CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

martedì 27 ottobre 2020

Village Music Academy – Una realtà sempre “sul pezzo”

 


Il  30 e  31 ottobre  parte “VMA WEB”, il Village Music Academy (accademia nazionale dello spettacolo)   gestita dall’avv. Petti Concetta ( manager e consulente discografica) e dal maestro Capasso Vincenzo (autore discografico di successo), da 12 anni nota per la forte partecipazione di artisti emergenti provenienti da tutt’italia e per i risultati raggiunti negli anni, si adegua al momento storico in atto e  passa dalla modalità “in presenza” a quella “online”. Quello che sarebbe dovuto essere un incontro “di presenza” che prevedeva la partecipazione di più di 200 artisti emergenti guidati da eccellenze artistiche del panorama artistico nazionale mirato a formare artisticamente e promozionare artisti emergenti (materie canto, danza e recitazione) approda sul WEB. I collegamenti avranno inizio venerdì 30 ottobre alle h: 16:00 e termineranno sabato 31 alle h: 20:00: una full immersion sul web che vedrà collegati quasi 300 artisti (suddivisi in fasce di età e orari differenti) con addetti ai lavori nel mondo dello spettacolo. Un’impresa ardua e nuova dichiarano i titolari del VMA ma l’unica alternativa possibile per rimanere “a galla” e per non abbandonare gli artisti che da anni seguono con entusiasmo e sacrifici il progetto del Vma. Le attività online consisteranno in delle vere e proprie mater class con relative audizioni live e casting volti alla formazione artistica relativa a format tv e/o eventuali progetti per Kermesse nazionali come il Festival di Sanremo, Castrocaro, Live, ecc.  Le attività online saranno tenute da eccellenze artistiche come: Max Calo (produttore, compositore e arrangiatore internazionale), Marco D’angelo (vocal coach rai/mediaset), Marco Mori (dirigente Audiocoop, produttore discografico), Giovanni Germanelli (promoter&comunicazione), Stefano Maggio (composer presso RAI, Singer-songwriter Hit. Mania, coach in “pop star”), Alessio Guerra (dir. art. DREAMING ACADEMY di Padova, org. Eventi nazionali e internazionali), Emanuele Castrucci (compositore, autore e speaker radio RaiRadio2), Siro Nespola (coreografo e dir. della  DANSHEART di Napoli), Andrea Papalotti (autore, regista e docente di recitazione), Alessandra Alemanno (corista rai/mediaset), Luca Laruccia (autore e produttore discografico), Vittorio Giannelli (arrangiatore e produttore discografico), Bruno Cirillo ( produttore cinematografico ),Nicola Auletta (regista teatrale), Tony Sarcinella (attore, casting director, docente di recitazione), Rino Villani (docente di dizione); nomi di successo al servizio  degli artisti  del VMA. Non a caso il Vma vanta numerose collaborazioni avute negli con marchi, produzioni televisive e reti tv nazionali come Rai, Mediaset, Gold tv, nonché numerosi artisti lanciati su grandi palchi e protagonisti di format tv nazionali come “Io canto”, “Ti lascio una canzone “, “Amici”, “The voice “, “Prodigi”, “All togheter now”, ecc. Insomma un vero e proprio punto di riferimento per gli artisti emergenti e il per i loro coach che si affidano al VMA in forza di una credibilità e esperienza acquisita con gli anni: ben 12 anni in campo!  I due fondatori si dichiarano soddisfatti di aver creato negli anni un progetto così solido da riuscire a sopravvivere anche in questo momento di crisi mondiale e un grazie immenso rivolgono agli artisti che nonostante tutto hanno continuato a seguire il progetto e ai loro referenti: il plauso va in primis a loro e all’intero staff di segreteria artistica e docenza di cui dispone il VMA.

 


 

giovedì 22 ottobre 2020

Niky – “Ritmo Loco” (anche Spanish Version) e il nuovo singolo… todo para bailar

 




Dal 1996 si esibisce in Italia con concerti e intrattenimento musicale. Dal 2000 partecipa a diversi casting televisivi come Popstar, Superstar Tour, X-Factor, Italia’s got talent. Nel 2011 ospite della trasmissione TV “Sottosopra” su 3 Channel. Dal 2012 si mette in gioco come cantautrice collaborando con compositori e autori e nel 2016 esce con un singolo in collaborazione con Paolo Audino. Nel 2013 partecipa al Festival di Castrocaro. Nel 2016 e 2017 viene scelta per salire sul palco di RDS On Stage a Milano.

Ritmo loco, un brano su cui è difficile non ballare - o anche solo accennare un movimento del capo a tempo di musica - e immaginare di essere a una festa estiva. In cui si racconta di quanto sia bello prendersi la libertà di passare serate emozionanti e spensierate davanti ad un cocktail, al mare o ballando in una notte folle, come se non ci fosse un domani con una persona amata da sempre o amata in quella notte di follia. Una produzione Hammer Music.

Fabrizio Pocci in tutti i digital store con il nuovo progetto discografico “Coincidenze”

 


“Coincidenze” è il primo singolo e title track del nuovo progetto discografico di Fabrizio Pocci, con la supervisione artistica di Enrico Greppi -Erriquez- (Bandabardò), storico maestro e mecenate del cantautore toscano. I cinque brani che faranno parte di questo lavoro usciranno scaglionati tra il 22 Ottobre ed il 21 Dicembre.

Dopo aver calcato prestigiosi palchi (Pistoia Blues, Beat Festival, Suoni di Marca, Effetto Venezia, The Cage, ecc.) da solo e con vari artisti (Niccolò Fabi, Max Gazzè, Daniele Silvestri), aver confezionato due dischi “Il migliore dei mondi” e “Una vita quasi normale”, ha deciso di chiudere quella parte della propria vita riconoscendo che è stato un percorso bellissimo e pieno di soddisfazioni ma giunto al termine.

“Non si sa mai cosa aspettarsi da lui” -dice Greppi- “ma sei sicuro che non ti deluderà”. 

Ha vissuto un lockdown personale prima di quello vero e proprio fino a giungere alla decisione di avviare una produzione solista con un progetto che prende il suo nome. 

Canzoni scritte in modi e momenti diversi, con emozioni diverse spesso contrastanti, danno vita a tracce che apparentemente non si collegano tra di loro ma che in fondo prendono vita nello stesso modo.

Fabrizio: “è strano risentire cosa scriviamo dopo qualche tempo, a volte sembrano canzoni di altri e questo è bellissimo. Dovremmo imparare davvero tutti a fare caso a quello che l’universo cerca di dirci sotto forma di qualunque cosa, basterebbe farci caso e la vita prenderebbe un altro senso.”

Sono state appunto le Coincidenze a legare il tutto.

Coincidenze è quindi il primo singolo scritto proprio sulla teoria dello psicanalista Jung ormai diventata una filosofia di vita per molti. Poi si parla d’amore chiaramente -o come vogliamo chiamare la cosa tra uomo e donna- in tante direzioni e da molte prospettive.

Fabrizio: “Forse Amore è una parola troppo grande per ridurla ad un rapporto e decisamente troppo abusata.

Krishnamurti ponendo una domanda diceva :” La paura e tutti i conflitti innumerevoli che dal possesso scaturiscono. Senza dubbio un tale possesso non è amore: non vi pare?”

Fabrizio: “ E’ come un giro continuo su una grande ruota dove sai che incontrerai sempre i soliti problemi bene o male ma non potrai farne a meno, o quasi.”

Il tradimento, la delusione, la inevitabile ripartenza che si prospetta, poi di nuovo delusione, sbagli, sentimenti.

I brani Colpo al cuore (dal 12 Novembre), Mai abbastanza (dal 3 Dicembre) e Nuovo amore (21 Dicembre), racchiudono in pochi minuti questo giro e che torna “al punto di partenza” (sempre per citare un brano di Pocci) e non finisce mai.

“Forse la bellezza sta proprio in questo”

Finisce, per non finire, con una “canzoncina” dal ritmo in levare e spensierata (almeno al primo ascolto) Non so suonare, un inno e una dedica allo strumento amato e odiato.

“Spesso è lo strumento che ti detta le parole o comunque la canzone. Cambi strumento e la canzone verrà diversa”.

Ad accompagnarlo in questo viaggio è Emiliano Pasquinucci, amico polistrumentista e produttore; è nel Solaria Studio che il progetto prende vita e forma, in un tempo -forzatamente o meno- dilatato. Questo fa sì che non ci sia né un filo conduttore né un'omogeneità sonora che solitamente si percepisce in un disco: tutt’altro, la particolarità di questo progetto è il lavoro peculiare sul pezzo singolo.

Proprio per questa ragione non si parla né di disco, né di ep. E proprio per questo le uscite dei singoli su tutti gli store digitali saranno cadenzate. 


 

Biografia

Fabrizio Pocci, classe 1974, nato sotto il segno dei pesci, puro e onesto sognatore. Esordisce nel 2015 con l’EP “Il migliore dei mondi” (Vrec) prodotto da Enrico Greppi (Erriquez), voce della Bandabardò e affettuoso mentore di Fabrizio. 

Artista polistrumentista, a tutto tondo ma senza vie di mezzo, dà vita all’album “Una vita (quasi) normale” (Vrec/Audioglobe distribuzione) uscito nell’inverno del 2016, sempre sotto la produzione artistica di Greppi. Un disco onesto come lo sguardo di un bambino che non si sa spiegare perché gli aerei sanno volare e le grandi navi galleggiano sul mare mentre sotto i pesci non affogano mai; un ritmo incalzante che spazia tra diversi generi musicali (rock, ska, reggae, pop) ma che al contempo lascia spazio alle parole e a quelle riflessioni che, per quanto semplici in apparenza, sono quelle che riempiono la nostra vita quasi normale.

Ha avuto collaborazioni artistiche molto importanti, in trio con Alessandro Ferri e Marco Franci, con i Bluska (la cui sezione fiati è capitanata da Alessandro Riccucci), con Finaz (chitarra di “In fondo è facile”) e Bobo Rondelli che ha partecipato alla riedizione di “E ci sei tu” (contenuta già nel primo EP) ed è stato compagno di viaggio di Fabrizio durante la tournée canadese e americana. Ultimo, ma sicuramente non per ordine di importanza, Erriquez, che ha partecipato anche al video del singolo “Le stagioni di una vita”, contenuto nel primo EP e presente nuovamente come bonus track nel disco. 

 

 

 

 



domenica 18 ottobre 2020

Vittorio Vetturani in radio e nei digital store con il singolo “La vita che non cade”

 


Vittorio Vetturani in radio con il nuovo singolo “La vita che non cade” (di Pierfrancesco Esposito e Vittorio Vetturani), un brano, già disponibile in tutti gli store digitali, che nasce in pieno lockdown, quando intorno c’era solo paura e incertezza per il futuro, in un periodo difficile che accomunava tutti.

Questa canzone è un messaggio che vuole trasmettere forza a chi crede di non farcela e ha perso la speranza di vivere, un messaggio incorniciato in una melodia pop-funky che vuole tornare a scandire la vita attraverso la spensieratezza. Il brano è impreziosito dalla voce femminile di Alessia Chiocci in arte "Aria", è stato registrato presso il “Mami record studio” di Marco Cocchieri ed è accompagnato da un videoclip per la regia di Luca Marchetti e Lorenzo Dionigi,

-Per me è stato un modo per distogliere l’attenzione dal momento buio, per prendere una boccata di normalità. L’idea era quella di ridare speranza a tutte quelle persone che hanno sperimentato su di loro l’orrore portato dall’epidemia e a tutte quelle che avevano bisogno di pensare che farcela era possibile. E’ una canzone piena di ottimismo che vuole aiutarci a credere che tutto andrà davvero bene che la vita tornerà ad essere “una corsa in autostrada senza autostop”, verso nuove mete, senza paure. Un brano che comunica forza e speranza, che mi ha permesso di affrontare un periodo duro, mi ha “salvato e curato le ferite”. -

 

Vittorio Vetturani, nasce a Foligno il 16/03/1992 e studia canto da 10 anni con la vocal coach Fabrizia Luchetti, con la quale ha realizzato i primi 2 inediti, dal titolo “Niente da dire” e “Mille fasi”. Negli anni ha partecipato con buoni risultati a molti concorsi musicali quali Area Sanremo, Cantagiro, Tour Music Fest, Sanremo New Talent, Una voce per l’Europa, Sanremo Doc, ecc. ed organizzato vari eventi. Attualmente sta preparando il primo album con uscita prevista nel 2021.

Nartico in radio con il primo singolo “Il mondo per 10 minuti” , già disponibile nei digital store

 


Giovanissimo cantautore, ma già con tanta esperienza sia come musicista che come autore a livello nazionale (“Un quadro di Monet” scritta e prodotta col famoso youtuber e tiktoker Saimon aka Wando, conta mezzo milione di streaming su Spotify ad oggi ed è rimasta in cima alla classifica viral 50 per diverse settimane), Nartico è in radio con il primo singolo “Il mondo per 10 minuti”, brano che nasce proprio da questa richiesta di tempo, dall’idea di poter fermare il mondo anche solo per un piccolo intervallo e riuscire finalmente a goderci l’immobilità che ci circonda con le persone che amiamo.

Tutti noi siamo ossessionati dal procedere inesorabile del tempo, ci ripetiamo spesso “vorrei più tempo”, “se avessi avuto più tempo” o altre frasi di questo tipo. Abbiamo il terrore che il tempo non sia mai abbastanza per fare ciò che vogliamo, per vivere le giornate a pieno, per salutare per l’ultima volta qualcuno che non rivedremo più o semplicemente per stringere tra le nostre braccia le persone care.

-Non serve troppo, 10 minuti, poche parole, pochi sguardi impregnati di emozioni, un abbraccio, un bacio, il silenzio intorno e tutto il mondo fermo a guardarci. Solo stando insieme il tempo non passa, solo cosi; si può fermare “Il mondo per 10 minuti”-

Biografia

Nartico, 20 anni, all’anagrafe Nicolò Angelosanti, inizia a studiare pianoforte e chitarra da bambino.

Fin da giovanissimo frequenta corsi di teatro e inizia a scrivere canzoni. Durante questi anni porta avanti la sua passione prendendo parte a diversi spettacoli teatrali e musicali e suonando in strada, nelle piazze e nei teatri. In questi anni prende parte a diversi stage di perfezionamento per autori, compositori ed interpreti.

Dal 2016 inizia a collaborare con l’etichetta Casamusica 

Successivamente partecipa alla costruzione del progetto di una giovane artista con Gianluca Ballarin (tastierista di Elisa).

Negli ultimi anni ha il piacere di vedere pubblicati alcuni suoi brani tra cui il singolo “Un uomo libero” sull’ultimo disco dei Camaleonti “50 anni di applausi” e il nuovo singolo di Rosanna Fratello “Non si pesa in grammi l’anima”, scritto insieme al grande Bobby Solo.

Nel 2018 una giovane cantante vince il concorso di Area Sanremo con il suo brano “Un biglietto per Marte”.

Successivamente coscrive il singolo “Suonala” con e per la cantautrice Alessandra Machella, ex concorrente di “The Voice Of Italy 2018”.

Inoltre il suo brano “Une Histoire”, viene inserito all’interno della colonna sonora del film “Il quaderno nero dell’amore” di Marilù Manzini, in uscita nel 2021.

venerdì 16 ottobre 2020

Sofia Mehiel "la Papessa" paladina del movimento LGBT

Sofia Mehiel attiva sulla sensibilizzazione del mondo LGBT partecipa diverse trasmissioni TV livello nazionale tra queste la recente partecipazione a "Dritto Rovescio" in onda su Rete 4, per la lotta ai diritti dei trans.
Articoli su Repubblica, partecipazioni in RAI, articoli su l'Espresso, tutti per sensibilizzare questa situazione che vede Sofia in prima linea.
Questo attivismo ha portato anche ad un brano, definibile quasi inno al rispetto di ogni corpo. Nasce così "Respect in any body".

Debutto discografico per Sofia Mehiel "La Papessa" con il brano dance "Respect in any body".
La forte personalità di Sofia incontra l'esperienza artistica di Serenella Occhipinti Giorgio Santisi (SARA6).
Da questo incontro nasce una forte amicizia collaborazione che sfocia nell'arte.
Il brano Respect in any body vede la collaborazione del produttore artista Rod Mannara la pubblicazione sotto label Mega Dischi, etichetta discografica del gruppo PMS Studio.
Respect in any body racconta la libertà di ogni persona sentirsi libera di vivere la propria sessualità in maniera aperta senza compromessi senza doversi nascondere, legittimana dal rispetto che deve essere presente per ogni persona indipendentemente dal proprio orientamento religioso, sessuale, politico ecc...
Colonna sonora del Pride, Respect in any body è un motto cantato ballato per sensibilizzare ad una maggiore considerazione rispetto tra le persone

Voce: Sofia Mehiel & Sara6
Produttore artistico: Rod Mannara & Serenella Occhipinti
Produttore esecutivo: Raffaele Montanari - PMS Studio
Editing Mixing: Rod Mannara
Mastering: Mike Dangelini (Sound & Light);                                   

mercoledì 14 ottobre 2020

Diva’s Music Production la nuova etichetta discografica di Gabriela Serban e del maestro Danilo Riccardi

 


La Diva's Music Production è etichetta discografica capitanata dalla manager Gabriela Serban e dal maestro Danilo Riccardi. In soli due anni ha partecipato in gara a Sanremo Giovani 2020, piazzandosi terza con il suo artista ed ha ben due artisti italiani ad XFactor Romania questo mese, il gruppo vocale Super Four e Mario Rosini.

Super Four: E’ un quartetto di cantanti campani formato da Gregorio Rega (vincitore ALL TOGETHER NOW), Francesco Boccia (autore di “Grande Amore”), Salvatore Lampitelli Sabba (vincitore THE WINNER IS) ed Aurelio Fierro (Notre-Dame de Paris). Il gruppo vocale sta spopolando sul web con “Caruso”, grazie alla loro prima esibizione in Romania diventata “virale”, arrivando a 8 milioni di visualizzazioni che aumentano ogni giorno di più.

Gabriela Serban: “Sono la loro manager e lavoriamo da tempo e sono stata io a convincerli di provare XFactor Romania. Posso confermare che sono dei Artisti con la A maiuscola, professionisti di alto livello e un piacere portare avanti insieme importanti progetti. Presto usciranno con un nuovo singolo “Amami”, composto interamente da loro ed un altro brano inedito, scritto da Emilio Munda (autore per grandi voci italiane) ed il maestro Danilo Riccardi, direttore d'orchestra Sanremo 2020 e compositore di ben 13 brani di Renato Zero”.

M°Danilo Riccardi: Sono lieto di prendere parte e di dare il mio contributo musicale all’etichetta Diva’s MP di Gabriela Serban, geniale talent scout che si prodiga a diffondere al meglio e con ottimi risultati il talento di seri professionisti come i Super 4, Mario Rosini ed altri artisti.

Mario Rosini: Mario Rosini, si rimette in gioco e si esibisce ad XFactor Romania, portando la vocalità e la passione tutta italiana, lasciando tutti a bocca aperta e provocando così un effetto domino sul web, al punto da arrivare a decine e decine di migliaia di visualizzazioni. Incredibile l’interpretazione del brano “L’infinità” di Eduardo Di Crescenzo.  Un artista che vanta collaborazioni importanti come quella con Pino Daniele, Rossana Casale, Mia Martini, Neri per caso, Alex Britti, Irene Grandi, Gino Vannelli, Grazia Di Michele, Dirotta su Cuba. Docente della cattedra di canto jazz presso il conservatorio di Matera e vincitore della borsa di studio presso Umbria Jazz per il corso di tastiere e computer music diretto da Joe Zawinul, nel 2004 arriva al Festival di Sanremo classificandosi al secondo posto della (Classifica generale) con la canzone “Sei la vita mia”. Insomma un musicista in continua evoluzione come dimostra questa sua ultima esperienza che ancora in espansione, vista la continua esposizione del video di XFactor Romania sul web.


 

 


 

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *