CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Musica e Discografia

Cerca nel blog

martedì 12 novembre 2019

Esce oggi INVISIBILE EP: dopo l'album in inglese "Silence Here" RESCUE intraprende la strada verso un cantautorato italiano dalle sonorità inedite...



lunedì 11 novembre

RESCUE
INVISIBILE EP

in tutti gli store digitali e su spotify


Preceduto da due singoli ("Laika" lo scorso anno e ora dall'omonimo "Invisibile") esce quest'oggi il primo EP in italiano per RESCUE, il cantautore che abbiamo scoperto con l'EP "A Rainbow In The Dark" (2013) e soprattutto con l'album "Silence Here" (2016), entrambi prodotti dall'etichetta Operà Music.

Accolto con grandissimo interesse dalla critica per aver messo in luce le peculiarità di un progetto intriso di sonorità ancora inedite nel panorama musicale italiano, "Silence Here" ha però rappresentato per RESCUE anche il passaggio di consegne verso l'inizio di un nuovo percorso.

Nei quattro brani di INVISIBILE EP ritroviamo infatti le sonorità a lui più affini, quella matrice anglosassone che da sempre caratterizza la linea melodica del suo universo compositivo. 

Ma oggi RESCUE è pronto a esplorare se stesso più in profondità, sempre cercando di non distorcere in alcun modo la sua natura: affronta così la fusione di una cifra stilistica tipicamente anglo-americana con la ricchezza espressiva della lingua italiana. 

E lo fa con quattro piccole grandi storie di emozioni che accomunano individui in ogni tempo e luogo: amore, intimità, tempo sospeso, solitudine, smarrimento, ma anche la capacità di ritrovarsi... "miracoli e sospiri tra l'indifferenza degli occhi."

INVISIBILE EP apre la strada verso un cantautorato italiano dai tratti ancora inediti, un piccolo gioiello autoprodotto che crediamo non resterà "invisibile" ancora a lungo...


lunedì 11 novembre 2019

Concluse le Audizioni di Area Sanremo 2019 , decretati gli 8 vincitori . Gianni Testa: “Abbiamo voluto premiare gli artisti più pronti a calcare il palco dell’Ariston”



Si sono concluse ufficialmente le selezioni di Area Sanremo 2019 con gli 8 vincitori che concorreranno per i due posti nella sezione “nuove proposte” del Festival di Sanremo 2020. Dopo l’ultima audizione in cui sono stati ascoltati i 63 finalisti, lo scorso sabato si è tenuta la cerimonia di proclamazione al Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo. La commissione di Area Sanremo, presieduta da Vittorio De Scalzi e composta da Gianni Testa, Teresa De Sio, Andy Bluvertigo e Petra Magoni, ha decretato gli 8 artisti vincitori. Sotto la direzione artistica di Massimo Cotto e l’organizzazione di Livio Emanueli, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, la commissione ha ascoltato i brani dei 63 finalisti, dal vivo e in versione integrale.
Ecco i nomi dei vincitori: Jaqueline Branciforte con il brano “Game over”, Gabriella Martinelli e Lula con “Il gigante d’acciaio”, Leo Alex con “A cuore fermo”, Arianna Manca con “Andarsi bene”, Andrea Riso in arte “Messya” con “T.s.o.”, Camilla Migli con “Eterno Rosso”, Alessia Gerardi con “Atipica” e Matteo Faustini con “Nel bene e nel male”.
Alla sua seconda presenza nella commissione di Area Sanremo, a fine audizioni Gianni Testa dichiara: «abbiamo deciso di premiare quelli che ritenevamo più pronti per affrontare il palcoscenico di Sanremo, anche perché il livello degli artisti era molto alto, soprattutto negli ultimi 63». «Non era una gara sportiva, non dirò mai che c’è un artista più bravo degli altri quando si parla di arte, perciò è giusto premiare chi è più pronto e chi può essere più attinente ad un festival come quello della canzone italiana».
«Sono felicissimo – continua Testa – di aver fatto parte di questa commissione. Colleghi tutti diversissimi con i quali si è instaurato un confronto all’ultimo sangue su ogni artista, ma alla fine ci siamo trovati a decretare unanimemente i vincitori».
«È stato bellissimo – conclude – lavorare con un grande direttore artistico come Massimo Cotto, che ringrazio assieme a Livio Emanueli, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo».

sabato 9 novembre 2019

Daniel Mendoza e le nuove frontiere dell'Indie Rap Italiano, fuori Trolley

Trolley, Perché in fondo siamo tutti migranti e non smettiamo mai di viaggiare
Fuori il nuovo video di Daniel Mendoza
Le nuove frontiere dell'Indie Rap Italiano


"Colpa di Freud", fortunato singolo di Daniel Mendoza pubblicato nei mesi scorsi, aveva segnato il passaggio dal classic HipHop a sonorità e concetti più vicini all'indie pop e aveva aperto quindi la strada all'indie rap rimarcando l'importanza delle origini con l'esigenza di avvicinarsi al pubblico di oggi e alle nuove tendenze.

In questi giorni un nuovo singolo di Daniel Mendoza, prodotto da Tonic dei 21Grammi Team coi bassi di Emanuele Lollobrigida, ripropone lo stesso concept sonoro e la stessa attitudine stilistica.
 

Trolley, probabilmente estratto dal prossimo disco dell'artista per Sreet Label Records, parte da esperienze personali per raccontare la società e il progressivo allontanamento dai veri valori.

Il trolley diventa così sinonimo di bagaglio personale, di emozioni, di vissuto. E' quello che di noi rimane, quello che si dovrebbe portare nel viaggio della vita. Un invito a seguire i propri sogni e le proprie ambizioni senza scordarsi di chi siamo e delle proprie origini.

Trolley, con un video eccezionale diretto da Virginia Pavoncello per Second Life Videos, simboleggia la vita coi suoi rischi, le paure e le scelte. Lo stesso video racconta simbolicamente e in modo malinconico il viaggio personale di una persona che ricorda la propria vita passata di quaranta anni prima e la nostalgia della sua giovinezza. Nonostante una vita intera si scopre pronto a un ennesimo viaggio. "Perchè in fondo siamo tutti migranti e non smettiamo mai di viaggiare."

venerdì 8 novembre 2019

Fuori singolo e video di "AL BUIO" il nuovo brano de I DESIDERI



Fuori singolo e video di
"AL BUIO"
il nuovo brano de I DESIDERI
( S.G Music distr. AR.MS. empire)


"AL BUIO" è il nuovo singolo de I DESIDERI. Un titolo semplice e facile da ricordare che racchiude però un significato profondo, una sorta di appello, una lettera in musica che appare come un inno al romanticismo, scandito dal perfetto mix italiano/napoletano a cui ci ha abituati ormai da tempo il duo campano. Continua il loro percorso alla scoperta di nuove sonorità e nuovi stili e "Al Buio" ne è l'ultimo esempio. Il singolo anticipa il nuovo album la cui uscita è prevista all'inizio del 2020. Ma le novità per i fratelli Desideri, non finiscono qui: l'appuntamento è prossimamente su Real Time, per conoscere meglio il duo: chi sono, come hanno iniziato, qual è stato il percorso artistico sino a questo momento e ancora, gli aneddoti più divertenti, commoventi e malinconici… Il primo docufilm su I Desideri.

Il video di "Al buio" sarà online, a partire dalle 14 di venerdì 8 novembre, sul canale youtube ufficiale de I Desideri.

 

Biografia:

Salvatore e Giuliano Desideri, conosciuti ai più come "I Desideri", sono due fratelli che hanno coinvolto con le loro sonorità pop, rap e dance migliaia di teenager non solo campani ma, ovunque in Italia. A decretare il loro successo, l'ormai famosissimo brano "Made In Napoli" (feat. Clementino) il cui video ufficiale - pubblicato nell'aprile 2014 - conta ad oggi oltre 27.000.000 di visualizzazioni sul loro canale YouTube. Brano tanto popolare da essere stato scelto quale colonna sonora del film di Luca Miniero "La Scuola Più Bella Del Mondo" con Christian De Sica, Rocco Papaleo, Angela Finocchiaro e Lello Arena. Non solo "Made In Napoli" nel bagaglio artistico de "I Desideri" ma, tanti altri brani, alcuni dei quali hanno fatto parte della colonna sonora della serie televisiva "Gomorra". Molti gli eventi di spicco che li hanno visti protagonisti. Ad Ottobre 2015 hanno vissuto un intero giorno, culminato con un loro strepitoso concerto, ripresi dalle telecamere di RAI 3 per una trasmissione in prima serata condotta da Teo Teocoli. Nel 2016 hanno pubblicato "Adesso" insieme ad uno dei rapper emergenti più quotati sulla scena: Mostro. Nel 2017 firmano il loro primo contratto discografico con la Major, "Sony Music", partecipano e vincono il Wind Summer Festival in prima serata su canale 5 ed incidono il loro primo album "Uagliò". Sono protagonisti nuovamente al cinema con la regia di Lucio Gaudino curando la colonna sonora del film "Fausto e Furio" ritrovandoli anche in veste di attori. Il ritorno de I Desideri sulla scena musicale con il brano "Tu si a regina mia" un omaggio alla napolitanità che da sempre contraddistingue i due ragazzi, un omaggio alla sua lingua, al suo popolo e, nello specifico, a tutte le sue "regine". Romanticissima ma, allegra e piena di ritmo, caratteristica comune a tutti i loro brani, ottenendo 4.500.000 views su YouTube in pochi mesi. Il 22 febbraio 2019 esce "Si cchiù bella", dolce e romantico singolo distribuito da Warner Music Italia , pubblicato volutamente solo qualche giorno dopo la festa degli innamorati. A distanza di soli 2 mesi è già tempo di musica fresca ed esce "Na Tipa Nova" feat. Peppe Soks (rapper salernitano di nuova generazione). Inarrestabili I Desideri e, come sempre, è solo un nuovo inizio.





--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 5 novembre 2019

La forza di Raffy ed il percorso di un’artista internazionale




La giovane cantautrice Raffy è in radio e su tutti i digital store con il suo nuovo singolo “My Mind”, una bellissima ballad che sta ottenendo numerosi consensi nelle radio. L'artista Italo-Romena, di recente ha ottenuto un ottimo risultato sia in Italia che in Romania con il brano “Al Chiringuito” ed è stata ospite per la finale nazionale di “Miss Grand Prix”, in onda su Rete 4 e Tgcom. Di recente è anche entrata nella Top 5 della classifica emergenti radio.

“Dal primo momento che ho ascoltato MY Mind, ho detto questa canzone sarà mia. E’ stato un amore a prima vista, devo dire che è quella che mi ha toccato di più tra le mie canzoni. Il giorno che mi hanno mandato il brano già registrato con la mia voce mi sono messa a piangere… Grazie a questa canzone ho capito di poter fare sempre di più e far vedere al mondo che tutto è possibile, non conta l’aspetto fisico di una persona, conta l’emozione che ti trasmette quella persona quando canta, conta il fatto di essere veri e conta il fatto di essere se stessi qualunque cosa accada. Spero che questa canzone vi trasmetta le stesse emozioni che ha trasmesso a me. MY MIND la dedico a mia mamma, perché mi è sempre vicina e mi aiuta ad affrontare questo mondo difficile. E’ anche la sua canzone preferita, se non fosse per lei non sarei la ragazza d’oggi, quella ragazza che mette in primo piano i sogni che vuole realizzare e quella ragazza che non si arrenderà mai qualunque cosa accada”.

Biografia
Raffy (Raffaella Maria Senese) nasce il 14 settembre 2000 a Mirandola (Mo), da madre romena e padre italiano. All’età di 7 anni inizia a cantare ma i suoi studi musicali iniziano nel 2013 presso l'Accademia musicale di Modena. Più tardi frequenta il Trinity College di Londra. Raffy, al fine di superare la sua timidezza, il bullismo e la sua grande sensibilità, si affida e trova rifugio nella musica e nel canto, emozionando e coinvolgendo il pubblico che la ascolta.
Partecipa sia in Italia sia in Romania a parecchi talent, tra i quali “A Voice for music” a Roma, dove conosce il produttore discografico Luca Venturi della On the set, suo attuale manager, che produce il suo primo singolo in italiano, “Dimenticare a memoria”, ricevendo ottimi consensi dai media. In seguito pubblica, “Jarna” feat. Connect-r, noto rapper del panorama musicale romeno, “Raffy di Modena” e altri brani che faranno parte del suo primo album. Ama Rihanna e Beyonce, e il suo slogan è “do not give a limit to your dreams” ed attualmente sta ultimando le registrazioni del suo album tra Milano e Bucarest.

domenica 3 novembre 2019

Grido - Il 15 novembre uscirà “Diamanti e fango”, il terzo album solista




"Diamanti e fango", il terzo album solista di Grido, uscirà venerdì 15 novembre per l'etichetta Willy L'Orbo con distribuzione Sony Music. Il disco, anticipato dai singoli "Ad un passo dal sole" e "Qualcosa di buono" feat. Il Cile, conterrà 12 tracce che mettono in evidenza una duplice anima del rapper, tra rime impegnate e riflessive e altre più leggere e spensierate. Gli ospiti sono artisti con background e stili differenti: oltre a Il Cile, infatti, ci sono J-Ax (fratello maggiore di Grido), Sergio Sylvestre, Nerone e Sewit.

L'ultimo singolo, "Qualcosa di buono", è uscito in digitale il 25 ottobre, subito dopo la pubblicazione su Instagram di tre video che documentano gli incontri tra Grido e una serie di realtà che ogni giorno si dedicano a dare una nuova prospettiva a ragazzi cresciuti, come lui, in ambienti privi di agi ma che non hanno avuto l'opportunità di cambiare la propria vita.

Di seguito la tracklist di "Diamanti e fango" completa di featuring e producer.

TRACKLIST
01 A testa alta [prod. Shorty Shok]
02 Qualcosa di buono - feat. Il Cile [prod. Kermit]
03 Isola (I Need Love) [prod. Shorty Shok]
04 Stelle cadenti - feat. J-Ax [prod. Mastermaind)
05 Tutto normale [prod. Shorty Shok]
06 Ad un passo dal sole [prod. Roofio]
07 Antistress - feat. Nerone [prod. Mastermaind]
08 Diamanti e fango - feat. Sewit [prod. Mastermaind]
09 Tutti i colori [prod. Shorty Shok]
10 Un classico [prod. Roofio]
11 So free - feat. Sergio Sylvestre [prod. Mastermaind]
12 Menomale [prod. Shorty Shok]


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 30 ottobre 2019

Trust – i “suoni elettronici” della natura nell’album d’esordio di Emmeffe

“Trust” è l’album d’esordio di Emmeffe, questo il nome del nuovo progetto di musica electro sperimentale di Marco Fantin, il quale è un musicista attivo da anni sui palchi della scena rock milanese con esperienze nell'ambito del progressive rock per fare un esempio. "Trust" contiene nove tracce inedite per 38 minuti di musica strumentale che vogliono offrire al pubblico il mondo musicale di Emmeffe.

Presentazione di "Trust" da parte dell'artista:

I suoni mi attraversano, arrivano da fuori, dai tetti che vedo dalla mia finestra, rimbalzano su di me e diventano musica. Sono a mia volta uno strumento musicale, un recettore di melodie e note. La notte, nel mio studio, è nato questo album che imprigiona e sprigiona emozioni e lo fa in modo schietto e diretto come sono io”.

Inoltre, "Trust"(con il suo titolo) allude ad un patto di fiducia tra uomo e natura.

Così come mi accorgevo che mentre i brani crescevano le soluzioni arrivavano e mi venivano suggerite dalla musica stessa, allo stesso modo dovremmo prendere consapevolezza del fatto che molto spesso è la natura a suggerire le soluzioni ai nostri problemi. Lo ha sempre fatto e sempre lo farà. In questo periodo in cui i problemi climatici e del pianeta iniziano ad arrivare all’attenzione di tutti, dobbiamo anche imparare a fidarci della natura in cui viviamo poiché ne siamo parte. Per questo la copertina dell’album rappresenta questo indissolubile legame, siamo connessi, non possiamo vivere separati. La musica di “Trust”, attraverso la descrizione di paesaggi sonori, suggestioni ed emozioni, vuole trasmettere proprio questo messaggio”.

L’album “Trust” è disponibile in tutti i music store digitali.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *