CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

venerdì 19 ottobre 2018

Trio Bobo dal vivo all'Elegance, quando il jazz incontra il progressive

Trio Bobo dal vivo all'Elegance, quando il jazz incontra il progressive

 

"​Pepper​ Games" è l'ultimo studio album del ​Trio Bobo, prodotto da Nadir Music e distribuito da Egea. Il ​Trio Bobo​, in ormai più di quindici anni di intensissima attività live dalla punta al tacco dello stivale, ha ormai acquisito una solidissima fanbase, conquistando via via una sempre più vasta platea di "aficionados" che ne segue instancabilmente tutti i movimenti sia in Italia che all'estero. Miscelando sonorità tipicamente jazz a rock/progressive e ritmiche afro e brasiliane, il sound della band è assolutamente unico e personale, ormai davvero inconfondibile per chi lo ama. Un mix costituito da brani originali e cover, costruito in anni di collaborazione e crescita tra i tre super musicisti: Faso e Christian Meyer da un lato, che costituiscono da sempre l'ossatura ritmica degli Elio e le Storie Tese e Alessio Menconi dall'altro, uno dei chitarristi jazz più apprezzati in circolazione. "Pepper Games" è un album realizzato lentamente (come il pane buono che deve lievitare con il lievito madre, insomma) con grande dedizione e amore in tutte le sue fasi. Tantissime prove per comporre i brani, concerti per testarli, giornate per fare una buona pre-produzione, controlli sugli arrangiamenti e modifiche varie. "Solo allora siamo entrati in studio registrando tutto in soli tre giorni e scegliendo la migliore tra due o tre take al massimo. In seguito abbiamo trascorso molte serate nelle nostre rispettive case ad ascoltare e a fare overdub di basso, chitarra e percussioni perché volevamo un prodotto davvero "succulento" e pieno di speziate note musicali. Quindi sono intervenuti nel mix due grandissimi tecnici del suono: Foffo Bianchi e Andrea Pellegrini che hanno dato all'album un suono unico, potente, presente e spazioso. Un lavoro moderno ma realizzato come negli Anni '70 di cui siamo assolutamente orgogliosi".

Sul palco Faso​ (basso), Christian Meyer​ (batteria) e Alessio Menconi​ (chitarra).

 

Sabato 27 ottobre

ore 21 e ore 23.30 (doppio set)

Elegance Cafè Jazz Club di Roma

Euro 25 (concerto e prima consumazione)

Infoline +390657284458



--
www.CorrieredelWeb.it

ALICE CAIOLI: in radio "OTTO PASSI" la versione remix del singolo estratto da #NEGOFINGOMENTO


ALICE CAIOLI

OTTO PASSI

REMIX VERSION

Vincitrice del premio sala stampa Lucio Dalla all'ultimo Festival di Sanremo giovani con il  brano "Specchi Rotti", la cantautrice siciliana torna in radio con un nuovo singolo

"Otto passi" è il brano più passionale ed internazionale dell'album #NEGOFINGOMENTO, distribuito dalla Warner Music

E' disinibizione, desiderio carnale, fascino. 

E' un brano che svela la dicotomia fra sesso e tradimento focalizzandosi sul concetto di bugia come copertura dei propri impulsi più istintivi. 

Il disco #NEGOFINGOMENTO è stato scritto dalla stessa Alice in collaborazione con altri autori. 

Si tratta di un album autobiografico, ogni brano infatti racconta una parte della vita di Alice: gli amori, le paure, le sofferenze, le gioie di una ragazza di vent'anni e lo fa con un sound pop che strizza l'occhio all'RnB (il tipo di musica prevalentemente ascoltato da Alice). 

Ci sono pezzi più sofferti come "Specchi Rotti" o "Dune di Sabbia", brani ricchi di sensualità come "Algoritomo" o "Otto Passi", o di freschezza e leggerezza come "Non ne posso più" o "Mondo" o molto intimi come in "ChiaroScuro". 

Etichetta: Autoproduzione
Radio date: 19 ottobre 2018
Pubblicazione album: 9 marzo 2018 


--
www.CorrieredelWeb.it

Hale - Il giardino degli inconcludenti Live tour (Radio Date: 19/10/2018)


Nel giardino degli inconcludenti

Hale

Melody Studio Recording

 


19 Ottobre 2018

Fuori "Nel giardino degli inconcludenti", versione live de "Il giardino degli inconcludenti" uscito il 4 maggio 2018.

  

Dopo l'uscita de "Il giardino degli Inclncludenti" , Hale si esibirà live a Roma presso l'arena de "I parchi della Colombo"  il 15 Luglio .

Da qui nasce "Nel giardino degli inconcludenti", versione live del disco contornata di vari omaggi ai grandi della musica italiana.

"Una vera e propria festa"- dice l'artista- " per celebrare noi definiti inconcludenti. Ho raccontato una piccola parte della mia storia e l'ho messa in salvo nei piccoli angoli del cuore di chi l'ha voluta ascoltare , sentendola un po' sua.

La custodirete voi , che stasera siete stati presenti nel mio giardino. E ricorderò questa notte per sempre . Noi non siamo soli!! "


BIOGRAFIA
Hale, all'anagrafe Pasquale Battista, è nato a Salerno classe '95.
Si avvicina alla musica fin da bambino. A dieci inizia a studiare canto e pianoforte presso il maestro Marco Parisi, primo docente di organo Hammond in Italia al conservatorio di Salerno.
Gli anni del liceo risultano fondamentali per la sua formazione artistica poiché conosce il maestro Romeo M. Pepe.
Sotto la guida del soprano Maddalena Pappalardo partecipa ad alcuni talent show regionali e in seguito continua lo studio del canto con il maestro Vincenzo Terrana dell'Accademia Jacopo Napoli. La sua produzione musicale inizia all'età di 17 anni, quando comincia a scrivere i primi brani. La svolta decisiva arriva tre anni dopo, quando conosce Michelangelo Tagliente, direttore dell'etichetta discografica Melody Studio Recording e della prestigiosa accademia Melody Music School di Roma. Qui studia con Gianluca Ricciardi, Stefania Del Prete e Fabio Fusco e inizia anche a incidere i suoi primi singoli.
Da settembre 2016 è un allievo del VMS di Loretta Martinez. Ha all'attivo un singolo distribuito in radio dal titolo "Senza contorno" dalle sonorità pop/rock. Successivamente Pasquale sente la necessità di dare una svolta alla sua vita artistica e personale iniziando dal darsi un nome d'arte, per l'appunto "Hale". Cambiano anche le sonorità che si spostano dal pop/rock al pop/elettronico.
Il 2017 è un anno molto importante per Hale, che si classifica tra le fila delle nuove proposte di Sanremo Giovani con il singolo "Meteora" ed ha la possibilità di esibirsi in prima serata su Rai Uno all'interno del programma "Telethon show".
Il 2018, invece, vede venire alla luce il suo primo album "Il giardino degli inconcludenti" disponibile dal 4 Maggio su tutte le piattaforme digitali.



--
www.CorrieredelWeb.it

MARCO LIGABUE : DA OGGI IN RADIO IL SINGOLO,“QUANTE VITE HAI”

MARCO LIGABUE DA OGGI IN RADIO IL SINGOLO "QUANTE VITE HAI"

Da oggi, venerdì 19 ottobre, è disponibile in digital download, sulle piattaforme streaming e in rotazione radiofonica "QUANTE VITE HAI", il nuovo singolo di MARCO LIGABUE, prodotto da Corrado Rustici.

L'artista, che ha da poco concluso un tour estivo in 50 piazze italiane, per festeggiare l'ennesimo anno ricco di soddisfazioni ci svela il suo lato più romantico con questo nuovo brano. Se le canzoni sono lo specchio più immediato della società in cui viviamo, fatta di slogan brevi e titoli a effetto che tendono poi a sparire in base alla moda del momento, "Quante vite hai" va in un'altra direzione: è una richiesta di condividere con la persona amata tutte le vite future. Prenotarsi per tutte le vite future è una grande dichiarazione d'amore, è condividere un percorso dove si conosce il punto di partenza ma non il punto di arrivo.

Per sottolineare il concetto di tempo che va oltre questa vita, Marco Ligabue ha deciso di girare il videoclip che accompagna il brano in una delle città più spettacolari d'Italia: la bellissima Matera. Con la magia unica dei suoi Sassi è tra le più antiche città del mondo, dal 1993 dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità, sarà Capitale Europea della Cultura per il 2019.

La regia del video è stata affidata all'esordiente Nicola Torrisi, giovanissimo regista, scelto per le sue tecniche di ripresa e montaggio all'avanguardia. Il ritmo delle immagini e del playback, insieme ai fotogrammi unici di Matera, creano un binomio di musica e bellezza che Marco ha sempre rincorso. 

Piccola curiosità: nel finale della canzone Marco ha voluto rendere un piccolo omaggio a uno dei cantautori che lo hanno segnato: Lucio Battisti.

 

 

Breve biografia


Marco Ligabue è nato a Correggio (Reggio Emilia) il 16 maggio 1970. Cantautore emiliano, già chitarrista e autore di testi e musiche de i RIO e Little Taver, ha iniziato la carriera solista nel 2013. Marco, che conta più di 270.000 fan su Facebook e oltre 50.000 su Instagram, è reduce da cinque anni pieni di soddisfazioni. Il suo album d'esordio, "Mare Dentro", è arrivato subito al 16esimo posto in classifica FIMI e grazie agli album successivi, "L.U.C.I. (Le Uniche Cose Importanti)" e "Il mistero del DNA", annovera quasi 500 live. L'espressività comunicativa e il modo unico di coinvolgere il pubblico lo rendono uno dei cantautori più richiesti nelle piazze italiane. In alcuni testi di sue canzoni si è spinto ad affrontare tematiche "scomode", contribuendo a tanti progetti sociali: un pozzo in Africa, un video in lingua Lis e un percorso di legalità in 200 scuole. Da anni è testimonial AVIS e City Angels. Terzino sinistro della Nazionale Italiana Cantanti, oltre all'attività di musicista e cantautore è, dal 1990 strettissimo collaboratore del fratello Luciano. Nella vita privata Marco è l'orgoglioso papà di Viola.



--
www.CorrieredelWeb.it

Side Baby riparte da una nuvola con Drefgold. Il primo brano della sua carriera solista.



"Nuvola", il pezzo nato dalla collaborazione tra Side Baby e Drefgold e prodotto da Sick Luke & Daves The Kid, da oggi è su tutte le piattaforme digitali per Island Records

Con questo singolo, Side Baby esordisce da solista e, senza accantonare le atmosfere che lo hanno reso celebre con la Dark Polo Gang, apre a nuove sonorità, con un'attitudine "good vibes" finora mai totalmente espressa nella sua musica.

"Nuvola" è il primo brano di Side Baby per Island Records e arriva mentre l'artista romano classe 1994 sta lavorando a un album solista che uscirà nel 2019. 


--
www.CorrieredelWeb.it

HOLY SHIRE - "Danse Macabre": nuovo singolo e video ufficiale

HOLY SHIRE
"Danse Macabre":
nuovo singolo e video ufficiale

Dopo "The Legendary Shepherds Of The Forest", esce oggi il nuovo singolo e video ufficiale "Danse Macabre", secondo estratto dall'album della fantasy metal band milanese HOLY SHIRE, in uscita tra una settimana esatta, il prossimo 26 ottobre.

Troviamo due ospiti d'eccezione alle voci: special / filastrocca e backing vocals sono ad opera di Simona Aileen Pala, già presentata come ex Unicorn Vocals Holy Shire e successivamente ospite per molti live; sul chorus e in chiusura da gustare l'inconfondibile voce di Masha Mysmane, leader degli Exilia, che ha anche curato la produzione dell'intero brano.

 

"Danse Macabre" (Official Video) > https://youtu.be/bKRO4g2RT0A
Disponibile da oggi su tutte le principali piattaforme digitali. 

 

Le parole della band sul singolo:
Il tema più affascinante, che ci riguarda tutti, che ci accompagna nel corso della vita e a volte ci sfiora. Nessuno sfugge, prima o poi danzeremo tutti con la nera dama. La danza macabra con la Morte che non risparmia nessuno, la festa per esorcizzare la paura più grande, un banchetto come nel video di Francesco Collinelli, dove i personaggi si inebriano di vita ma inevitabilmente soccombono. Tema medievale che abbiamo vestito di folk, e che con la sapiente mano nella produzione di Masha Mysmane (Exilia) ha assunto sonorità metal più marcate, con uno special filastrocca in italiano cantata da Simona Aileen e l'inconfondibile voce di Masha che graffia e ci riporta dalle suggestioni antiche direttamente al 2018.



Il nuovo album "The Legendary Shepherds Of The Forest" uscirà il 26 ottobre  e verrà presentato il giorno stesso presso il Legend Club di Milano, come opening acts suoneranno Insubria e Degrees Of Truth. 

 



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 17 ottobre 2018

The Sanctuary: concerto venerdì 19 ottobre THE MAGIC DOOR di Giada Colagrande, Vincenzo Zitello e Arthuan Rebis

THE MAGIC DOOR

in concerto al The Sanctuary di Roma

venerdì 19 ottobre, ore 23.00

ingresso libero

 

L'album d'esordio di Giada Colagrande, Arthuan Rebis e Vincenzo Zitello


 

Venerdì 19 ottobre al The Sanctuary di Roma, il trio The Magic Door, formato da Giada Colagrande (regista, attrice, cantautrice), Arthuan Rebis (compositore, cantautore e polistrumentista) e Vincenzo Zitello (maggiore arpista italiano, compositore e polistrumentista) presenta per la prima volta l'omonimo album d'esordio, uscito il 16 ottobre in Italia.

 

Pur essendo ascrivibile al folk esoterico, sia per le sue scelte stilistiche che per il concept generale, The Magic Door trae ispirazione anche da sonorità folk britanniche, celtiche, mediterranee e orientali, tracciando una poetica peculiare al di là delle connotazioni, nella quale si collocano le 9 tracce, tutte originali, che compongono l'album.

 

"The Magic Door – dichiarano Giada Colagrande e Arthuan Rebis - è un progetto che attinge a un immaginario mitologico, da tradizioni sapienziali senza tempo. La sua attualità risiede nel mistero imperituro che la Porta Alchemica incarna". 

 

Il disco è, infatti, il risultato del loro personale viaggio attraverso l'archetipo stesso della "Porta Magica" e l'inesauribile immaginario evocato dalle sue epigrafi, dai suoi simboli e dai pianeti cui si riferiscono, conciliando tradizioni sciamaniche, miti arcaici e mondi onirici.

Unico cimelio alchemico in Italia, edificato dal marchese Massimiliano Palombara nella sua residenza, villa Palombara, centro vitale della Roma ermetica del Seicento, la leggenda della Porta Magica trae origine da un particolare aneddoto.

Un pellegrino, identificabile con l'alchimista Francesco Giuseppe Borri, dimorò per una notte nei giardini della villa alla ricerca di una misteriosa erba capace di produrre l'oro. Il mattino seguente fu visto scomparire per sempre attraverso la porta, ma lasciò dietro di sé alcune pagliuzze d'oro, frutto di una riuscita trasmutazione alchemica, e una misteriosa carta con simboli magici e sette epigrafi che dovevano contenere il segreto della pietra filosofale. Il marchese Palombara fece quindi incidere sulla porta il contenuto del manoscritto con i simboli e le sette epigrafi, certo che un giorno sarebbero stati decifrati.

 

Una leggenda, quella della Porta Magica, che si riverbera nelle 9 tracce dell'album. Il disco si apre con una Intro nella quale Arthuan Rebis, interpretando il marchese Palombara, narra dell'incontro con il pellegrino e della sua sparizione attraverso la porta.

I ritornelli dei 7 brani centrali coincidono con le 7 epigrafi della porta (tradotte in inglese dal latino). A ciascuna epigrafe corrisponde un pianeta, su cui si sviluppa il testo di ogni canzone: Saturnine Night, Jupiter's Dew, Water of Mars, Venus the Bride, Mercury Unveiled, Sun in a Flame, V.I.T.R.I.O.L.

Nell'ultimo brano (Epilogue), Vincenzo Zitello, interpretando il pellegrino, canta le sette epigrafi nella lingua originale, il latino, dalla dimensione oltre la porta.

 

The Magic Door è un omaggio a uno dei più affascinanti e misteriosi cimeli alchemici esistenti, le cui storie e leggende prendono vita attraverso le composizioni originali di Giada e Arthuan, che ne incarnano l'eterno enigma. Il disco vanta infine la collaborazione di Glen Velez, percussionista d'eccezione considerato il maggiore virtuoso e conoscitore di tamburi a cornice.

 

FORMAZIONE

Giada Colagrande: voce
Arthuan Rebis: voce, chitarra, nyckelharpa, esraj, hulusi, sequencer 
Vincenzo Zitello: arpa celtica, viola, lama sonora
Nicola Caleo: percussioni

Video a cura di Giulio Donato e Giada Colagrande

Inizio ore 23:00
The Sanctuary Eco Retreat 
via delle Terme di Traiano 4a - Roma

Ingresso libero

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *