba.

mercoledì 20 novembre 2019

X Tutto Questo Tempo: finalmente online il documentario sul Colle der Fomento

"X Tutto Questo Tempo", finalmente online il documentario sul Colle der Fomento

 

Disponibile su YouTube da martedì 19 novembre "X Tutto Questo Tempo", il documentario diretto da DeeMo e dedicato alla storica formazione rap italiana Colle der Fomento.

Dopo le proiezioni che hanno accompagnato l'Adversus Tour in decine di città coinvolgendo decine di migliaia di persone, la band ha deciso di rendere disponibile a tutti gratuitamente il filmato che racconta la gestazione dell'ultimo atteso album Adversus.

A distanza di oltre dieci anni dal precedente "Anima e Ghiaccio", la band sentiva la necessità di raccontare al suo pubblico le ragioni di questo lungo periodo di incubazione, i temi presenti nel disco, il rapporto che si era creato con DJ Craim cui avevano affidato quasi interamente la produzione. Questa esigenza finisce per coincidere con il progetto di un long format video che viene proposto al gruppo da DeeMo, art director veterano della scena Hip-Hop italiana, e dal filmaker Paolo Freschi, per la casa di produzione modenese Panottica. Le riprese iniziano nei mesi che precedono l'uscita di Adversus e per la prima volta le camere entrano in sala prove mentre Danno, Masito e Baro preparano il nuovo materiale in vista del tour. Nel corso di una lunga intervista approfondiscono i temi dell'album passando in rassegna i brani, traccia per traccia. Nei 45' di narrazione fa da contrappunto DJ Craim, il produttore, che entra nel merito del suono di Adversus e del suo rapporto con il Colle. Al momento delle riprese, nessuno dei protagonisti aveva idea di come Adversus sarebbe stato accolto dal pubblico. Il documentario viene intitolato  "X Tutto Questo Tempo", riprendendo la citazione di Noodles, protagonista del film cult "C'era Una Volta in America" di Sergio Leone.



--
www.CorrieredelWeb.it

Gipsy Fiorucci in radio e in tutti i digital store con Specchi di Luce


Lunedì 18 Novembre esce su tutti gli store digitali in 240 paesi nel mondo e nelle radio “Specchi di Luce” il nuovo singolo della cantautrice Umbra Gipsy Fiorucci accompagnato dal videoclip ufficiale che sarà online dallo stesso giorno. “Specchi di Luce”, che anticipa il primo album dal titolo “Protagonista del finale” in uscita a Dicembre su etichetta discografica San Luca Sound, è un inno che la cantautrice dedica alla musica, come un faccia a faccia dove vengono messe a nudo le emozioni più vere che riceve dalla stessa e in cui Gipsy parla direttamente con il suo “sogno” chiedendogli di “non morire” come a voler comunicare la sottile paura che un giorno possa non avere più la forza di inseguirlo. In questo brano, di grande impatto emotivo sia nella parte musicale che nel testo, il cantato segue una linea melodica che mano a mano cresce d’intensità alternando attimi di profonda introspezione ad esplosività in divenire e mettendo in risalto la vena graffiante e la personalità carismatica della cantautrice. Il singolo,  scritto dalla stessa Gipsy e Stefano Stinchi, abbraccia sonorità pop-rock dal sapore internazionale che si fondono perfettamente ad un tocco di elettronica con la produzione artistica di  Renato Droghetti (che negli anni vanta collaborazioni con Vasco, Paola Turci, Gaetano Curreri, Dodi Battaglia, Eduardo De Crescenzo, Paolo Meneguzzi, Edoardo Bennato e tanti altri nomi importanti) e la supervisione del discografico Manuel Auteri fondatore della prestigiosa etichetta bolognese San Luca Sound.
“Specchi di Luce” è una canzone emozionale, intima e dal grande respiro che viaggia in spazi aperti e sconfinati, che vuole portare l’ascoltatore a immergersi in questa atmosfera senza tempo dove luce e controluce sono due elementi contrastanti come le forze che dominano noi stessi, a stretto contatto fra amore e odio, bene e male, bianco e nero.
 Il videoclip è stato girato in Toscana sul monte Argentario nella bellissima e suggestiva spiaggia di Cala Del Gesso, location perfetta per esprimere grandi spazi e grandi orizzonti immersa in uno scenario che gioca e si nutre di immagini evocative e poetiche come mani che accarezzano la sabbia, sguardi all’orizzonte per respirarne l’essenza… tutto questo in contrapposizione con l’uomo e la sua impronta sulla terra come un grande specchio infilato sulla sabbia che riflette il mare, un libro lasciato aperto alla lettura del vento… nel video Gipsy interpreta una pittrice che dipinge il mare con l’acqua stessa del mare, un colore che ora c’è e al soffio del primo vento non c’è più esattamente come il mutare delle ore, delle stagioni, del tempo, come un’onda del mare che nasce, s’infrange sulla roccia e subito dopo non c’è più. Ma oltre a questo l’artista è anche una narratrice di vita e vite, una Caronte dei nostri giorni, una traghettatrice di anime moderne che ci accompagna alla scoperta delle nostre paure e dei nostri sogni con una ballata malinconica e di grande riflessione interiore. …; il regista è Lorenzo Lombardi che ha curato anche il precedente videoclip del singolo “Serial Lover” uscito il 16 Maggio scorso anch’esso disponibile su YouTube e in tutte le piattaforme digitali.

CREDITS VIDEO
Artist e Performer: Gipsy Fiorucci
Directed by: Lorenzo Lombardi
Cinematographer: N. Santi Amantini
Drone Operator: Stefano Guerrini
Costume Designer: Marta Fiorucci e Lorenzo Lombardi
Rental Camera: Daniele Bonarini (Poti Pictures)
Executive Producer: Whiterose Pictures
Make Up Artist: Manola Abati
Hair Stylist: Parrucchieri Milano
CREDITS SONG:
Artist: Gipsy Fiorucci
Song Writers: Marta Fiorucci e Stefano Stinchi
Programming/Keyboads: Renato Droghetti
Guitar: Luca Longhini
Drum: Mario Manfredini
Producer: Renato Droghetti e Marta Fiorucci
Label: San Luca Sound  

BIOGRAFIA GIPSY FIORUCCI
La cantautrice umbra Marta Fiorucci in arte “Gipsy Fiorucci ” nasce a Città di Castello in provincia di Perugia. Negli anni partecipa a diversi Festival dove arriva finalista nazionale: “Il Festival dell’Adriatico”, la “Bella e la Voce” e il Festival di Saint Vincent per citarne alcuni.Dal 2001 al 2006 frequenta l’accademia “Atelièr della voce” a Firenze per perfezionare dizione, fonetica e timbrica della voce. A Maggio 2010 partecipa al concorso “Stargate Music Festival” classificandosi anche qui tra i finalisti nazionali che prenderanno parte alla compilation della manifestazione. Negli anni successivi frequenta per quattro anni l’”Accademia della voce” a Montecatini Terme e nel 2011 realizza assieme a Marco Del Freo (autore del brano “Doppiamente fragile” con cui Anna Tatangelo vinse Sanremo nel 2002) il brano autobiografico "Oltre la mia stanza" che le permette di accedere all’Accademia di Sanremo Lab e che viene inserito nella programmazione radiofonica di Musica Radio Roma, Radio Tiferno 1 e altre emittenti radiofoniche. A Ottobre 2018 è stata finalista nazionale del concorso “Il Cantagiro” con il brano “Bellissimo“ scritto da lei e dal compositore Stefano Stinchi. Il 16 Maggio esce, con la regia di Lorenzo Lombardi, il videoclip ufficiale del singolo “Serial Lover” che dal 28 Giugno è presente in tutte le principali piattaforme digitali con l'etichetta discografica bolognese San Luca Sound. Il brano entra in programmazione in moltissime radio ( tra queste Punto Radio di Bologna, Radio Incontro Terni, Radio 675, Radio Vela International, Radio Fano, Radio Studio 1 Abruzzo e tante altre). Il singolo, che rimane in ottima posizione all’interno della Classifica Indipendenti per diverse settimane, arriva anche al 34° posto della classifica artisti emergenti.A Giugno 2019 viene scelta dal direttore artistico del Festival Nazionale “Il Pilone d’Oro”, che si svolgerà a Gennaio 2020 a Messina, per rappresentare la regione Umbria dove sarà accompagnata da una prestigiosa orchestra. Successivamente partecipa al festival internazionale “Una Voce per l’Europa”, classificandosi tra i primi 16 finalisti nazionali nella categoria brani in lingua italiana la cui finale si è svolta a Chianciano Terme(SI) ad Agosto. Nell’estate 2019 l’artista partecipa a diversi Festival Nazionali in qualità di ospite, tra questi il “Montesilvano Pop Rock Music Festival”, il premio “Mimì Sarà” e il “Cantagiro” per la promozione del singolo “Serial Lover”. A Settembre 2019 viene selezionata tra gli artisti che prenderanno parte al prossimo “Sanremo Rock” la cui finale si svolgerà a Giugno 2020 nel famoso teatro “Ariston” di Sanremo e il 21 dello stesso mese partecipa, con altri artisti e importanti ospiti, al Galà di “Oramusica” che si è svolto al teatro del “Garden Toscana Resort” a Livorno con la diretta radiofonica di Radio Piombino e le riprese televisive di Odeon Tv.Nel settembre 2019 l’artista prosegue il percorso con l’etichetta San Luca Sound insieme al produttore artistico Renato Droghetti ( che negli anni vanta collaborazioni con Paola Turci, Edoardo Bennato, De Crescenzo, Paolo Meneguzzi, Dodi Battaglia, Gaetano Curreri e molti altri nomi noti) e a Manuel Auteri cantautore e discografico fondatore dell’etichetta di cui fa parte, con il fine di realizzare il suo primo album. Il 18 Novembre uscirà “Specchi di luce” su tutte le migliori radio sia Italiane che estere e in tutti gli store digitali in 240 paesi nel mondo. Il brano, che sarà accompagnato dal nuovo videoclip, anticipa il sound che si ritroverà nell’album che sarà disponibile dal 10 Dicembre 2019. 

martedì 19 novembre 2019

Fabio D’Amato in radio con il singolo “Thank U”



Fabio D’Amato, autore e compositore di musica pop, colonne sonore e jingle per spot pubblicitari, dopo l'ottimo riscontro ottenuto per il suo secondo album “Essential Songs 2”, uscito poco più di cinque mesi fa, e dopo l'uscita a fine agosto del singolo intitolato "Peace", propone una nuova colonna sonora. Riprendendo quanto già realizzato fino ad ora, il brano, eseguito con piano ed archi, viene questa volta arricchito con l'introduzione di drum e bassi elettronici.
La grafica della copertina è stata concepita e realizzata appositamente da Andrea Basile, mentre tutto il lavoro di mastering è stato effettuato presso lo studio Eleven Mastering.
"Thank U" vuole esprimere gratitudine, verso la vita e verso le persone. Un ringraziamento a coloro che ci hanno amato e voluto bene, a tutte quelle persone (conosciute o meno) che ci hanno aiutato nel corso della nostra vita.

domenica 17 novembre 2019

E' uscito "Amarsi e perdersi", in rotazione nelle radio il nuovo singolo di Fausta Nanna.

"Amarsi e perdersi", il nuovo singolo di Fausta Nanna in rotazione radio.

FAUSTA NANNA COVER news 

Fausta Nanna è una giovane artista emergente pugliese ma con Napoli nel cuore, dove ha scelto di vivere e crescere artisticamente, che ama raccontare le proprie emozioni con la sua voce per una condivisione di sentimenti e di pensieri. Perché cantare ci coinvolge, ci libera e ci apre alla vita.

Il nuovo singolo "Amarsi e perdersi" è in rotazione radio da martedì 12 novembre e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, con il suo video. 
Edito dalla Bit & Sound Music, è un brano intenso e passionale con una forte carica emotiva, il testo fotografa il tentativo di recuperare un amore che potrebbe essere giunto al capolinea, perchè sarebbe davvero un peccato non riprovarci ancora! 
"Ti lascerò, mi lascerai. Ci lasceranno i nostri sogni , in frasi fatte, senza senso e nei silenzi ci siam persi e tutto tace e tutto piatto sotto questo cielo immenso, ti incontrerò se lo vorrai, ti parlerò se chiederai di ascoltare la voce del cuore, ti darò ancora un po' di me per non provare dentro il rimorso fa male, sono fiamme i dubbi lo sai . . . . Amarsi e perdersi così senza far niente, divisi noi ci cerchiamo ma poi insieme non voliamo" .

BIO 
Fausta Natascia Nanna, nasce a Putignano (BA) dove inizia a 
cantare alla tenera età di 4 anni nel coro della scuola, poi in seguito continua anche alla media superiore, dove consegue un attestato per aver 
frequentato il coro della scuola, come voce solista. 
All'età di 15 anni, le prime esperienze nei concorsi canori ed esibizioni in varie piazze, fino a partecipare ad un casting dove conosce Bruno Rubino, autore-produttore dei Pquadro e terzo posto nella sezione giovani del Festival di Sanremo con il brano Malinconiche sere nel 2007. E' l'inizio di una importante collaborazione artistica e del suo progetto discografico che porta a Sanremo Giovani nel 2009 e nel 2011 classificandosi tra i 60 finalisti in entrambe le edizioni. 
E' un'artista dell'etichetta Bit & Sound Music con cui ha già pubblicato i singoli: Mi Sento Libera, Un sorriso per me, L'amore mai e Amore per sempre. 
Al progetto collaborano gli autori: Bruno Rubino, Luca Sala , Rosario Bella, Vincenzo Capasso e Giuseppe Di Tella.



--
www.CorrieredelWeb.it

Grido pubblica oggi "Diamanti e fango", il suo terzo album solista.


GRIDO
ESCE OGGI "DIAMANTI E FANGO"
(Willy L'Orbo / Sony Music)
IL TERZO ALBUM SOLISTA DELL'ARTISTA MILANESE

Esce oggi per l'etichetta Willy L'Orbo con distribuzione Sony Music, "Diamanti e fango", il terzo album solista di Grido. Il disco è stato anticipato dal singolo "Qualcosa di buono" feat. Il Cile, un brano con un valore speciale, arrivato subito dopo la pubblicazione di una serie di video in cui Grido è andato a visitare chi aiuta i ragazzi cresciuti come lui in ambienti privi di agi ma che non hanno avuto l'opportunità di cambiare la propria vita. Per l'occasione Grido ha ascoltato sia le persone che ogni giorno si dedicano a dare una nuova prospettiva a chi ha avuto esperienze formative negative, sia questi stessi ragazzi, che con lui si sono aperti. Poco dopo ha condiviso con il pubblico i video di questi incontri per far arrivare a più gente possibile il racconto di chi fa #qualcosadibuono per gli altri e insegna a questi giovani meno fortunati che c'è sempre e comunque la possibilità di cambiare rotta.

Grido ha compiuto da poco 40 anni e durante la sua ricca carriera ha affinato uno stile personale. Con questo album mette in evidenza una sua duplice natura, passando da rime impegnate e riflessive ad altre più leggere o spensierate. Gli ospiti, inoltre, sono artisti con background e stili differenti come Il Cile, J-Ax, Sergio Sylvestre, Nerone e Sewit. Tutti chiari segnali di come la concezione musicale di Grido continui a essere libera e, per certi versi, precorritrice di quella della nuova generazione urban che oggi domina il mercato.  

"Diamanti e fango" è un titolo che rappresenta sia i momenti felici sia quelli bui della vita ed esprime, nello stesso tempo, la possibilità di avverare i propri sogni partendo dal basso. L'album è composto da 12 tracce prodotte da artisti molto attivi nella scena urban italiana ma con un background composito: Roofio, Shorty Shok, Kermit e Mastermaind.

Nel disco spiccano la consapevolezza e la capacità introspettiva di Grido - come si nota nel singolo "Qualcosa di buono" - ma ci sono tante altre sfumature: se l'incipit, "A testa alta", è un manifesto di stile e intenti, pezzi dai "colori" diversi come "Stelle cadenti" (con J-Ax), "Tutto normale", la title track "Diamanti e fango" (con Sewit) o ancora la traccia di chiusura "Menomale" hanno sostanza e profondità, mentre "Tutti i colori", "Ad un passo dal sole" e "So free" (con Sergio Sylvestre a dare un tocco internazionale) comunicano spensieratezza e solarità. Ma ci sono anche "Isola (I Need Love)" - un tributo alle origini del rap costruito sul sample (concesso per la prima volta) di una delle canzoni più iconiche della storia del rap, "I Need Love" di LL Cool J –, "Antistress", a tratti poetico e romantico, a tratti grezzo e diretto (anche grazie alla presenza di Nerone), e "Un classico", brano che ironizza sulle cattive abitudini italiane.

"Diamanti e fango" è un disco urban in cui sono confluite tante esperienze di vita e varie contaminazioni musicali.

L'artista milanese incontrerà i fan oggi e domani in due instore:
Venerdì 15.11 alle 18.30 a MILANO alla Feltrinelli di Piazza Piemonte 2
Sabato 16.11 alle 18.30 a ROMA alla Feltrinelli di Via Appia Nuova 427

---

Grido, vero nome Luca Aleotti, milanese classe 1979, ha una lunga e varia esperienza musicale: nella seconda metà degli anni '90 ha cominciato ufficialmente a rappare collaborando con gli Articolo 31 di suo fratello maggiore J-Ax ma anche con DJ Enzo, Space One e tanti altri artisti hip hop di rilievo. Poco dopo ha fondato i Gemelli Diversi, con cui ha pubblicato, da frontman, 7 album (di cui uno live) e un greatest hits raggiungendo una grande popolarità. Dal 2011 ha iniziato una carriera solista che lo ha già portato a pubblicare tre dischi e a collaborare, prima di "Diamanti e fango", con artisti come Danti, Tormento, Shade, Primo (Cor Veleno), Biggie Bash (Boomdabash), Mistaman, Caneda e i Sud Sound System.  


TRACKLIST
01 A testa alta [prod. Shorty Shok]
02 Qualcosa di buono - feat. Il Cile [prod. Kermit]
03 Isola (I Need Love) [prod. Shorty Shok]
04 Stelle cadenti - feat. J-Ax [prod. Mastermaind)
05 Tutto normale [prod. Shorty Shok]
06 Ad un passo dal sole [prod. Roofio]
07 Antistress - feat. Nerone [prod. Mastermaind]
08 Diamanti e fango - feat. Sewit [prod. Mastermaind]
09 Tutti i colori [prod. Shorty Shok]
10 Un classico [prod. Roofio]
11 So free - feat. Sergio Sylvestre [prod. Mastermaind]
12 Menomale [prod. Shorty Shok]





--
www.CorrieredelWeb.it

KLINGANDE presenta il suo album di debutto “THE ALBUM”


KLINGANDE 
presenta il suo album di debutto
"THE ALBUM"

Il dj e produttore multiplatino Cédric Steinmyller, in arte Klingande, presenta il suo anticipatissimo doppio album di debutto "The Album".

Arrivando poco prima della fine del decennio, "The Album" è una combinazione di nuova musica e grandi successi del passato dell'artista francese. Durante l'arco dell'anno Klingande ha stuzzicato i suoi ascoltatori rilasciando brani tratti dall'album come "By The River" con il musicista blues Jamie N Commons"Ready For Love" con Joe Killington e Greg Zlap"Sinner" con il cantautore Stevie Appleton e "Messiah" con il duo pop elettronico Bright Sparks.

Apre il CD 1 "The Album" l'ultimo singolo "Amsterdam", una produzione ritmata caratterizzata dai suoi tipici suoni melodici e un ricco e armonico vocale di Bright Sparks. Collabora inoltre con il duo house sudafricano GoldFish e con la cantante pop inglese Call Me Loop per nuove produzioni rispettivamente "Simple Man" "Famous".

Il CD 2 di "The Album" è una collezione delle precedenti hit di Klingande incluse le preferite dai fan "Punga" e "Riva", il singolo multi platino "Jubel""Pumped Up" (la sua versione della traccia del 2010 di Foster The People), la recente release "Wonders" con il collega francese Broken Back e "Rebel Yell" featuring il vocalist jamaicano Krishane.

Klingande ha dato il via al 2019 con il successo delle tappe nordamericane ed europee di "The Intimate Tour", dove il pubblico è stato trattato con esclusive anteprime dell'album. Durante l'estate si è esibito in una serie di festival di alto profilo, tra cui il "Montreux Jazz Festival" in Svizzera, l'"AirBeat One Festival" in Germania e l'iconico "Tomorrowland" in Belgio per il sesto anno consecutivo.

Più vicino a casa, Klingande sta celebrando l'uscita del suo album di debutto al locale Paris' Trabendo, come parte iniziale del suo tour francese. Non si fermerà lì, farà una sosta a Londra per il suo show al Ministry of Sound, prima di finire il suo tour con date a TolosaMarsiglia e Lione.

"The Album" è un'ampia gamma di lavori, che mette in mostra la molteplice miscela di elementi organici ed elettronici dei produttori attraverso canzoni nuove e consolidate. L'album di debutto di Klingande documenta la sua crescita come artista e segna un nuovo capitolo nella sua celebre carriera musicale.


TRACKLIST:

CD1
1. Klingande & BRIGHT SPARKS - 'Amsterdam'
Top 10 iTunes Dance Chart Italy
Spotify New Music Friday Italy
Apple Music New Music Daily Italy

2. Klingande & Jamie N Commons - 'By The River'
3. Klingande & Stevie Appleton - 'Sinner'
4. Klingande & Goldfish - 'Simple Man'
5. Klingande - 'Famous' feat. Call Me Loop
6. Klingande & BRIGHT SPARKS - 'Messiah'
7. Klingande & Joe Killington - 'Ready For Love' feat. Greg Zlap
8. Klingande - 'Alive'
9. Klingande - 'Only Breath'

CD2
10. Klingande - 'Jubel'
11. Klingande - 'Punga'
12. Klingande - 'Verona'
13. Klingande - 'Riva' feat. Broken Back
14. Klingande - 'Losing U' feat. Daylight
15. Klingande - 'Somewhere New' feat. M-22
16. Klingande - 'Pumped Up'
17. Klingande - 'Rebel Yell' feat. Krishane
18. Klingande & Broken Back - 'Wonders'

__________________________________

UPCOMING TOUR DATES:
Friday 15th November – Trabendo – Paris, France 
Saturday 16th November – Ministry of Sound – London, UK 
Wednesday 20th November – Connexion Live – Toulouse, France 
Thursday 21st November – Le Cabaret Aléatoire – Marseille, France 
Friday 22nd November – Ninkasi Kao – Lyon, France 
Thursday 12th December - The Penthouse - Dubai, UAE 
Tuesday 31st December - Omnia - San Diego, USA 
Friday 10th January 2020 - World Club Dome Winter Edition - Dusseldorf, Germany

Banner




--
www.CorrieredelWeb.it

Linecheck Festival: British Council lancia la guida all'accessibilità per concerti e tour


      

LINECHECK FESTIVAL: IL BRITISH COUNCIL PROMUOVE L'INCLUSIONE NEL SETTORE MUSICALE

QUANDO LA MUSICA È ACCESSIBILE A TUTTI

 

Al Linecheck Music Meeting and Festival, la più importante music conference italiana (Milano, 19-24 novembre), British Council promuove un approccio inclusivo nel settore musicale e lancia la guida gratuita all'accessibilità.

Giovedì 21 novembre, presso il BASE Milano, si terrà il panel 'Include and Diversify – Exchange and Unite!', la tavola rotonda che approfondirà il tema dell'inclusione nelle arti e dell'accessibilità durante gli eventi musicali. Ospite del panel, Gideon Feldman, Responsabile dei programmi e Business Development di Attitude is Everything, che condividerà la sua esperienza e lancerà la guida all'accessibilità per concerti e tour "fai da te" per gli eventi musicali, disponibile ora anche in italiano, con tutte le informazioni necessarie per band, artisti e promotori al fine di rendere più accessibili concerti e tour.

Giunto alla sua 15° edizione, dal titolo "Suoni come diversità", Linecheck è il punto d'incontro sia per gli operatori del settore musicale che per gli appassionati di tutti gli stili musicali e Main Content Partner della Milano Music Week. Temi centrali di quest'anno saranno la diversità e la multiculturalità, la musica come riflesso e agente di cambiamento sociale, tecnologico e mediatico.
Il panel del 21 novembre ospiterà persone che hanno trasformato la loro passione musicale in azioni concrete per includere e celebrare la diversità. La diversità è vista come una forza unica per aiutare le società e gli individui a crescere. Che cosa c'è di meglio della musica per diffondere questo messaggio?

Include and Diversify – Exchange and Unite! Panel discussion

Giovedì 21 novembre 11:00 - 13:30

Base, Aula 2

Via Bergognone 32, Milano

 

Speaker
Alan Greyeyes/ Sākihiwē Festival (CA); Gideon Feldman / Attitude is Everything (UK); Johnny Mox / Stregoni (IT); Meg Symsyk / Entertainment one (CA); Laura Piccinini / Indie Pride Aps (IT); Davide Fant / Anno Unico (IT); Heather Hamilton / In Place of War (UK); Alexandra Bugailiskis / Ambasciatore del Canada in Italia; Marianna Simeone / Delegata del Québec in Italia; Marianna Simeone / Delegato del Québec in Italia.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 15 novembre 2019

Sklero Man racconta i suoi demoni in “Guarda avanti”: il video...




Esce oggi su YouTube il video di "Guarda avanti", quarto estratto dall'ultimo album di Sklero Man, "Controvento".

Nel brano, prodotto da DSR Beat, il rapper piemontese si apre con il suo pubblico e ripercorre i momenti più bui che lo hanno portato fin qui, a essere la persona che è oggi. Nonostante lui continui a proseguire con determinazione il suo cammino, infatti, da tempo combatte con ansie e tormenti che lo destabilizzano. "Guarda avanti" è l'incoraggiamento che gli dà una voce femminile - in questo caso della cantante Leila - per superare gli ostacoli, andare oltre le delusioni e non sottovalutare le prove fin qui superate. 

Il video, diretto da Francesco Cosenza, ha atmosfere cupe ed è stato girato in una fortezza abbandonata del 1834.


--
www.CorrieredelWeb.it

Junior Cally pubblica "Sigarette RMX" con Emma Muscat. A breve uscirà anche la sua autobiografia per Rizzoli.



JUNIOR CALLY

DAL 14 NOVEMBRE 
IN RADIO E SU TUTTE LE PIATTAFORME DIGITALI
ARRIVA



"SIGARETTE RMX" con EMMA MUSCAT
DAL 26 NOVEMBRE IN LIBRERIA 
LA SUA AUTOBIOGRAFIA
"IL PRINCIPE - È MEGLIO ESSERE TEMUTO CHE AMATO"
EDITA DA RIZZOLI

Junior Cally, dopo aver debuttato al numero 1 della classifica dei dischi più venduti con l'album "Ricercato" (Epic/Sony Music), torna con una nuova versione del suo ultimo singolo dal titolo "Sigarette RMX" insieme a Emma Muscat, la diciannovenne cantautrice e pianista dalla voce straordinaria e intensa.

Una versione inedita che arricchisce di nuovi colori uno dei brani più intensi del disco, prodotto da Jeremy Buxton. "Sigarette" è infatti una delle tracce più intime dell'intero album che attraverso una serie di immagini semplici, ma mai banali, ci porta in una dimensione malinconica e sospesa.

Non solo musica, esce il 26 novembre in libreria il suo primo libro: "Il principe - E' meglio essere temuto che amato", la sua autobiografia edita da Rizzoli. Un viaggio onirico, dolce e agghiacciante, nel quale ogni cosa conosce il suo contrario, nel quale due voci si alternano, si combattono, si fondono. Un viaggio per parole, illustrazioni e musica nell'immaginario umano e artistico di un ragazzo che aveva solo la polvere ed è andato a prendersi il cielo.

Nell'album "RICERCATO" sono presenti 12 tracce dove il rapper racconta un grande cambiamento: partito dalla periferia romana, con un passato difficile alle spalle, grazie alla musica è riuscito a trasformare la sua vita e quella della sua famiglia. Il disco si apre e si chiude circolarmente con due brani ("Tutti con me" e "Nessuno con me") che, apparentemente contrapposti, sviluppano lo stesso tema della celebrità e la caduta delle illusioni.

Tra i featuring dell'album troviamo Highsnob, Livio Cori, Il Tre, Samurai Jay, Jake La Furia, Giaime, Clementino, Federica Napoli ed Eddy Veerus. A differenza dell'esordio, dove non c'erano altre voci come vuole una vera presentazione, questa volta l'artista ha deciso portare con sé, in questo secondo lavoro, anche alcuni artisti con cui ha condiviso il suo percorso a oggi. Tra i producer, oltre a Jeremy Buxton che affianca Junior Cally fin dai suoi esordi, sono presenti alcuni dei nomi più influenti della scena urban: 2nd Roof (Guè Pequeno, Maruego), Bosca (Fabri Fibra, Ghemon, Dargen D'amico) e Andry The Hitmaker (Sfera Ebbasta, Capo Plaza).

Junior Cally ha esordito ufficialmente a inizio 2017 e ha subito conquistato il pubblico a forza di hit come "Magicabula" e "Bulldozer", ottenendo, solo su YouTube, oltre 40 milioni di visualizzazioni. Qualche anno fa, infatti, Junior Cally ha cancellato le sue tracce per una scommessa con se stesso: vedere le persone che non credevano potesse fare il rapper di professione ascoltare la sua musica senza sapere chi ci fosse dietro. Il video di "Tutti con me" ha svelato finalmente il mistero finito al centro di molte discussioni online per capire chi si nascondesse dietro quelle maschere antigas customizzate. Anche da questo nasce il titolo del suo ultimo disco, "Ricercato", che ha debuttato direttamente al numero 1 della classifica dei dischi più venduti.


--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 14 novembre 2019

Sarah in radio e nei digital store con il nuovo singolo “Mountain top”



“Mountain Top” non è solo il titolo dell’album, ma anche del singolo estratto dallo stesso, la prima canzone nella tracklist del disco, brano che Sarah ha scelto per presentare il nuovo lavoro alle radio. Dopo l’uscita del primo singolo, “Home”, ormai due anni fa, e del secondo, “World”, a Maggio 2018, la cantautrice era alla ricerca di un progetto più maturo e che fosse maggiormente rappresentativo del suo modo di fare musica attuale.
“Mountain Top” è un brano che rappresenta, infatti, il perfetto biglietto da visita dell’artista, sia nelle sue sonorità forti e contaminate da vari generi musicali, sia nel testo, sincero e diretto ma che lascia spazio ad interpretazioni sempre personali, sia nel modo di impostare ed elaborare la vocalità che contraddistingue la cantante.

“Ho scelto “Mountain Top” come singolo per presentare l’intero album perché quando l’abbiamo prodotta sono uscita dallo studio dicendomi, per la prima volta, fiera di me stessa. Sono sempre stata eccessivamente critica verso ciò che faccio, ma con “Mountain Top” ho voluto uscire dalla mia comfort zone. Il brano è riuscito a travolgermi e ho voluto affidargli questo compito importante. Ho assoluta fiducia in lui perché, ad oggi, è tutto ciò a cui mi sento più vicina”, spiega la cantante.
“Mountain Top” è un brano che parla della tossicità di alcune relazioni, del coinvolgimento in situazioni sbagliate che, come cita il testo, ci portano a trascurare noi stessi e ad allontanare chi ci ha sempre coperto le spalle. Il distacco da ciò si realizza, nel brano, quando la protagonista trova forza e appoggio nel mondo che la circonda, attraverso l’immagine di una montagna che ora si sente di poter scalare. La montagna che diventa un simbolo centrale, del brano e del disco, sia come raggiungimento di obbiettivi dopo una lunga scalata, sia come immagine della forza e della capacità di appoggiarsi al mondo circostante per riuscire a superare situazioni tossiche. “La protagonista del brano viene letteralmente mangiata viva, - dice Sarah - e per tirarsi fuori dall’errore trova un appiglio nella montagna, che altro non è che un simbolo. Nella fatica della scalata trova il coraggio di salvarsi”.

Un brano che colpisce, oltre che per le particolarità del testo, anche per le sonorità, che fanno del brano il migliore per rappresentare la musicalità di Sarah, e che mixano la forza delle batterie a strumenti più soft e inaspettati, ma sempre d’impatto.


Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *