CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

venerdì 20 luglio 2018

Carlo Borghesio in radio con il singolo "Dove sei"



Carlo Borghesio  nasce il 20 Marzo del 1996 a Rivoli, Torino,dove trascorre la propria infanzia. Si trasferisce poi in Veneto, dove inizia le scuole e contemporaneamente decide di avvicinarsi ad una passione di famiglia, il canto.

Inizia a frequentare corsi  di musica e stage presso strutture musicali dove studia diversi generi,  ma sviluppa un interesse particolare verso il genere pop, pop contemporary .Inizia a scrivere all’età di circa 18 anni piccoli versi di rap senza mai metterli in musica o farli sentire in giro, era un modo per raccontare della sua vita come una specie di diario.All’età di 21 frequenta un corso di scrittura incentrato sulla creazione di nuovi inediti e nasce il suo primo singolo “Dove sei”.

Dove sei nasce principalmente dai primi versi di rap scritti, è una specie di monologo, un flusso di coscienza che ragiona sugli sbagli che si possono commettere e che possono portare alla fine di una storia.L’intento è quello di far passare il messaggio secondo cui è importante saper riconoscere i propri errori per poter avere al proprio fianco una persona o nel caso per cercare di riconquistarla.

Carlo Borghesio spiega :
“Sono cresciuto con la musica perché le mie giornate erano sempre accompagnate da un sottofondo di musica o dal canto di mio papà o di mia mamma, la canzone prima di andare all'asilo, quando si giocava il pomeriggio in casa e i ricordi più belli sono anche quelli delle gite in famiglia, quando durante il viaggio si cantava tutti e tre a squarciagola le canzoni di Alex Britti "La vasca"o la canzone delle Lollipop Down down down.

Le canzoni che durante la mia infanzia mi hanno accompagnato sono davvero tante tra cui quella a cui sono più legato, presa da Hercules il mio cartone preferito intitolata "Posso farcela" e interpretata da Alex Baroni.

Sicuramente per il futuro c'è la voglia di continuare su questa strada che ho intrapreso se pur alle prime armi di cantante/cantautore con la consapevolezza che è una strada in salita e tortuosa.

Il progetto che più mi auguro di poter realizzare è quello di riuscire a portare al maggior numero di persone i miei testi e le mie parole, di riuscire ad emozionare e a raccontare un pezzo di vita di ognuno, raccontare storie di quotidianità dove ognuno di noi possa ritrovarsi e possa sentire sue.”

Uscire con il mio primo singolo spiega l’artista:

“Fantastico,  Emozionante pura Adrenalina! Ad accompagnare tutti questi sentimenti c'è anche un po' di timore, alla fine mettersi, seppur tramite una canzone, al confronto con il pubblico fa sempre un po' paura perché è come mostrare a tutti un lato di te che prima conoscevi solo tu”-

Il mio primo singolo “Dove sei”nasce principalmente dai primi versi di rap scritti, è una specie di monologo, un flusso di coscienza che ragiona sugli sbagli che si possono commettere e che possono portare alla fine di una storia.

L’intento è quello di far passare il messaggio secondo cui è importante saper riconoscere i propri errori per poter avere al proprio fianco una persona o nel caso per cercare di riconquistarla.

Nella canzone il ragazzo inizia un monologo che avrebbe dovuto fare alla sua compagna, ma che come molto spesso accade sono rimaste parole non dette. La prima strofa è un'accettazione degli errori commessi che hanno contribuito alla fine della storia tra i due, e descrive la scena di addio. La seconda strofa parla dei sentimenti e delle sensazioni che se pur presenti, per orgoglio si cerca di nascondere. Nel ritornello invece superata la presa di coscienza dei propri errori e realizzato che in una storia si cresce in due e le differenze ci possono legare più di quanto uno possa immaginare e possano diventare punti di forza di una coppia, si sente il bisogno di andare a riprendere la persona amata.

La canzone si chiude con un "Dove sei, non so neanche se mi ascolterai" che fa capire che anche se l'altra persona potrebbe non essere più disposta ad ascoltare, il ragazzo decide di provare a dirle ciò che non era mai riuscito a dire prima.


La grinta esplosiva dei Predarubia sul palco del Pistoia Blues. La band lucchese premiata anche come miglior video indipendente per “One day”



Sabato 14 Luglio è andata in scena la seconda serata di uno festival più rinomati e longevi della nostra penisola, il Pistoia Blues.

Ogni anno, dal 1980, l'evento richiama migliaia di fan e appassionati di musica da tutto il mondo per prendere parte ai concerti in cartellone i quali, sin dall'inizio,hanno visto protagonisti artisti di inestimabile calibro come B.B. King, David Bowie, Bob Dylan, Robert Plant, Lou Reed, Muddy Waters, Frank Zappa,  solo per citarne alcuni.

L'Edizione di quest'anno ha regalato tante sorprese e senza dubbio la serata di mezzo ha entusiasmato in modo particolare la piazza del Duomo con la presenza come headliner di Steve Hackett (leggendario chitarrista dei Genesis), preceduto dall'apertura dei Predarubia.
La band italo-scozzese ha intrattenuto il pubblico con una sessione di 30 minuti di musica nello stile che li rappresenta, attraverso la proposta di brani propri che hanno entusiasmato la platea,la quale ha accompagnato con scroscianti applausi e grida di approvazione tutta la performance.

I Predarubia, per l’occasione, hanno presentato il loro ultimo lavoro,  l'album "Somewhere Boulevard" proponendo  quattro brani in esso contenuti “Carousel off”, “A girl named Hope”, “One day” e “Rip”, oltre a un inedito “Innocence for sale” che sarà invece contenuto nel nuovo disco, in uscita prossimamente. Un repertorio live ben assortito, quello proposto dalla band, che ha alternato momenti di palpabile emotività ad altri di straripante energia.
I Predarubia sono: Giuseppe Pocai (voce e chitarra), Luca Mori (basso), Massimo Triti (chitarra) e Zivago Anchesi (batteria).

In conclusione dell’esibizione i  ragazzi hanno ricevuto il premio  per il “Miglior video indipendente” per "One day", regia di Simone Gazzola, da parte di Vuemme (media partner del Pistoia Blues Festival).


MAURIZIO MARTINI: “VOGLIO ANDARE AL MARE”


Da qualche giorno in radio, ecco che passa il nuovo singolo di Maurizio Martini, cantautore romano che, dopo diverse esperienze teatrali, sceglie anche la musica come modalità espressiva della propria arte.
Dopo l’album d’esordio SOLI, uscito nel 2015, disponibile in tutte le piattaforme digitali, “Voglio andare al mare” è il nuovo singolo, pubblicato proprio il 21 giugno, primo giorno d’estate, e in rotazione radiofonica dal 2 Luglio. Il sound del pezzo, come lo stile a cui fa riferimento, è quello dei tormentoni anni ’80, dove il linguaggio ironico si addice a quella leggerezza che la stagione ci ispira, in uno sottofondo musicale elettronico che confina con il dance.
Un mare che colora il monitor, sto in piena crisi di astenia, in questa stanza senza ossigeno, sto diventando paranoico…io sono consapevole che il lavoro mi nobilita, ma questo caldo senza scrupoli, il corpo e l’anima debilita, in certi casi è meglio arrendersi, e sotto il sole stendersi”
Perché proprio quando l’afa estiva ci toglie il respiro, ogni cosa da fare, ogni buon proposito fatto all’inizio dell’anno, sembra in questi mesi, andare pure lui in vacanza…Il cervello è stordito dal caldo, da un sole cocente che brucia la pelle fino al tardo pomeriggio e non si ha altra voglia che lasciarsi andare, con la convinzione che restando fermi, si avverta un po’ meno il caldo…cosa che, nel caso ci riesca, può immetterci nel circuito della noia devastante… Ma l’ironia e il sorriso sardonico celato dietro a queste parole ci svela anche un’altra lettura del brano: quando ciò che circonda è tutto troppo rovente, quando un luogo si fa troppo “caldo”, meglio non prendersela troppo, meglio non gettare fuco su altro fuoco e nemmeno acqua cercando di spegnere le fiamme...Insomma a volte, quando il gioco si fa duro, ci vuole forse suggerire Maurizio Martini, è meglio fare un passo indietro e giocare la mossa successiva, che dopo l’estate, dopo che tutto il calore è esploso al massimo, arriva l’autunno e ci saranno si le giornate più corte, ma che forse proprio per questo saremo più portarti a sfruttare recuperando qualche ora persa stesi al sole…. Nel frattempo però godiamoci l’estate e gli afosi mesi più spensierati dell’anno, non pensiamo ad altro a lasciamoci trasportare da questo ritornello incalzante:gridare soltanto “Voglio andare al mare, riempirmi di salsedine…Voglio andare al mare, fa bene all’epidermide…”

Sonia Bellin

mercoledì 18 luglio 2018

Elisabetta Armani in radio con il secondo singolo “Don’t let It Go”




In radio "Don't let It Go", il secondo singolo della giovanissima cantante toscana Elisabetta Armani. Il brano, che porta la firma di Vittorio Franco ed arrangiato da Giulio Iozzi al Purple Studio, parla di una storia d'amore estiva, un inno alle relazione leggere ma coinvolgenti, nate sotto l'ombrellone. Il desiderio non volersi lasciare è inevitabile quando si condividono attimi di un estate perfetta,all'insegna del divertimento e della voglia di vivere tipica dei giovani. Questa canzone, accompagnata dal videoclip per la regia di Stefano La Mendola (Reverb - The Italian Record Company), è un invito al “carpe diem”, al godersi il cento per cento di ogni giornata passata sotto il sole, per non avere rimpianti, ma allo stesso tempo quando si vive giorno per giorno, attimo per attimo la paura di perdersi è dietro l'angolo. Musicalmente un ritmo reggaeton con effetto caraibico in lingua.

Elisabetta Armani, 20 anni nata a Pisa vive a Rosignano Solvay (Li).

Ha ereditato la passione per il canto dal nonno materno e già all’età di quattro anni all’asilo “deliziava” tutti canticchiando canzoni da lei ideate. Inizia a 11 anni a studiare canto con Fabiola Blandina,insegnante del suo paese. Dopo il Liceo,da settembre 2017 frequenta il corso di laurea in Economia e Management all’Università di Pisa.

E’ seguita da Musicamia dal 2016 con Vincenzo Masini project manager e la vocal coach Sabrina Ceccarelli. Studia chitarra con Lorenzo Mirani. Numerose le sue performance Live sia per ospitate che per partecipazioni a Festival di carattere nazionale come Il voci nuove di Castrocaro nel 2016,Area Sanremo 2017 e l’Italian International Song Festival in Sicilia.
A dicembre 2017 è uscito il suo primo brano inedito : “Tutto si fermo’” scritto da G. Iozzi e A. Secci,di cui è in uscita anche il videoclip ufficiale ed è frutto di un progetto che la porterà alla realizzazione di un E.P. che vedrà Elisabetta anche coinvolta nella scrittura dei testi. Il brano uscito l'11 Dicembre su tutti i digital store con etichetta Krishna,ha ottenuto un successo quasi inaspettato restando per ben 3 giorni nei primi tre posti dei più venduti su Amazon Music.

Notevole anche il successo radiofonico e televisivo con molteplici passaggi edinterviste. Dopo il successo invernale di "Tutto Si Fermò", Elisabetta Armani spinta anche dal popolo social che la segue molto anche sul suo canale youtube,ha voluto creare una canzone divertente che avesse quel tocco latino ma in lingua inglese con una melodia che farà ballare la gente nel periodo estivo. Il brano è stato proposto ad Elisabetta dalla produzione,dopo aver espresso il desiderio di registrare una canzone per il suo nuovo album che sarà ultimato nel 2019. Il video è stato realizzato da Stefano La Mendola tra il mare e le campagne di Vada (LI) con la partecipazione di molti giovani a ballare con Elisabetta al ritmo tipicamente estivo e molteplici colori. Durante l'estate oltre alle varie ospitate in manifestazioni,Elisabetta con il suo staff preparerà anche il suo progetto per il Sanremo giovani 2019.


domenica 15 luglio 2018

Lazza: "Porto Cervo", il nuovo singolo, in radio e su tutte le piattaforme digitali da oggi

Il suo "word play" è stato paragonato alla raffica di ganci e montanti che scarica un pugile


LAZZA

Da venerdì 13 luglio


"PORTO CERVO"

Il nuovo singolo in radio e su tutte le piattaforme digitali

 

Venerdì 13 luglio è uscito in radio e in digitale "Porto Cervo", il nuovo singolo di Lazza.

Dopo il successo del suo album d'esordio "Zzala" (333 Mob), confermato da un tour infinito che prosegue ancora, il rapper torna con "Porto Cervo", una canzone che punta, a differenza dello stile a cui ci ha abituato, alla musicalità.

 

Prodotto da Low Kidd e dallo stesso Lazza, "Porto Cervo" è un pezzo che dimostra tutta la versatilità dell'artista milanese. Un brano autobiografico sul cambiamento avvenuto in particolare nell'ultimo anno di vita, passato nella totale dedizione ed impegno nei confronti della musica.



BIOGRAFIA:

Lazza, rapper milanese classe 1994, cattura le prime attenzioni da adolescente, quando si fa notare per le sue abilità tecniche messe in mostra nelle battle di freestyle in giro per l'Italia che gli fanno conquistare subito una buona schiera di fan. 

Nel 2013 entra nel roster della Blocco Recordz, con cui, nel 2014 pubblica il suo primo mixtape, K1, in cui spicca la collaborazione con Emis Killa. Da qui in poi pubblica vari singoli e video che riscuotono ottimi consensi, fino a quanto partecipa al video-format hip hop Real Talk diventando protagonista di una delle due puntate più viste su YouTube. Nel 2016 si fa notare da un pubblico ancora più ampio grazie a DDA, il singolo che sancisce il suo sodalizio con 333 Mob, etichetta con la direzione artistica di Dj Slait e Low Kidd. Pochi giorni dopo l'uscita del video di questo brano, Lazza apre il primo concerto della doppia data milanese di Salmo al Fabrique che, per l'occasione, è sold out. Dopo questa esperienza continua a pubblicare dei freestyle su YouTube collezionando visualizzazioni e parte per un tour solista accompagnato da Low Kidd. E dopo la pubblicazione di altri singoli (tra cui Maleducati) che aumentano sempre di più la sua popolarità, ad aprile 2017 pubblica Zzala, il suo disco di esordio ufficiale per 333 Mob in cui mette in luce anche le sue doti di pianista (si è formato studiando musica classica al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano). Zzala è composto da undici tracce, è un disco rap che usa le sonorità odierne e dà importanza non solo alla musica ma anche alla scrittura e tocca un'ampia gamma di umori e atmosfere. Dopo aver pubblicato il video del pezzo con Salmo e Nitro, Mob, a maggio pubblica il video di un pezzo diventato di culto tra il pubblico, Lario. Nel frattempo, dopo la grande partecipazione di pubblico agli instore, parte per un lungo tour che fa registrare ovunque sold out affermandolo come uno degli esponenti di punta della nuova scena.




--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 10 luglio 2018

Giuliano Legotta & Xiao Yue Zheng in radio con in singolo Ok play




Giuliano Legotta (leader fondatore della pop-rock band Charly Moon con quattro dischi pubblicati) & Xiao Yue Zheng (bravissima pianista laureata in maestro sostituto al conservatorio Santa Cecilia a Roma, anche lei nei Charly Moon come tastierista) presentano il nuovo singolo "OK PLAY".
La canzone fa riferimento alla vita, prendersi cura di noi stessi è la cosa principale il resto poi diventa tutto più facile, avere pensieri positivi farà in modo che l'Universo conserverà un posto per te in questa ruota della vita che gira molto veloce ed allora potrai avere quell'energia che ti porterà una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto volte sopra le stelle a cantare con gli angeli.


Rewind il nuovo singolo di Anthony & Vittorio Conte , da venerdì 8 giugno 2018 in radio e in digitale



Sarà in radio e nei maggiori digital store da venerdì 8 giugno, Rewind, il nuovo singolo di Anthony e Vittorio Conte. Oltre ad essere autori e compositori dei propri testi, i due fratelli hanno rispettivamente scritto e composto brani per altri artisti, in particolare per Thomas, con il quale hanno collaborato negli album “Oggi più che mai”, pubblicato lo scorso maggio del 2017, disco d’oro in meno di due settimane e vincitore del Premio Lunezia e per “Thomas (18 Edition)”, anche questo da poco certificato oro.

Rewind è stato scritto e registrato nello stesso giorno; il brano, il più introspettivo e intimo dei due cantautori, è una storia vera. Nella canzone si racconta di un grande amore attraverso il riavvolgimento dei ricordi con un un finale inaspettato.

Anthony e Vittorio Conte sono due fratelli, rispettivamente nati e a Manduria (TA) e a Bordighera (IM), classe 1993 e 1990. Dopo la pubblicazione di due album da parte di Vittorio, dai titoli “Sogno e realtà” (2008) e “Sono solo briciole” (2012), da circa due anni i fratelli Conte hanno deciso di formare un duo. Inizialmente per il progetto sono stati seguiti dal noto produttore discografico Piero Calabrese (produttore di artisti del calibro di Marco Mengoni, Giorgia, Alex Baroni). Il 28 luglio 2017 hanno pubblicato il loro primo singolo insieme, “Faccio senza di te”, distribuito da Warner Music Italy e che ha ottenuto in pochi giorni un numero elevato di visualizzazioni. Attualmente Anthony e Vittorio Conte, seguiti dal produttore esecutivo e manager Maria Totaro dell’etichetta discografica MM LineProduction Records, stanno lavorando al loro album d’esordio, distribuito da Universal Music Italia.

“Un’altra estate” il singolo d’esordio discografico di Margherita Pettarin



“Un’altra estate” è il singolo d’esordio discografico di Margherita Pettarin, una canzone vivace con un testo prettamente estivo che racconta una storia d’amore reale, il tutto accompagnato da un videoclip appassionante e travolgente girato a Jesolo Lido vicino al faro, una località balneare del Veneto.

“Con questo pezzo vorrei trasmettere quel tipo di freschezza e serenità che le persone riescono ad avere solo in estate. Ho voluto condividere in modo semplice un amore di quelli che si creano in estate, in riva al mare o in discoteca. Mi piacerebbe che con questa mia canzone si riesca a trasmettere tanta voglia matta di ballare!!” racconta Margherita.
Margherita Pettarin è una giovane cantautrice di Gorizia, ha venti anni, è diplomata al Liceo Linguistico Scipio Slataper di Gorizia nel 2017, canta, recita e pratica sport fin da quando era bambina, fino a farla diventare una vera atleta (ostacoli e velocità) ottenendo ottimi risultati a livello nazionale.

Cantautrice e musicista, compone e scrive i propri brani, cercando uno stile personale e studiando la tecnica di scrittura insieme ad autori affermati nel panorama discografico musicale italiano.

Altra grande passione di Margherita Pettarin è la moda, che la porta ad avere un grande riscontro con una fascia da vincitrice nazionale “Ragazza moda e spettacolo“.
Margherita fa parte del progetto emergenti “MMline song lab Italy”.


giovedì 5 luglio 2018

Max Marino & Sofia " La nostra Musica conquista il mercato estero"




Max Marino comincia il suo percorso artistico molto presto. All’età
di dodici anni impara a suonare la batteria; a sedici la chitarra
classica poi quella elettrica esibendosi come chitarrista solista in
diverse band dell’hinterland della città di residenza. A diciassette
anni compone la sua prima canzone e da quel momento percorre la strada
del cantautorato, scrivendo testi sia in lingua italiana che in lingua
inglese.

Max scrive, compone ed arrangia tutti i suoi pezzi. La sua
peculiarità è quella di riuscire a miscelare armoniosamente tra loro
generi musicali diversi, dando vita a melodie uniche e inconfondibili.
Gli “addetti ai lavori” hanno definito il suo genere musicale
“Pop/Rock/Metal Melosinfonico”.

Nel 2011 e nel 2012 frequenta due stages di interpretazione,
composizione e canto in casa Mogol, presso il CET (Centro Europeo
Toscolano) nella Tenuta dei Ciclamini.

La vera svolta artistica e compositiva arriva nel 2014 quando Max e
Sofia (cantante ed interprete musicale) s'incontrano. Da quel momento
nasce tra i due un sodalizio non solo artistico.
Studiano cantano moderno e si esibiscono in coppia in vari teatri
italiani. Realizzano il disco 2 come noi dove Sofia riveste il ruolo
di cantante solista e corista; la stessa ha partecipato inoltre alla
stesura delle parti rap del brano Ingabbiato. Il disco è interamente
scritto e cantato in lingua italiana ed è stato pubblicato il 21
dicembre 2016 sia in versione fisica che digitale su tutti i Digital
Store.

2 come noi è la sintesi della creatività di Max Marino: racchiude
nove distinte emozioni rappresentate da diversi generi musicali
(sinfonico, pop, rock, metal, rap) sulle quali aleggia sempre la vena
compositiva classica.

Nello stesso anno realizzano il videoclip Fenice, brano strumentale
arrangiato per quartetto d’archi, anch'esso contenuto nel CD 2 come
noi. Il videoclip è pubblicato su YouTube nel canale di Max Marino &
Sofia.

Entrambi partecipano alle selezioni di Sanremosenior 2016, con due
canzoni distinte scritte da Max Marino, arrivando tra i quindici
finalisti ed esibendosi il 17 dicembre nel Teatro dell’Opera del
Casinò di Sanremo.

Nello stesso mese di dicembre Max e Sofia hanno presentato il disco 2
come noi presso l'Auditorium di Cagliari coinvolgendo i mass media.

Appassionati di cinema e recitazione hanno frequentato diverse
Masterclass tenute da attori e registi di fama nazionale (Gianmarco
Tognazzi, Pupi Avati, Giovanni Veronesi ) ed internazionale (Natalia
Florenskaia) nel corso delle quali hanno affinato la loro presenza
scenica e si sono avvicinati al mondo della recitazione.

Nel luglio 2017 Sofia ha partecipato come comparsa nel lungometraggio
Il rumore del sole del regista Mirko Locatelli.

Max e Sofia sono comparsi in TV (ospitate. dirette e TG), in diretta
radio (ospitate on-site ed interviste telefoniche), su Sky e vantano
diverse esibizioni live in importanti location quali l’Old Fashion di
Milano.

Avendo superato la Pre-Selezione per Casa Sanremo Tour 2018, hanno
partecipato alla Fase Selezioni Speciali del contest il 23 giugno 2018
sul palco GruVillage di Grugliasco (TO).

Attualmente in diretta TV e web nella trasmissione MilleVoci di Gianni Turco.
Il progetto del duo Max Marino & Sofia è quello di far conoscere e
diffondere la loro musica non solo in Italia ma anche all'estero.

I PENTGRAMMA: IL NUOVO SINGOLO "IO NON TI PERDONERO' " IN USCITA AD AGOSTO

I Pentagramma nascono nel 2015, anche se i componenti del gruppo si conoscono già da anni.
Prima della nascita del gruppo suonavano tra di loro, notando che il feeling cresceva sempre di più.
Col tempo si decise di non fare cover ma di scrivere brani propri, così cominciò la loro strada da cantautori.
Quindi nel 2015, cominciarono a scrivere brani propri ma decisero di non pubblicarli se prima l'album non fosse completo.
Sempre a causa dell'impegno nel scrivere i brani, decisero di non esibirsi al pubblico, il loro obbiettivo era di comporre un album per
poi esibirsi con le loro canzoni!
Ma è nel 2018 che comincia la vera storia dei Pentagramma, infatti dopo due anni di lavoro hanno completato il loro tanto atteso primo album,
e il 31 Gennaio pubblicarono il loro primo singolo '' La tua possibilità'' che in un mese ha già avuto un riscontro davvero interessante!
In poco tempo la band ha un successo inaspettato, la canzone ottiene notorietà e riceve commenti positivi da molte persone!
Il 10 Giugno i Pentagramma partecipano allo show '' Fontanelle's got talent '', uno spettacolo con 20 band in gara
conquistando con soddisfazione il terzo posto!
Acquistando sempre più notorietà e partecipando a serate varie nei locali i Pentagramma decidono di incidere il loro secondo singolo '' Io non ti perdonerò '' che uscirà il primo Agosto!

I SINGOLI DI SIGNOR D. SPOPOLANO SUL DIGITAL STORE

Signor D, è il nome d'arte di Dario De Rosa nato a Battipaglia (SA) nel 1986. Inizia nel 2002 per gioco, scrivendo i primi testi come passatempo sui beat del fratello Tec DJ, che organizzava eventi live nella provincia di Salerno. Fino al 2007 prende la musica come hobby pensando principalmente allo studio e registra canzoni tra le mura di casa facendole ascoltare ai suoi amici. Dal 2008 dopo alcuni live però cresce in lui la voglia di fare sul serio e così lavora al suo primo progetto "Idee" con cui inizia a girare per locali della provincia di Salerno. Nel 2012, dopo la laurea in giurisprudenza, pubblica "A me basta un play" con cui inizia ad aprire i  concerti a grndi artisti importanti come Clementino, Marracash, Bassi Maestro, Ghemon, Tormento e Rayden. Nel 2015 pubblica "Storie sociali e private di un essere superiore" e con il secondo singolo "Voce immortale" vince il premio "Hip Hop MEI" e la stessa "Voce immortale" e "Neanderthal" vengono selezionate da Piotta per la compilation Hit Mania 2016. Dopo aver girato quasi tutta l’Italia, ritorna in studio per lavorare al nuovo album “Crisalide (tra le tue mani)”. I primi singoli estratti dall’album ad oggi sono “Not for sale”, “Freedom” e “Come Potts”, che stanno riscuotendo un buon successo sui digital store. Il prossimo 8 Settembre canterà al Teatro Persiceto di Bologna per il Contest Promuovi La Tua Musica.
I biglietti dell'evento si possono acquistre sul circuito Viva Ticket.

“VOCI PER LA LIBERTÀ 20” VINCE LA TARGA TENCO PER IL ‘MIGLIOR ALBUM COLLETTIVO’


"VOCI PER LA LIBERTÀ 20" VINCE LA TARGA TENCO PER IL 'MIGLIOR ALBUM COLLETTIVO'

UNA GRANDE AFFERMAZIONE ALLA VIGILIA DELLA 21A EDIZIONE DELLA RASSEGNA LEGATA AD AMNESTY, IN PROGRAMMA DAL 19 AL 22 LUGLIO A ROSOLINA MARE

Il disco della 20a edizione del festival "Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty" ha vinto la Targa Tenco nella categoria "Album collettivo a progetto", una importante affermazione che arriva proprio alla vigilia della 21a edizione.

A sottolineare la grande soddisfazione per "Voci" è il direttore artistico Michele Lionello: "Per noi è un importantissimo riconoscimento dell'impegno artistico di vent'anni a fianco di Amnesty International Italia per promuovere la musica di qualità e i diritti umani. Un ulteriore stimolo per continuare in questa direzione".

L'associazione "Voci per la libertà" vuole condividere il premio con Amnesty International Italia e con i partner storici MEI (che ha collaborato alla realizzazione del Cd) e Rete dei festival, e vuole ringraziare chi ha sostenuto il progetto, MiBACT e SIAE, quest'ultima nell'ambito dell'iniziativa "Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura".

Ma la condivisione, oltre che un grande ringraziamento, sono anche ovviamente per gli artisti presenti nell'album, che hanno festeggiato con "Voci" i vent'anni di festival, e simbolicamente anche per tutti quelli saliti sul palco in due decenni.

L'album racchiude alcuni momenti musicali dell'ultima edizione del festival, quella del 2017, appunto la ventesima. Sono 15 i brani presenti, a partire da quelli vincitori: "Ballata triste" di Nada, che si è aggiudicata il Premio Amnesty International Italia 2017 nella sezione Big, e "Crociera meraviglia" e "Tra l'altro" di Carlo Valente, che ha prevalso nel contest riservato agli artisti emergenti. Troviamo poi tre degli ospiti delle serate del festival, Diodato, The Bastard Sons of Dioniso e Giovi, e gli altri artisti in concorso, a partire da Elisa Erin Bonomo, premio della critica, e dagli Amarcord, premio della giuria popolare fino ai finalisti Nevruz e Tukurù e ad una artista protagonista di Arte per la Libertà - il festival della creatività per i diritti umani, Anna Luppi.

La vittoria in quello che è il maggior riconoscimento italiano per la canzone d'autore diventa inevitabilmente un viatico importante per la nuova edizione di "Voci per la libertà", quattro giorni pieni di musica di qualità e di attenzione ai temi dei diritti umani dal 19 al 22 luglio a Rosolina Mare, in provincia di Rovigo.

Brunori sas, vincitore del Premio Amnesty Italia 2018, sezione Big, sarà uno dei protagonisti di un programma ricco di eventi, che comprende anche ospiti come Enrico Ruggeri, Mirkoeilcane e la Med Free Orkestra e i semifinalisti del contest 2018.

Sono otto le band e cantautori provenienti da tutta Italia in concorso per il Premio Amnesty Italia, sezione Emergenti, dedicato ai migliori brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. Il contest proporrà le semifinali il 20 e 21 luglio e la finale fra i cinque migliori il 22 luglio.

Il 20 luglio si fronteggeranno: Storie Storte da Venezia con "Mare nostro" (folk), Giulia Ventisette da Firenze con "Tutti zitti" (pop d'autore), La Malaleche da Monza/Bergamo con "Siamo migranti" (patchanka), Iza&Sara da Forlì/Faenza con "Favola" (pop).

Il 21 luglio toccherà a: Pupi di Surfaro dalla Sicilia con "'Gnanzou" (nu kombat folk), Danilo Ruggero da Pantelleria con "Agghiri ddrà" (folk / canzone d'autore), Mujeres Creando da Napoli con "E je parlo 'e te" (world music), Eleonora Betti da Arezzo con "Libera" (folk / canzone d'autore).

Voci per la libertà è un evento sostenuto da Amnesty International Italia in cui la creatività tocca le persone su temi importanti quali uguaglianza e rispetto. Quest'anno il festival promuoverà la campagna "La solidarietà non è reato" con cui Amnesty International vuole sfidare la criminalizzazione della solidarietà nelle sue varie forme: il lavoro umanitario e dei diritti umani non dovrebbe mai essere criminalizzato perché aiutare le persone ad attraversare i confini in modo irregolare, senza alcun vantaggio personale, non è contrabbando e non dovrebbe essere considerato un reato. Individui e organizzazioni che aiutano rifugiati e migranti sono l'esempio più visibile dell'impegno per costruire comunità più accoglienti in Europa: testimoniano le violazioni dei diritti umani e gli abusi; rispettano l'imperativo umanitario, anteponendo le persone ai confini.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Presentano: Savino Zaba (Rai1, Radio2) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà).

 --

XXI EDIZIONE VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY
Rosolina Mare (RO) 19-22 Luglio 2018

GIOVEDÌ 19 LUGLIO
ore 18.30 aperitivo in spiaggia "In Anguriara" con progetto BO.RO.FRA. - l'arte che accoglie
ore 21.00 Arena Piazzale Europa
Inaugurazione installazioni Centro Congressi:
INALIENABILE di Silva Rotelli, CIOKORA di Valentina Tamborra
LIVE:
BO.RO.FRA. + MED FREE ORKESTRA

VENERDÌ 20 LUGLIO
ore 18.30 aperitivo in spiaggia "Stella Marina – Bagni Al Moro" con CARLO VALENTE
ore 21.00 Arena Piazzale Europa LIVE
SEMIFINALI CONCORSO con GIULIA VENTISETTE – LA MALALECHE - STORIESTORTE – IZA & SARA + WAIRA e
MIRKOEILCANE


SABATO 21 LUGLIO
ore 18.30 aperitivo in spiaggia "Bagno Tamerici" con MusicFreedom Dj Set di ANDREA TESO e JUDGEMENT
ore 21.00 Arena Piazzale Europa LIVE
SEMIFINALI CONCORSO con MUJERES CREANDO – PUPI DI SULFARO – ELEONORA BETTI – DANILO RUGGERO + CARLO VALENTE ed
ENRICO RUGGERI


DOMENICA 22 LUGLIO
ore 5.00 "...a passi leggeri" performance di danza in spiaggia "Bagno Club Rosapineta" con CANTIERI CULTURALI CREATIVI
ore 18.30 centro congressi incontro pubblico con RICCARDO NOURY e BRUNORI SAS a seguire aperitivo con La Galassa e Dj Set BO.RO.FRA.
ore 21.00 Arena Piazzale Europa LIVE
FINALE CONCORSO con I MIGLIORI 5 ARTIST
+ PREMIO AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA a
BRUNORI SAS


Un'iniziativa di:
Associazione Culturale Voci per la Libertà, Amnesty International Italia e Comune di Rosolina


Con il sostegno di:

MiBACT e di SIAE, nell'ambito dell'iniziativa "Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura", CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, ITALPIZZA


Con la collaborazione di:

Comune di Rosolina, Pro Loco Rosolina, Provincia di Rovigo, ReteEventi, Cooperativa Porto Alegre, Cooperativa Peter Pan, Pop Out, Libreria Ricarello


Partner tecnici:
 
Alce Nero, ARS audio & light, Idee Grafiche, Grafiche Nuova Tipografia, Meeting degli Indipendenti, Musica nelle Aie, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Peruzzine


Media Partner:

Rai Radio7 Live, Radio Popolare, Radio LatteMiele, Radio LoveFM, Radio 41, Viva la Radio, DeltaRadio, ArtTribune, FunnyVegan, Rumore, Mescalina, La Scena, Post Scriptum, Spettakolo, ViaVaiNet, REMweb, Il Gazzettino, Il Resto del Carlino, La Voce di Rovigo, RovigoOggi, RovigoInDiretta



--
www.CorrieredelWeb.it

Parco Schuster: musica da Django a Lo Chiamavano Trinità con Franco Micalizzi e The Big Bubbling Band. 9 luglio, ingresso gratuito

Le chiamavano colonne sonore. Golden 70's

FRANCO MICALIZZI & THE BIG BUBBLING BAND
in concerto il 9 luglio a Parco Schuster

Live uno degli artisti italiani che ha fatto la storia delle colonne sonore cinematografiche: da Django Unchained a Lo chiamavano Trinità

9 luglio, ore 21.30 Parco Schuster Via Ostiense 182, Roma / Basilica di San Paolo.
Ingresso gratuito

A Parco Schuster il 9 Luglio 2018 arriva in concerto il Maestro Franco Micalizzi con la Big Bubbling Band per offrire al pubblico la suggestiva e nostalgica alchimia di alcune delle numerose colonne sonore da lui composte e che da Quentin Tarantino a Clucher hanno segnato la storia della musica nel cinema. 

Uno spettacolo unico nel quale alla memoria del passato si affianca una continua volontà di rinnovamento e adattamento a un presente in costante movimento.

Franco Micalizzi, da ultimo vincitore del "Premio Apoxiomeno 2017 Categoria Musica", si è distinto nella sua cinquantennale carriera per l'eclettismo, la poliedricitá e l'innovazione, affermandosi come indiscusso punto di riferimento nel suo ambito artistico. 

Il riconoscimento internazionale più rilevante al Maestro è rappresentato dalla collaborazione con Quentin Tarantino, che ha utilizzato i temi di Micalizzi per "Django Unchained" e "Grindhouse ~ A prova di morte". La proposta d'avanguardia di Micalizzi è stata di recente accolta per il tema dei titoli di testa dell'ultimo film di Terence Hill "Il mio nome è Thomas" ma innumerevoli sono le composizioni del Maestro, inserite tra gli altri in "Lo chiamavano Trinità" e "Lupin III".

"Confesso di essere stato molto fortunato, perché con la Musica ho fatto il lavoro che più amavo, e non ho ancora finito" ha dichiarato l'artista. "Le chiamavano colonne sonore. Golden 70's rappresenta le tante esperienze e le infinite emozioni che la vita mi ha regalato. Parlo in esso della mia vita, ma anche di un'epoca che oggi, probabilmente, non esiste più. Una volta le chiamavano colonne sonore, ed erano fondamentali per il successo dei film. Oggi non si sa più come chiamarle, e ho voluto scrivere la mia testimonianza  per sottolineare che è importante ricordare il valore del passato, perchè senza memoria il futuro è precluso".

Parco Schuster fino al 10 agosto è un viaggio nella musica, con la direzione artistica de L'Asino che Vola e Let it Beer, che va dai due massimi esponenti italiani del reggae e del dub, Africa Unite e Almamegretta, alle sonorità brasiliane di Toquinho, al blues di Zac Harmon, Joe Louis Walker e Sarah Jane & The Olograms fino ad arrivare ad autentiche serate evento come quella che vedrà protagonisti i The Dubliners per "The City of Rome Celtic Festival - The Dublin Legends" e Franco Micalizzi, compositore di alcune delle più celebri colonne sonore italiane.

Parco Schuster non è solo musica ma offre anche uno spazio ristoro di qualità, nel quale vivere il parco con tutti i comfort dell'estate, insieme a un'area relax attrezzata, tavolini e sedute per bere una birra in compagnia, tra i calcio balilla e i ping pong, o godersi una cena all'aria aperta con L'Asino che Vola.

ingresso gratuito. Parco Schuster Via Ostiense 182, Roma / Basilica di San Paolo



--
www.CorrieredelWeb.it

Musica. Arriva il Valmontone Outlet Summer Festival: sul palco Noemi, Giusy Ferreri, Jarabe de Palo, Alvaro Soler

POKER D'ASSI PER IL VALMONTONE OUTLET SUMMER FESTIVAL

Sul palco per la seconda edizione della manifestazione Noemi, Ferreri, Jarabe de Palo e l'evento speciale di chiusura con Alvaro Soler.

Roma, 5 luglio 2018  Torna anche quest'anno il Valmontone Outlet Summer Festival, la manifestazione di musica live che animerà durante i mesi estivi il villaggio dedicato allo shopping gestito da Promos in provincia di Roma. Protagonista assoluta della seconda edizione del Festival che l'anno scorso ha fatto registrare presenze record di visitatori nel village, sarà la musica. E a salire sul palco quest'anno sarà un vero e proprio poker d'assi del panorama musicale italiano e internazionale.

Il primo concerto in programma sarà infatti quello di Noemiche, reduce dal successo sanremese della sua "Non smettere mai di cercarmi" e dal recente sold out all'Auditorium Parco della Musica di Roma, farà tappa con il suo La luna tour a Valmontone outlet il prossimo 14 luglio.

A seguirla sul palco del Valmontone Outlet sarà un'altra regina della musica italiana, Giusy Ferreri che il 20 lugliofesteggerà con il Girotondo tour 2018 i dieci anni dal  primo successo della sua "Non ti scordar di me", fresca di un nuovo singolo insieme alla coppia di produttori Takeshi & Kedra già candidato al titolo di tormento dell'estate 2018.

Il 4 agosto grande attesa per una band storica della musica spagnola, molto amata anche in Italia: gli Jarabe De Paloporteranno il loro 50 Palos tour  sul palco del festival ripercorrendo i loro successi mondiali, da "La flaca" a "Depende", oltre a proporre i nuovi singoli tratti dal loro ultimo album.

Un grande evento chiuderà infine il Valmontone Outlet Summer Festival: l'11 agosto il summer tour di Alvaro Solertoccherà Valmontone Outlet per una delle uniche quattrotappe previste in Italia. Occasione unica quindi per ballare e cantare sulle note del nuovo singolo "La cintura", primo estratto del secondo album "Mar de colores" e già inserito tra i brani più programmati dalle radio con record di ascolti in streaming.

"Grazie a un'attenta programmazione di spettacoli e momenti di intrattenimento anche nel corso dell'anno Valmontone Outlet sta sempre più diventando un punto di riferimento per un pubblico interessato allo shopping, ma non solo, come dimostrano i numeri che hanno visto un incremento di quasi un milione di visitatori nel corso dell'ultimo anno. Per questa seconda edizione del Valmontone Outlet Summer Festival – spiega la direttrice di Valmontone Outlet, Cristina Lo Vullo – abbiamo deciso di puntare sulla musica con un programma ambizioso di quattro appuntamenti con grandi nomi del panorama musicale italiano e internazionale".

Per accogliere gli artisti un grande palco appositamente progettato per la manifestazione verrà allestito nei pressi della food court, l'area dedicata alla ristorazione all'interno dell'outlet e nelle serate del Festival tutti i negozi resterannoaperti fino alle 24 per dare a tutti i visitatori la possibilità di proseguire lo shopping fino a tarda sera in un'atmosfera fresca e divertente.

Anche quest'anno la manifestazione avrà come media partner Dimensione Suono Roma che animerà con un pre-show musicale tutte le serate di spettacolo.

 

VALMONTONE OUTLET SUMMER FESTIVAL

14 luglio: Noemi – Ingresso gratuito

20 luglio: Giusy Ferreri – Ingresso gratuito

4 agosto: Jarabe De Palo - Ingresso gratuito

11 agosto: Alvaro Soler - biglietti 15 €;  10 € per i possessori della Valmontone Card

 

Valmontone Outlet, Via della Pace, Valmontone (RM)

 

Il Valmontone Outlet è situato a 40 km da Roma, lungo la direttrice Roma-Napoli, all'interno del Polo Turistico Integrato di Roma-Valmontone, che comprende anche il parco divertimenti Rainbow MagicLand. Con oltre 7,2milioni di visitatori annui è il Factory Outlet Centre più frequentato d'Italia e ospita 180 negozi su una superficie di oltre 40.000 mq, la prima food court in un outlet italiano con 7 diverse proposte di ristorazione, su 3.000 mq di superficie, e 3.000 posti auto.  Aperto 7 giorni su 7, anche domenica e nei giorni festivi, è facilmente raggiungibile in auto dall'Autostrada A1.




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *