CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

giovedì 20 febbraio 2020

Gabriele Medeot : “I 100 MINUTI DEL ROCK” AL VIA IL CROWDFUNDING PER IL PROGETTO DI DIVULGAZIONE CULTURALE CHE PORTA LA STORIA DEL ROCK IN QUATTRO CITTÀ ITALIANE

"I 100 MINUTI DEL ROCK"

AL VIA IL CROWDFUNDING PER IL PROGETTO DI DIVULGAZIONE CULTURALE CHE PORTA LA STORIA DEL ROCK IN QUATTRO CITTÀ ITALIANE


È partita il 17 febbraio e si concluderà il 31 marzo la campagna di crowdfunding legata al progetto musicale narrativo "I 100 minuti del rock". È possibile sostenere liberamente il progetto, partecipare agli incontri nei teatri italiani, assicurarsi i biglietti oppure ottenere le ricompense legate al programma direttamente sul sito internet di Produzioni dal Basso.

Nato nel 2013 da un'idea di Gabriele Medeot (educatore, musicista, scrittore e conduttore radiofonico), "I 100 minuti del rock" è un progetto interdisciplinare di divulgazione umanistica rivolto ad adulti e ragazzi che utilizza la musica come fulcro attrattivo per raccontare in un arco temporale di cento minuti i principali mutamenti storici, politici e culturali che si sono susseguiti dalla metà degli anni '60 all'inizio del nuovo millennio.

Ciascun evento, della durata di 100 minuti, unisce musica dal vivo a una parte narrativa condotta da Gabriele Medeot che include video, copertine di vinili, immagini e aneddoti al fine di raccontare, tramite il linguaggio immediato e coinvolgente della musica, i profondi mutamenti sociali, politici e culturali che hanno cambiato il volto dell'Italia e del mondo dalla seconda metà del '900 ad oggi.

La campagna di crowdfunding attiva su Produzioni dal Basso ha l'obiettivo di raccogliere i fondi necessari a sostenere le spese di movimentazione, di noleggio dei teatri, di acquisto e produzione di materiali promozionali e scenografici.

«Diventare parte di RockHistory significa contribuire ad una svolta culturale importante: "I 100 minuti del Rock" sono infatti 100 minuti di continui stimoli e provocazioni, e forniscono al pubblico un valido strumento per comprendere e valutare, in modo alternativo, i fatti che hanno cambiato la nostra storia rafforzando la memoria storica recente» commenta Gabriele Medeot.

Tutti i biglietti, eccezion fatta per quelli ottenuti nel corso della campagna, saranno prenotabili dal 1° marzo e acquistabili dal 9 marzo presso le casse dei rispettivi teatri la sera dell'evento.

Di seguito le date previste per i prossimi incontri del format:

3 aprile - Milano (Teatro 89)

5 aprile - Napoli (Teatro Bolivar)
7 aprile - Roma (Teatro Arciliuto)
17 aprile - Gorizia (Teatro Verdi) - data gratuita

Da ottobre 2020 partiranno gli incontri nelle scuole.

 

Biografia Gabriele Medeot

Gabriele Medeot è un brillante pianista che vanta un'intensa carriera nel mondo della musica moderna tra produzione di eventi e fitta attività di divulgazione che lo tengono da sempre a stretto contatto con il mondo della formazione culturale. Autore del libro e del progetto RockHistory Suona la Storia (ed. Tsunami), è impegnato in centinaia di conferenze allo slogan "La Cultura Passa dal Rock" incentrato sulla storia della nostra società raccontata attraverso la musica scritta e prodotta dalla fine degli anni '60 al nuovo millennio. Esperto di musica, Gabriele Medeot è autore e conduttore radiofonico al timone della trasmissione RockRevolution su RaiRadioUno.



--
www.CorrieredelWeb.it

Mezzosangue ospite di "It's The Joint!", venerdì 28 febbraio il quarto appuntamento all'Angelo Mai

Mezzosangue ospite di "It's The Joint!", venerdì 28 febbraio il quarto appuntamento all'Angelo Mai


Una serata Hip-Hop suonata live dove sul palco dell'Angelo Mai s'incontrano musicisti, cantanti, rapper, DJ e beatboxer per superare confini e generi musicali. Questo è "It's The Joint!", dove una volta al mese la resident band Dumbo Station insieme a Danno (Colle der Fomento) e alla crew Do Your Thang conducono la serata coinvolgendo numerosi ospiti a esibirsi con loro sul palco.

La prima parte di ogni serata vede la partecipazione di una special guest che insieme ai Dumbo reinterpreta alcuni brani del proprio repertorio in una chiave strumentale inedita. La seconda parte della serata è un vero e proprio scambio musicale con interventi di musicisti, cantanti e rapper in stile freestyle insieme a Danno e ai membri del Do Your Thang.

L'ospite del quarto appuntamento sarà l'MC romano Mezzosangue che si esibirà in uno showcase proponendo una selezione dei suoi classici ri-arrangiati dai Dumbo Station.

La seconda parte della serata vedrà l'esibizione degli MC del Do Your Thang Penny Wise, White Boy, William Pascal e con la partecipazione del cantante Marco Costa.

I Dumbo Station sono Benjamin Ventura (tastiere), Paolo Zou (chitarra), Stefano Rossi (basso) e Davide Savarese (batteria).

La selezione musicale sarà a cura di DJ Ceffo.

 

Venerdì 28 febbraio

ore 21.30

It's The Joint! presso Angelo Mai

Viale delle Terme di Caracalla, 55 - Roma

Ingresso Euro 10 (con tessera Arci)

Infoline +393665972816




--
www.CorrieredelWeb.it

PELLE, fuori 'Felice davvero': TRAP MELODICO nel nuovo artista di Quadraro Basement


PELLE
Esce il 21 febbraio 2020
Felice Davvero
Trap Melodico nel secondo singolo della nuova scommessa di
Quadraro Basement


Con 23:23 ci ha raccontato il baratro, la tristezza e la disperazione che può spingere un ragazzo di vent'anni a farla finita, ora Pelle continua il racconto di una storia vera - la sua - parlando di amore, per la musica, per la vita, per una donna, con Felice Davvero, il nuovo singolo in uscita il 21 febbraio 2020.

Un singolo che arriva dopo i primi riscontri ricevuti da 23:23, e che prosegue il percorso dell'artista con tinte più soft, andando a presentare al pubblico e alla critica una trap quasi d'autore, attenta ai contenuti, che pesa una per una le parole, per restituire a chi ascolta le tante sfumature della felicità. Di una felicità che arriva davvero, e che ci aspetta, se la sappiamo raccogliere e vedere, oltre il baratro.


Dopo 23:23 primo singolo che rappresenta una lettera d'addio alla vita, scritta in un momento di massima depressione, Felice Davvero narra il momento luminoso della prima rinascita, e lo fa con melodia e ritmo, parole ed evocazioni. Un secondo passo verso l'uscita dell'album di debutto del rapper milanese: Assolo, in uscita nel 2020.

In Assolo Pelle mostrerà la sua natura di un narratore di emozioni, prima di tutto quelle vissute sulla "sua pelle": dalla depressione e la solitudine alla forza e il coraggio. Un concept album, il viaggio di una generazione alla scoperta e alla ricerca della serenità attraverso un sound rap e pop dai contenuti quotidiani affidati a un uso della parola ragionato e attento. Dentro ci sono i viaggi di Stefano, gli incontri e la vita di un giovane 26enne "di provincia": c'è Milano, Londra, Barcellona, Jericoacoara, Miami e Ibiza. C'è il suo modo di amare, il modo di amare di un'intera generazione, c'è voglia di amare e di sentirsi amati.

Mi chiamo Stefano Pellegrino, in arte Pelle, ho 26 anni e sono nato a Gattinara, un paese di provincia. Un paese in cui è difficile crescere se non hai occhi per vedere oltre i confini di una micro società con sogni di piccolo taglio. Fu mia madre a persuadermi a scappare letteralmente da quel posto, lei sapeva bene cosa voleva dire sentirsi imprigionati in una vita che non desideri e non voleva che questo accadesse anche a me. Fino a quel momento però, la vita mi strappò dalle mani la possibilità di avere un' infanzia felice. L'argomento principale di cui sentivo sempre discutere in casa erano i soldi. Quei maledetti soldi. Non bastavano mai, ne per avere ciò che gli altri avevano, ne per riuscire ad intravedere un velo di serenità sul volto dei miei. E così, errore dopo errore eravamo rimasti intrappolati in quella che Robert Kyosaki definisce la " corsa del topo", un labirinto di debiti in cui una volta entrati è difficile uscirne. Io però la mia fuga l'avevo trovata: la scrittura. 



--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 17 febbraio 2020

Egreen - Esce oggi il video di "Raddoppio".




EGREEN
Esce il video di "Raddoppio"




Il nuovo album, "Fine primo tempo", in arrivo il 21 febbraio.

Dopo la pubblicazione in digitale, esce oggi su YouTube il video di "Raddoppio", seconda anticipazione del nuovo album di Egreen, "Fine primo tempo", in uscita per Sony Music venerdì 21 febbraio 2020.

"Raddoppio" è un singolo che conferma il cambiamento del rapper lombardo classe 1984 di origine colombiana. Su una produzione musicale di Garelli, infatti, Egreen, oltre a raccontare la sua "nuova prospettiva", mette in chiaro come il suo stile sia capace di esaltarsi anche su ritmi e suoni completamente inediti per i suoi standard.

Il video di "Raddoppio" è diretto da Nicola Bussei e in ogni inquadratura appare Egreen, sempre da solo, anche per sottolineare il carattere personale del brano e del nuovo disco.

La copertina è opera di Moab, che ha curato tutto l'artwork dell'album.

Di seguito la tracklist di "Fine primo tempo".

TRACKLIST
01 Fine primo tempo INTRO
02 Ho sbagliato
03 Raddoppio
04 Idee chiare
05 Le cose
06 Montana o Sosa
07 A tutto campo
08 Massimo
09 Ringrazia
10 Silenzio (feat.Vaz Té)
11 Pensa (feat. Highsnob)
12 Metti a fuoco (feat. Axos)
13 Sangue (feat. Dium)
14 Cronache da Babilonia
15 Fine primo tempo OUTROO


--
www.CorrieredelWeb.it

La dancehall di Elephant Man torna nella Capitale, giovedì 27 febbraio dal vivo agli Ex Magazzini

La dancehall di Elephant Man torna nella Capitale, giovedì 27 febbraio dal vivo agli Ex Magazzini

Torna a Roma dopo cinque anni Elephant Man AKA "The Energy God", fresco dell'uscita del suo ultimo singolo "Find It" (un vero e proprio ritorno alle sonorità dancehall più autentiche) che sta spopolando in ogni angolo dei Caraibi. Al secolo O'Neil Bryan, Elephant Man è uno degli artisti dancehall jamaicani più conosciuti in tutto il mondo; scoperto da Bounty Killer ai tempi della prima formazione chiamata "Scare Dem Crew" insieme a Boom Dandymite, Harry Toddler e Nitty Kutchie, Elephant Man ha avuto un successo internazionale inarrestabile sin dai primi anni 2000.

Personaggio eccentrico nell'abbigliamento e nelle acconciature, controverso nelle liriche delle sue canzoni ma al tempo stesso energico ed esplosivo come pochi, Elephant Man nel 2004 riceve un importante riconoscimento internazionale grazie ad un contratto con la Puma per il suo singolo "All Out".

Autore di numerosissime dancehall hit su ogni "riddim" fondamentale uscito negli anni 2000 (dal "Diwali" al "Coolie Dance"), tra i suoi album possiamo ricordare "Let's Get Physical" (uscito per l'americana Bad Boys Records) e tra le sue collaborazioni possiamo annoverare artisti internazionali del calibro di Wyclef Jean, Lil Jon e Busta Rhymes.

Elephant Man è stato inoltre interprete di alcuni dei maggiori brani dedicati agli "steps" dei dancer: da "Sweep" a "Pon De Riva" al "Gully Creepa", reso celebre dall'atleta Usain Bolt alle Olimpiadi di Pechino nel 2008 dopo aver battuto il record nei 200 metri.

Può essere considerato attualmente uno degli artisti dancehall giamaicani maggiormente richiesti, grazie soprattutto all'energia che mette sul palco ed al suo bagaglio di hit.

Nell'evento organizzato da Soulfood Promotions, previsto anche il set a cura di DJ Hypa prima e dopo il concerto, hosting a cura di Ragin' Dawgs con la ballerina Woody Helen in collaborazione con JamAttack.

 

Giovedì 27 febbraio

Ore 21.30

Ex Magazzini

Via Dei Magazzini Generali 27, Roma

Ingresso Euro 20

Infoline 3477388184



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 15 febbraio 2020

Esce il primo singolo di Alice “Limiti opposti”




Alice nasce a Treviso il 29 luglio 1998. Diplomata in grafica e comunicazione, lavora come grafica pubblicitaria. Per farsi riconoscere dal pubblico come artista emergente ha deciso di mantenere il suo nome Alice Favaro. Rimane se stessa. Poi, chissà, un giorno potrà sentirsi di trovare un vero e proprio nome d’arte.

La sua passione per la musica nasce a 10 anni, quando inizia a suonare la chitarra, che da piccola suonava anche suo padre. Le si apre un mondo nuovo, un nuovo modo di comunicare. Nel tempo, però, capisce che la chitarra era diventata un accompagnamento alla sua voce e si accorge di avere una predisposizione al canto.

Le piace molto e decide di iniziare a prendere lezioni come hobby. Diventa una vera e propria passione, non se l’aspettava e continua a perseguire ciò che poi diventa un bisogno e un sogno.
Comincia a scrivere testi due anni fa, inizialmente solo pensieri, poi la prima canzone che le fa rendere conto che forse può davvero raccontare qualcosa di vero e nuovo alle persone.
Oltre alle lezioni di chitarra, che smette di prendere qualche anno prima per dedicarsi solo al canto, inizia a prendere lezioni di pianoforte per un anno.

La sua famiglia da sempre appoggia la sua passione con entusiasmo e sostegno in ogni occasione.
A breve uscirà il suo primo singolo e l’emozione è tantissima, c’è molto entusiasmo ma anche paura, perché questa canzone la presenterà ufficialmente al mondo della musica.
Nel frattempo sta scrivendo altri pezzi che non vede l’ora di poter condividere con voi.
Alice è sensibile, sente le cose in maniera forte e decisa, è anche solare e sognatrice, determinata e romantica. In futuro le piacerebbe salire sul palco di Sanremo, dove ha sempre scoperto cantanti e cantautori che hanno fatto parte del suo panorama musicale.

Con il suo primo pezzo spera di poter trasmettere tanta energia, verità e grinta con questo pezzo, che parla di sé e del mondo che ci circonda, pieno di voci che tanto parlano ma non dicono niente.
Il genere che lo identifica è un connubio tra hiphop e soul che mette insieme ritmo e frenesia con melodia e dolcezza, caratteristiche della sua voce. In questo genere si riconosce, si riscopre e butta fuori tutte le sue emozioni.

“Limiti Opposti” prodotto ai Jericho Studios per MMline Production Records 

venerdì 14 febbraio 2020

"Caffeina" è il nuovo singolo dei Flic Floc

"Caffeina" è il nuovo singolo dei Flic Floc

Il giorno di San Valentino il duo veronese pubblica "Caffeina", un brano di post dance provocatorio che ambisce a risvegliare la voglia di dancefloor.

"Caffeina" è l'euforia provocata da un caffè serale preso con la consapevolezza dell'insonnia che ne consegue. Da qui nasce tutta una serie di domande che solo di notte sembrano prendere forma, così proprio come il primo quesito posto all'inizio del testo ("Ma come fate a gestire le erezioni?).

Oltre a questo arriva la creatività frenetica che fa scrivere in maniera compulsiva; la voglia di dormire se ne va definitivamente, anche se rimane la consapevolezza del fatto che gli impegni del giorno dopo e la routine incombono. 

L'arrangiamento ha voluto rispecchiare l'irrequietezza del testo e l'effetto della caffeina stessa, sostanza stupefacente a portata di tutta la gente. 


Flic Floc sono una coppia di cantautori e musicisti che amano fare esperimenti con la musica elettronica, un po' come farebbe un chimico nel suo laboratorio. I loro testi parlano della loro vita quotidiana, e in fondo anche della tua.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *