Cerca inTutto Disco

martedì 24 gennaio 2017

Modus DJ mixa 50 canzoni in 271 secondi

Modus DJ mixa 50 canzoni in 271 secondi


In una performance del 2013 disponibile su YouTube (https://youtu.be/SFxnbwSfXNM), l'italiano Modus DJ aveva mixato 50 brani in 5 minuti. A gennaio 2017 è tornato in console, sempre su YouTube (https://youtu.be/7Y7H4LsRGIg), facendo ancora meglio: questa volta 50 canzoni le ha mixate in 4 minuti e mezzo circa, ovvero 271 secondi. Il bello è che questo record degno del Guinness dei Primati dei dj è soprattutto un piacevole e velocissimo viaggio musicale pieno di energia, anzi una sorta di estratto delle canzoni e delle tracce più energiche degli ultimi anni per quel riguarda la musica da ballo. Da Calvin Harris a Caparezza (pugliese come Modus), da Cristian Marchi ai VINAI, da Avicii ai Deepswing… è praticamente impossibile non saltare o almeno muoversi a tempo col sorriso. Tutta la tracklist è disponibile nella descrizione del video su YouTube, così chi ha disposizione una console Pioneer di ultima generazione (e qualche anno di tempo per prepararsi tecnicamente) può provare ad emulare Modus. "Oggi la tecnologia aiuta moltissimo noi dj, ma credo che avere una buona tecnica in console sia ancora essenziale", spiega Modus DJ. "Per questo continuo sempre a studiare, cercando di migliorare ogni passaggio, dal punto di vista tecnico ma soprattutto musicale. Il mio nuovo record è soprattutto un messaggio in questo senso: noi dj dobbiamo continuare a stupire, sennò il gioco non è divertente". Modus ha senz'altro un profilo musicale eclettico: fa ballare sia grandi club sia location esclusive. Ad esempio, col suo sound sonorizza gli aperitivi del Principe di Savoia (ogni martedì, mercoledì ed un venerdì al mese) e quelli di Diana Sheraton Majestic (ogni giovedì). Inoltre è spesso guest in locali di riferimento in giro per il mondo (Just Cavalli Milano, Cleverander e C-Level a Miami Beach, Celebrità a Novara…). 


Modus dj mixa 50 canzoni in 271 secondi
 

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Il 18 febbraio a Milano l’annuale festa Grunge con musica, arte e video da Seattle.

 

Icone del rock anni '90: un omaggio a Layne Staley e Kurt Cobain

 

Il 18 febbraio a Milano l'annuale festa Grunge con musica, arte e video da Seattle

c/o

SERRAGLIO

(Via Gualdo Priorato, 5, 20134 Milano)

Inizio: ore 21 – Ingresso: 5,00 €.

 con tessera ACSI (da richiedere preventivamente compilando il form online su www.serragliomilano.org)

 

I proventi della serata saranno devoluti alla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori)

per sostenere il Progetto Retinoblastoma Infantile

 

 

Per il 7° anno consecutivo l'Italia ospita il benefit-show ufficiale in onore di Layne Staley, carismatico cantante degli Alice in Chains, scomparso nel 2002. L'evento sarà anche l'occasione per ricordare un'altra icona del Grunge, Kurt Cobain dei Nirvana, band che contribuì in modo significativo all'ascesa planetaria di quel movimento che, nato nelle cantine di Seattle, sconvolse il modo di fare rock tanto da essere definito come l'ultima vera rivoluzione musicale.

Il LAYNE STALEY & KURT COBAIN ITALIAN TRIBUTE 2017 si terrà Sabato 18 Febbraio al Serraglio di Milano (Via Gualdo Priorato, 5, 20134 Milano) con inizio alle ore 21.  Sul palco si alterneranno tre delle migliori band italiane che rendono omaggio ad ALICE IN CHAINS e MAD SEASON (Space Needles, da Bologna), PEARL JAM (No Habits, da Milano) e NIRVANA (Poottana Play for Money, da Milano). Al termine dello show la musica proseguirà con Tony Esse, deejay e conduttore televisivo di Musik Connections.

L'evento sarà presentato da Edoardo Rossi, autore di Sky Arte, per MTV Italia e Deejay TV. Già speaker di Rock FM e musicista in band ad alto contenuto grunge, ha pubblicato diversi libri sul rock e sulla scena indipendente italiana. A lui il compito di condurre una serata nella quale la musica si intreccerà con l'arte e la letteratura.
L'evento avrà infatti come ospiti
Valeria Sgarella, autrice del libro "Andy Wood: l'inventore del Grunge. Vivere e morire a Seattle prima dei Pearl Jam" e Danilo Deninotti, autore del libro a fumetti "Kurt Cobain: quando ero un alieno". Sarà inoltre presente il collettivo artistico Mangrèche Bopretrini che esporrà le sue opere ispirate alle icone del rock. Verranno infine proiettati i video appositamente realizzati per l'evento da Nancy, madre di Layne Staley e da Dave Abruzzese, storico batterista dei Pearl Jam, che hanno voluto manifestare la loro gratitudine ai fans italiani di Staley e Cobain.

Il Layne Staley & Kurt Cobain Italian Tribute 2017 è sostenuto da Alice in Chains Italia, Nirvana Italia e Grungers Italia. Si tratta dell'unico evento ufficiale in Italia, organizzato con il patrocinio della famiglia Staley, dell'associazione LAYNE-STALEY.COM. L'evento è gemellato con l'analogo festival che si tiene ogni anno a Seattle.

I proventi della serata saranno devoluti alla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) per sostenere il Progetto Retinoblastoma Infantile presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, il maggior polo di oncologia pediatrica in Italia e il secondo per importanza in Europa. Il retinoblastoma è la neoplasia intraoculare più comune in età infantile e rappresenta circa il 3-4% di tutti i tumori maligni in età pediatrica.

 

Ingresso: 5€ con tessera ACSI (da richiedere preventivamente compilando il form online su www.serragliomilano.org)

 

Evento FB: www.facebook.com/events/245180215906047/

 

 

Ufficio stampa e promozione:  www.ultraPRagency.com  

24/1 Fidelio Milano @ The Club: “Dance Me”, Yab e Collebereto

24/1 Fidelio Milano @ The Club: "Dance Me", Yab e Collebereto

Come accade ormai da 17 anni al Fidelio Milano gli addetti ai lavori della nightlife italiana sono di casa. Dopo il compleanno festeggiato la settimana scorsa, il 24 gennaio 2017 si continua con le collaborazioni. Martedì 24/1 viene presentato prima di tutto "Dance Me", il nuovo singolo di Prathuysha Yasangi feat. Lorenzo Zambianchi… E' una bomba a metà tra pop, reggaeton e musica etnica che mette il sorriso. La stessa sera prende poi vita un'attesa collaborazione con Yab e Colle Bereto, due dei ritrovi più amati del centro di Firenze. Marco Laschi, dj di riferimento allo Yab arriva al mixer e con lui alla voce c'è Niko Mammato. Ovviamente al lavoro c'è anche la squadra del Fidelio: sul palco ci sono i performer EWS, mentre Stefano Pain ed Ale Bucci si alternano in console.

Prathyusha Yasangi (feat. Lorenzo Zambianchi) - DANCE ME [Official Video]

Fidelio Milano @ The Club, ogni martedì notte
C.so Garibaldi 97, 20121 Milano 
info:  348 0407434
Ingresso in lista (dalle 23 e 30 alle 1.00) omaggio donna, uomo 15€
Ingresso intero: 20€

Fidelio non è solo una splendida opera di Ludwig Van Beethoven. E' la parola segreta che gli invitati al party di "Eyes Wide Shut", il capolavoro di Kubrick, devono pronunciare per poter entrare in un mondo fatto di sensualità… Un vortice nottambulo in cui Tom Cruise e Nicole Kidman non possono non cadere. E da tante notti, Fidelio Milano è pure, per molte e molti nottambuli, soprattutto, il martedì di tutto il nord Italia. Ad ottobre 2015 la festa ha celebrato il sedicesimo compleanno confermandosi una delle one night più storiche in Europa. Da maggio 2016, dopo l'inverno al The Club, lo staff si trasferisce la primavera estate al The Beach. I dj resident di Fidelio Milano sono l'inarrestabile Stefano Pain ed Ale Bucci. Resident Voice: Gaty Vocalist che talvolta si alterna con Pietro Civera.  I ballerini sono veri performer e fanno parte del collettivo EWS. Ricercare, innovare, sperimentare… Fidelio è la one-night del gusto del bello e dell'innovazione della tradizione della night life italiana. Il focus dei soci (Poldo Longhi, Gabriele Piemonti, Maurizio Gerosa, Davide Cavallari, Carlo Luardi e Marco Toto) è da sempre quello di produrre eventi notturni di alta qualità nel rispetto della migliore tradizione italiana. Progettare le notti per sfidare il tempo ed i trend più innovativi e migliorare la qualità del divertimento è la missione del gruppo Fidelio. La carta vincente è la sensibilità con cui immaginano le serate e la loro comunicazione. Rendere accessibile la One Night Fidelio ad ogni tipo di pubblico (dalle aziende ai trend setter) significa anche realizzare soluzioni di spettacolo pensate per ogni locale in funzione del rinnovare e del creare nuove tendenze nell'ambito dell'intrattenimento. Questa vocazione ha origine lontane per i componenti del gruppo Fidelio, ognuno alla guida anche di altre realtà imprenditoriali del genere, in diverse città italiane.




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


lunedì 23 gennaio 2017

Tutto ad un tratto il nuovo Ep del cantautore Alessandro Nardozza


Alessandro Nardozza classe 91, è un giovane cantautore parmigiano , la passione per la musica nasce a soli 14 anni grazie al fratello Rocco.
Luciano Ligabue è stato un punto di riferimento da seguire per il percorso artistico di Alessandro, grazie a lui si cimenta nel mondo cantautorale.



Incomincia da qui a suonare autodidatta la chitarra e a scrivere i suoi primi brani .
Nel 2013 esce in tutte le piattaforme digitali “Come sempre" La musica è sempre stata presente nella sua vita, una forza che l'ha aiutato a superare le difficoltà -
Dopo una storia d'amore terminata , Alessandro concentra tutte le sue energie nella scrittura e nel 2016 pubblica il suo primo Ep con 5 tracce “Tutto ad un tratto” L'album contiene anche il singolo “Nel mio tempo” uscito come apripista del progetto nel 2015 .
Nonostante le difficoltà che ci sono oggi per emergere Alessandro è molto determinato e continua a camminare con entusiasmo verso il suo obbiettivo

Ma andiamo a conoscerlo più a fondo …
Il 16 Settembre è uscito il tuo primo ep Tutto ad un tratto , cosa racchiude questo progetto ?
"tutto ad un tratto” racchiude tutte le sfumature della mia storia d'amore più importante , durata quasi tre anni. In questi 5 brani ho messo un po' di felicità come "riparto da zero" e il singolo d'esordio “come sempre” negli altri invece viene fuori il lato più malinconico, nel singolo infatti “tutto ad un tratto” parlo della fine della mia relazione-

Cosa ne pensi dei Talent ?
…Arma a doppio taglio. Il talent oggi è uno dei palcoscenici più ambiti per chi vuole emergere ma ricordiamoci anche che è facile finire poi nel dimenticatoio , soprattutto se non lo vinci
 Il brano di Ligabue che ami di piu?
Non c'è un brano in particolare che amo di più di Luciano Ligabue , ha fatto davvero dei capolavori , ma è certo che quello che mi rappresenta di più è “Questa è la mia vita” lo ritengo il mio cavallo di battaglia

Che rapporto hai con i fans?

Il rapporto con i fans è magnifico, chi mi segue sa che amo la musica e che sono un tipo aperto con tutti...sono molto social, mi piace quando condividono la mia musica... è un bel segnale, vuol dire che qualcosa di me arriva – Questo lo noto anche nei live nello scambio di energia

Descrivici la tua musica e il mondo con cui scrivi i brani

La mia musica ha venature pop/Rock le mie canzoni spesso nascono da emozioni realmente vissute , quando ho l'esigenza di scrivere mi chiudo in camera con la chitarra e mi immergo nella fantasia per trovare subito un legame melodico
Per affermarsi , secondo te , conta di piu il talento o lo studio?
…Talento e un pizzico di fortuna ma lo studio è un ingrediente fondamentale , utile da non sottovalutare

C'è un artista con cui ti piacerebbe collaborare?

Mi piacerebbe collaborare con Luciano Ligabue perche' la scossa è arrivata da lui.... Le sue canzoni sono state la colonna   sonora del mio percorso artistico.
Il tuo sogno nel cassetto ?
Vivere di musica e cantare davanti ad un pubblico da stadio le mie canzoni e perchè no... approdare a Sanremo


Siamo Noi il nuovo singolo del giovane cantautore Fedele Ammirati


La musica è per me la massima espressione di vita tradotta in sentimenti che vibrano nell’aria ed ispirano i nostri cuori” con queste parole si racconta il giovane cantautore Fedele Ammirati

 Fedele è cresciuto ascoltando la musica classica napoletana , una passione trasmessa dal nonno -

Partecipa a moltissimi concorsi canori, riscuotendo diversi consensi da parte del pubblico -
Inizia autodidatta a suonare la chitarra e poi il pianoforte, questo nuovo viaggio lo porta a comporre il suo primo Ep – (Genere pop) .ll singolo estratto si chiama "Siamo Noi" 

Il tuo sogno nel cassetto?

I sogni: non so la mia musica quanto mi possa portare lontano, ma questo non è importante per me, per me riuscire a vivere di musica sarebbe un gran sogno realizzato, riuscire a dedicare intere giornate ad essa per poterla vivere davvero.

Cosa pensi dei talent?

Se mi guardo intorno vedo tutti questi talent show in cui non credo molto, però devo ammettere che qualche grande artista è riuscito ad emergere da tali.
Credi nei concorsi canori ?

Quest'estate ho fatto la mia prima esperienza canora partecipando al concorso musicale tour music fest diretto da Mogol, è stata una bella esperienza anche se non sono arrivato in finale

Quanto conta per te la musica ?

La musica resterà sempre parte della mia vita e credo che difficilmente riuscirei a farne a meno.


MARGHERITA ZANIN “ZANIN” È L’ALBUM D’ESORDIO DELLA CANTAUTRICE DI SAVONA


Otto brani che ospitano con grande eleganza soul, folk-rock e country, regalando sfumature narrative legate ad un intimo percorso emotivo diventato musica.

Si chiama “Zanin” il primo album di Margherita Zanin, la ventitreenne cantautrice ligure che ha esordito a metà marzo di quest’anno con una reinterpretazione del singolo “Generale” di De Gregori. Il disco, contiene 8 brani, due in italiano e sei in inglese:

Non è un controsenso, ma una rappresentazione fedele di chi sono io oggi, del percorso che mi ha portata alla bella canzone italiana, attraverso un background blues internazionale che mi ha permesso di crescere”, Margherita Zanin.

Infatti la giovane artista ha trascorso diverso tempo a Londra negli ultimi 4 anni, ed è proprio a metà strada tra l’Inghilterra e l’Italia che ha ideologicamente partorito il progetto.
Pubblicato da Platform Music, neonata etichetta indipendente milanese, l’album è prodotto da Roberto Costa, già produttore di Lucio Dalla, Luca Carboni, Ron, Gli Stadio, Luca Barbarossa.




TRACK BY TRACK

. Piove
Atmosfera cantautorale e intimistica per un brano che nonostante l'impostazione classica, offre degli spunti insoliti e presenta talvolta una ritmica da bossanova. Un pezzo senza tempo.

. Generale
Un omaggio al grande cantautorato italiano con la reintepretazione e nuovo arrangiamento di un grande classico di sempre. 

. Feeling Safe
Una ballade che strizza l'occhio alle atmosfere di certi brano i americani. Il testo racconta del senso di sicurezza e di salvezza che talvolta il sentirsi amati comporta. Un'interpretazione che parte quasi in acustica per poi allargarsi a sonorità arricchite da archi.

. I must forget
Atmosfera british e sonorità quasi psichedeliche per un brano che racconta la disperazione per un amore perduto per sempre e l'impossibilità di dimenticare. Il ritmo si ripete come una cantilena ossessiva, per poi esplodere sul finale con un ritmo pressante e arricchito da archi e batteria.

. Travel Crazy
In pieno stile rock USA, il brano è un inno all'amore per la musica, compagna di viaggio unica e insostituibile di Margherita. Una presenza costante in ogni momento della vita: rock come segno di libertà. Musica come simbolo di vita.

. You're better out
Una ballade malinconica e intimistica dedicata al sentimento della perdita irreparabile e senza ritorno di una persona amata che non c'è più. Quel sentimento di malinconia che si prova nel profondo e ti fa sentire come se piovesse solo dalla tua finestra, mentre il mondo fuori va avanti come se niente fosse. It's a rainy day on my window dice il refrain. 

. Joe's Blues
Un blues dalle sonorità classiche con qualche sfumatura american folk, dedicato all'amore per il blues e per lo stile di vita on the road. Un'esperienza di vita da condividere con il proprio ragazzo e con la musica: perennemente in giro da un bar all'altro percorrendo chilometri in lungo e largo. Alla ricerca della JAM perfetta.
. The Lord Coming Home
Un blues in piena regola con cori gospel di sfondo. Racconta l'esperienza di Margherita che appena arrivata a Londra, entra in una chiesa e assiste ad un coro gospel che la fa sentire più vicina a Dio. Come se quell'accoglienza le volesse dire che ha fatto bene ad essere lì, nel luogo dove si trova e infonde in lei un senso di spiritualità profonda.


Produttore Artistico: Roberto Costa _MUSITAL
Etichetta: PLATFORM MUSIC Milano

BIO
Margherita Zanin è nata a Savona nel 93 e dopo aver ascoltato in ambiente familiare da piccola, il blues dei primi anni 40, il folk country acustico di Gillian Welch, la musica americana woodstockiana ed il rock delle band inglesi dei primi anni 70. A 17 anni ha iniziato a studiare musica con Mauro Castellano pianista classico ed insegnante di conservatorio. Da giovanissima, ha avuto la possibilità di maturare esperienza nei live attraverso numerose serate in Italia e allestero, accompagnata da diversi musicisti anche di fama internazionale quali Pippo Matino, Gigi Cifarelli, Stefano di Battista, Jorge Bezerra e di partecipare e numerosi festival musicali in Liguria. Dopo lesperienza di Amici nel 2013 (ha superato tutti gli otto provini tranne lultimo) Margherita fa lunghe permanenze a Londra ed è proprio a metà strada tra lInghilterra e lItalia che comincia a pensare al suo primo album. Nel 2015 incontra Roberto Costa, bassista storico di Lucio Dalla, già produttore dello stesso Dalla, Carboni, Ron, Gli Stadio, e insieme decidono che sarà il produttore del suo disco: 8 brani, due in italiano e sei in inglese. Pubblicato da Platform Music, neonata etichetta indipendente milanese, nasce così ZANIN, disponibile nei Digital Store.
Lalbum è stato preceduto da un singolo, una cover di Generale di Francesco De Gregori che ha ottenuto riscontri molto positivi dal pubblico e dai media.
Il nuovo singolo, uscito insieme allalbum “Zanin”, si chiama PIOVE ed è una ballata originale interamente scritta, testi e musica, da Margherita.
 



Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records)


Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records) 


Il dj producer italiano Claudio Caccini apre il 2017 in grande stile, aggiungendo un tassello di  rilievo al suo progetto Funkatomic. Lo fa con il brillante singolo "It's a House Thing", in uscita il 23 gennaio 2017 su Wu Records. Il pezzo piace già, tra gli altri, al mitologico StoneBridge e ad Andrea Belli di Radio 105, che lo supporta all'interno del suo programma InDaKlubb. Fattura 100% house, come è facile evincere sin dal titolo, grande stile, gran tiro e, soprattutto, grandi atmosfere. Sì, perché l'artista artista romano, attivo come dj producer dal '94 con singoli cantati tra gli altri da Michelle Weeks, Andrea Love o CeCe Rogers, ha costruito questa solida traccia attorno ad un campione di "Ain't No Mountain High Enough" degli Inner Life feat. Jocelyn Brown, classico del '81 della gloriosa etichetta Salsoul già utilizzato, tra gli altri, dagli Una Mas in "I Will Follow" nella primavera del 2002...


Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records) su Soundcloud:

https://soundcloud.com/claudiocaccini/funkatomic-vs-caccini-its-a-house-thing-caccini-original-mix-preview


www.facebook.com/ClaudioCacciniDj


LTC per KuMusic




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI