Cerca inTutto Disco

domenica 30 aprile 2017

Local Natives: come mosche in un barattolo di miele


Nostalgia ed edonismo dai caldi raggi del sole di Los Angeles
View this email in your browser

Local Natives
Sunlit Youth
(Loma Vista)

Un buon disco può essere snobbato o lasciarci indifferenti, è una contraddizione della nostra epoca ma succede spesso e suppongo che anche voi potreste citarmi una pletora di album per i quali provate questi sentimenti contrastanti.

Magari è buono dal punto di vista compositivo ma risente di una produzione piatta, magari a giocare nell'inflazionato girone di Wild BeastAlt-J e ultimi Tame Impala dopo un pò nessuno ricorda più niente o forse l'eccessiva omogeneità dei brani annoia chi si ferma in superficie...CONTINUA A LEGGERE





--
www.CorrieredelWeb.it

Glovibes & NerveStrain - "Mogico" (Area 94)


Glovibes & NerveStrain - "Mogico" (Area 94)


Il successo dei NerveStrain è ormai considerevole. Il duo campano composto dagli scatenati Michael Antley e Gaetano Moro continua a pubblicare remix e produzioni su etichette sempre più importanti. E' il turno, adesso, di  "Mogico". l Nervestrain in questo brano collaborano con Glovibes, di cui hanno da poco remixato "Watch Out feat. Gary Caos". "Mogico" esce su Area 94, l'etichetta del top dj producer Federico Scavo. Trombone in evidenza, grande spazio alle percussioni, è una traccia tribal house potente, sbarazzina e piena di stile. Un singolo dalla sonorità fresche ed estive, che potrebbe presto imporsi in valigette importanti. E' un po', se vogliamo, il proseguimento di un'altra traccia del duo, "House Music", pubblicata lo scorso mese sulla Cube Recordings dei Cube Guys, ossia i top dj Roberto Intrallazzi e Luca Provera, che hanno firmato il pezzo assieme al duo. Il loro successo prosegue anche di notte: ormai presenza costante al Qi Clubbing di Erbusco (BS), il 29 aprile 2017 hanno fatto muovere a tempo il Move Club di Campobasso. 


Glovibes, NerveStrain - "Mogico"

https://www.beatport.com/release/mogico/1996478

www.facebook.com/nervestraindjs

In attività dal 2013, i NerveStrain sono entrati da tempo nella KuMusic Crew. Il duo, composto da Michael Antley, classe 1989, e Gaetano Moro, classe 1983, arriva da Napoli, tra le città più belle d'Italia e senz'altro tra le più prolifiche, da sempre, se parliamo di dj e produzioni house e techno famose nel mondo. La loro musica è sempre più innovativa, a renderla unica è un riuscito mix di sonorità house e tech house. Hanno già lavorato, o collaborato, con le etichette di top dj come The Cube Guys o Federico Scavo e anche di notte sono piuttosto attivi in club sempre importanti.


ltc per KUMUSIC

www.kumusic.it

www.lorenzotiezzi.it




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


'Il tempo è della mia parte', Luca presenta il nuovo album a Feltrinelli via Appia Roma

Presentazione de Il tempo è dalla mia parte, l'ultimo album del cantautore catanese Luca Madonia, pubblicato lo scorso 21 aprile per Viceversa Records e distribuito da Believe. 

Luca Madonia, come ogni musicista, con il tempo ci lavora, e da buon poeta anche lui ne ha tratto ispirazione. Sul tempo si determina il metro di una canzone e di una rima, e a tempo camminiamo sullo spartito della vita. A volte, quando abbiamo i minuti contati, vorremmo strizzarlo, allungarlo e dilatarlo, altre invece cristallizzarlo, come quando scattiamo una foto.  Perché il tempo è dalla parte di Luca Madonia? La risposta è semplice: 60 anni di cui 35 di carriera vissuti con tutta la serenità di chi è in equilibrio con se stesso. Così il cantautore catanese, ex Denovo e forte di collaborazioni con Battiato, Consoli e molti altri, descrive il titolo del suo nuovo album "Il Tempo è dalla Mia Parte", riassunto in un di concept tra pop italiano e british rock. Il passato è in linea con il suo presente, e il tempo è un inno alla capacità di saper cogliere gli aspetti positivi della vita. Tutti questi concetti sono racchiusi nel suo nuovo album "Il tempo è dalla mia parte". Per chi come lui ha iniziato il suo percorso artistico negli anni Ottanta fondando i Denovo, scrivendo quindi una pagina fondamentale della musica italiana insieme al fratello Gabriele e ai musicisti Mario Venuti e Toni Carbone, il rapporto con il proprio passato non può che essere dei migliori. La sua carriera da solista dal 1990 è la conferma di un percorso prolifico che nel presente del nuovo disco conferma la voglia di giocare ancora una volta col tempo, a suon di musica. Il disco è una sorta di concept album sul ticchettio delle lancette. L'aspetto più affascinante del nuovo album di Luca Madonia è la sua genuinità. Spontaneo come un pensiero detto ad alta voce, classico come lo stile del cantautore catanese, eppure attuale con le sue sonorità elettroniche giocose e divertite. Così come Catania, la sua città, che secondo una abusata quanto azzeccata figura retorica giornalistica è da anni la Seattle d'Italia. Madonia ha contribuito alla creazione di questo mito, e oggi con questo disco si rinnova punto di riferimento anche della nuova scuola di cantautori catanesi.

Madonia eseguirà alcuni brani dal vivo, accompagnato dal maestro Denis Marino, produttore artistico del disco insieme allo stesso Madonia. Modera l'incontro il giornalista di Rai News 24 Fausto Pellegrini.

 

Giovedì 4 maggio

Ore 18

La Feltrinelli

Via Appia Nuova, 427 - Roma

Ingresso Libero

Infoline 067804545

 



--
www.CorrieredelWeb.it

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia


Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia 


La partecipazione dei Broswave alla Spring Break Invasion, in Croazia, è stata una spettacolo da pelle d'oca. Il festival, tra i più attesi della primavera, si è tenuto ad Umago dal 22 al 25 aprile 2017. In uno dei video pubblicati su Facebook dal duo si vede Simone Pepe, batterista professionista perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida, far muovere a tempo dietro alla sua batteria elettronica migliaia di giovani che hanno partecipato all'evento. Il resto, come sempre, lo fa l'altrettanto scatenato Charlie Dee, dj d'esperienza ventennale e resident de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, anche a detta di Guinness World Records un locale che batte ogni record di longevità nel mondo. Sempre durante il loro spettacolare show / dj set, di scena nel mainstage della Spring Break Invasion, hanno proposto il riuscito mash-up "All Night Fires", che vede assieme le hit di Parov Stelar eThe Chainsmokers. Trovate i video alla fine del comunicato. Mentre il potente remix dance / big room di The Chainsmokers & Coldplay - "Something just like this" è un regalo che il duo ha voluto diffondere attraverso Soundcloud, il link lo trovate sempre di seguito. 


Video Spring Break 1:

https://www.facebook.com/Broswave/videos/vb.559380500868575/913526658787289/?type=2&theater

Video Spring Break 2:

https://www.facebook.com/Broswave/videos/vb.559380500868575/911733455633276/?type=2&theater


The Chainsmokers & Coldplay - Something just like this (Broswave Remix Teaser)

https://soundcloud.com/broswave/the-chainsmokers-coldplay-something-just-like-this-broswave-booty-teaser-1



www.facebook.com/Broswave


Broswave è il nome del progetto artistico nato dall'incontro di Charlie Dee, dj toscano che da molti anni è presente nelle consolle dei migliori locali toscani e Simone Pepe, batterista professionista diplomato e perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida. 

Le loro performance, dal suono pop/commerciale con contaminazioni rock, sono veri e propri show dal forte impatto visivo e musicale, studiati e ideati per fondere dj set con le percussioni live, una ricetta che ha come ingredienti, effetti, sample vocali, ritornelli di brani classici e non, creando veri e propri mashup live, senza tralasciare l'aspetto formale dello strumento e senza snaturare l'aspetto djing. 

Una performance dei Broswave fa saltare, e fa immergere nel sound della musica che fa ballare il mondo, la batteria a Led e l'energia dei due artisti rende unico ed indimenticabile lo spettacolo che offrono al pubblico creando una vera e propria "onda" dall'urto devastante.

I Broswave fanno ballare con costanza alcuni dei più importanti club e festival toscani e non solo (Seasound - Holi Fusion Festival a Viareggio, Circo Nero @ Minerva Beach, Lidò le Panteraie, La Capannina di Franceschi, Wild, Kokko Beach Club, La Capannina di Viareggio) ed hanno diviso il palco con star come Fedez, J-Ax, Dj Antoine, Federico Scavo ed Albertino.

(diffuso da ltc per KUMUSIC)





/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


“PIANTIAMOLA”: guarda il nuovo video di ‘O ZULÙ dei 99 Posse


"PIANTIAMOLA": NUOVO VIDEO DI 'O ZULÙ

Bella e cara, ma che fatica da piantare! Dal 27 aprile è on line il video della canzone "PIANTIAMOLA" di 'O Zulù dei 99 POSSE sulla liberalizzazione della marijuana

GUARDA IL VIDEO DI "PIANTIAMOLA" al link: https://youtu.be/fudsh1NrMQA



Dal 27 aprile è on line su You Tube il videoclip di "Piantiamola" di 'O ZULU, frontman dei 99 Posse. Estratta dal suo primo album da solista "SUONO QUESTO E SUONO QUELLO", in vendita dal 3 marzo in formato digitale, la canzone parla esplicitamente e senza scrupoli dell'uso consapevole e a scopo benefico della marijuanabella e cara ma che fatica da piantare

Luca Persico – in arte 'O Zulù – ci mette la faccia (smagrita sì, ma più tosta che mai!) e canta sul ritmo reggae prodotto da Ciro "Princevibe" Pisanelli, per sostenere apertamente la libertà di coltivare legalmente la Cannabis, per goderne i benefici e tutelarne la qualità, consumandola responsabilmente "senza fa' tarantelle e con decoro ed eleganza". 

La regia del video, girato durante un concerto a Barcellona all'interno del We flower social club della città Catalana, è di Gianluigi Sorrentino, ed è visibile al link: https://youtu.be/fudsh1NrMQA.

Il singolo è incluso anche nella compilation "Piantiamola Riddim" prodotta da Love University Records, annunciandone così l'uscita nei digital store dal prossimo 15 maggio con distribuzione Believe Italia. 

Questo progetto è una speciale iniziativa artistica a sostegno dell'associazione Deep Greenvolta a sensibilizzare la società sul tema della legittima coltivazione della Cannabis per usi a scopo terapeutico, al fine di produrre in autonomia farmaci utili a lenire le sofferenze di persone affette da SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), come sta già sperimentando il Sistema Sanitario della Regione Puglia.

'O ZULU': "Il singolo anticipa l'uscita di "Piantiamola Riddim" per Love University Records, nella quale tanti artisti esprimono il loro pensiero sulla battaglia delle associazioni di malati che richiedono di potersi curare con la Cannabis e sulla necessità di renderla legale anche per uso ricreativo, come in tantissime parti del mondo è già avvenuto."


CREDITI del video "Piantiamola":
Autori: Luca Persico, Ciro Pisanelli / Additional Vocals: Simona Boo / Produzione Artistica – Prince Vibe / Produzione Esecutiva: Love University Records / Videoclip girato al "WE FLOWER SOCIAL CLUB " (BARCELLONA) / Special Thanks to SWEET HIGH PASTRY / Regia: Gianluigi Sorrentino
LOVE UNIVERSITY RECORDS: http://www.loveuniversityrecords.com/

sabato 29 aprile 2017

29/04 Africana Famous Club Praiano (SA) presenta lo Show Party “Carillon”

Sabato 29 aprile arriva il party Carillon. Di scena tutte le domeniche al JOIA, è una “One Night” che si è imposta negli ultimi anni sulla scena del clubbing italiano, come una delle migliori serate del panorama nazionale, merito degli spettacoli sempre innovativi ed originali e dell’ottimo prodotto musicale offerto.
In consolle ci sarà ospite il DJ Raffaele Castaldo, da sempre uno dei migliori soundmakers della penisola. Dj resident Nello Fiorentino,  Voice Sara Conte. 


venerdì 28 aprile 2017

Salmo fa scatenare Como: 29 aprile Made Club Como, 30 giugno Lido di Bellagio

Salmo fa scatenare Como: 29 aprile Made Club Como, 30 giugno Lido di Bellagio

Il 29 aprile al Made di Como arriva Salmo, uno degli artisti più attivi della scena hip hop italiana. Il 30 giugno il rapper bissa la sua esibizione in città con una performance al Lido di Bellagio.


SALMO, classe 1984, è un pionieristico artista sardo ormai di stanza a Milano, dove vive e lavora insieme alla sua crew, il collettivo Machete, in una factory warholiana che è casa e studio insieme, animata da rappers, produttori, grafici e videomakers. Da Olbia a Milano, dall'ambiente metal, punk-rock e hardcore dell'Isola, in un solo anno SALMO si è preso la scena rap italiana (oltre 40 milioni di visualizzazioni sul suo canale YouTube ufficiale) e ne ha cambiato i connotati di genere, introducendovi elementi di elettronica e rap hardcore come qui in Italia ancora non si era visto. Prima di approdare definitivamente al rap, SALMO ha militato in gruppi hardcore, dagli Skasico (con cui ha prodotto 3 album e girato l'Europa) ai Three Pigs ai To Ed Gein, con cui ha partecipato all'Heineken Jammin Festival di Venezia nel 2008.  Nel 2011, dopo un'incessante attività live cominciata 13 anni prima, Salmo produce il primo disco solista "The Island Chainshaw Massacre" in cui si mischiano sonorità elettroniche e rap anni '90, tratto distintivo e rivoluzionario per il panorama rap italiano. Lo stesso anno si trasferisce a Milano e, a inizio 2012, in una sola settimana darà vita per Tanta Roba – l'etichetta indipendente di Guè Pequeno e Dj Harsh- all'album della svolta: "Death USB": subito primo in classifica su iTunes nella settimana di Sanremo. Salmo diventa l'artista più cliccato, in testa ai big della musica italiana e internazionale. L'attività live occupa un posto centrale nell'attitudine dell'artista che trova sul palco la sua naturale e autentica dimensione, a contatto col suo pubblico che è trasversale come il suo personaggio e la sua proposta musicale, pesantemente contaminata e in continua evoluzione. Il 2 Aprile 2013 è uscito, sempre per Tanta Roba Label, il nuovo disco "Midnite",una lavoro di 13 tracce. Midnite ha raggiunto, dopo una settimana dall'uscita, il primo posto tra gli album più venduti in Italia fino ad arrivare alla conquista del Disco d'Oro. Nello stesso anno Salmo assieme ai suoi musicisti (basso, chitarra, batteria e Dj) prepara il rivoluzionario "Midnite live session Tour", che lo ha visto impegnato nelle maggiori città italiane, riscuotendo grande successo tra il pubblico e gli addetti ai lavori. Nel mese di Maggio 2014 Salmo annuncia la propria uscita dall'etichetta Tanta Roba per iniziare il suo nuovo progetto discografico in Machete Empire, nello stesso periodo inoltre decide di fondare la "Lebonski agency", società di booking e management. Per l'estate 2014 è prevista l'uscita di "Documentary", un video-reportage del suo ultimo tour.


Powered By: Lebonsky Agency




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Mario Dallastella arrangia il singolo “ A quarant'anni” di Roberto Parisi


“A quarant'anni” si chiama il nuovo singolo di Roberto Parisi artista, autore romano classe '68, promoter. Da sempre ha avuto un amore verso la poesia, iniziò a scrivere dei versi che furono apprezzati da amici e conoscenti, che lo incoraggiarono a proseguire in tale direzione, creando un mondo composto dalle sue emozioni sfociando nel teatro con delle sceneggiature inedite composte da monologhi musicali . Realizza tre provini completi iscritti alla S.I.A.E tratti dalle sue poesie, la passione verso la scrittura lo accompagna verso la sua passione : La musica. Il Maestro Mario DallaStella ha appena finito di suonare i suoi nuovi brani tra cui “A qurant'anni” un inno alla vita alla speranza. Di recente ha pubblicato il suo nuovo libro dal titolo “Bobbo World” il libro è autobiografico

Online il nuovo video di Linda d Senza indugio



E' online il nuovissimo video di Linda d "Senza indugio", brano presente nelle principali indie charts italiane e nella Top 10 iTunes ad Aprile. Un videoclip "hot", dove il regista, Alfonso Alfieri, ha voluto stravolgere il soggetto, mettendo la protagonista Linda d al centro dell'attenzione. Il regista: "Ho cercato di mettere a nudo totalmente l'artista, rendendo il trangin della clip molto trasgressivo ma elegante nello stesso momento, con un forte impatto fotografico. Non avendo ancora l'onore di vedere personaggi cosi esposti come hanno fatto le più famose "Lady Gaga in Love Game" - "Miley Cyrus Wrecking Ball" o la stessa "Rihanna in Pour It Up", con colori ed effetti, io ed i miei collaboratori abbiamo eseguito un attento studio per creare un nuovo personaggio italiano, seguendo lo stesso filo logico dei registi oltre-oceano".


A breve partirà anche la produzione del lungometraggio sulla vita della cantante, una storia molto particolare e delicata che riguarda in prima persona l'artista, che da bambina, a causa di un brutto male ha subito l'amputazione di un braccio per poter continuare a vivere, fortunatamente la vita le ha regalato il dono del canto e grazie a questo trova la forza per andare avanti. Dopo aver vinto tantissimi concorsi importanti, in questo momento Linda D è in radio con il nuovo singolo "Senza indugio".


L'idea del film è del regista Mirko Alivernini (premio miglior idea 2016 nella sezione ACTION all'International Web fest di Roma e finalista al DC Washington fest con "IL POTERE DI ROMA") che dopo aver visto Linda raccontarsi a Pomeriggio Cinque, la seguitissima trasmissione di Canale 5 con Barbara D'Urso, si è detto pronto a regalare al pubblico questa storia, che sicuramente saprà emozionare anche sul grande schermo.



Il quartetto di Giuliana Soscia & Pino Jodice incontra il sassofonista scozzese Tommy Smith. È disponibile il nuovo album North Wind.

NORTH WIND (Cose Sonore/Self) è il risultato del connubio musicale e compositivo tra il jazz europeo dello straordinario sassofonista scozzese Tommy Smith e quello più prettamente italiano della fisarmonicista Giuliana Soscia e il pianista Pino Jodice


Tutto supportato da una ritmica d'eccezione con Valerio Vantaggio alla batteria e Luca Pirozzi al contrabbasso e basso elettrico.

Nove composizioni originali di grande ispirazione in cui i suoni delle Highlands Scozzesi, terre di eroi mitologici, venti nordici e paesaggi storici, vengono rievocati da Tommy Smith a contaminare i sapori mediterranei e gli stili inconfondibili della consolidata coppia Giuliana Soscia/Pino Jodice.

Pino Jodice e Giuliana Soscia, entrambi con un lungo percorso alle spalle, sono accomunati da una stessa visione della musica e della composizione. 

Uniti nell'arte e nella vita dal 2007 con il "Giuliana Soscia & Pino Jodice Quartet" (e Duet) hanno pubblicato otto album e riscosso consensi di critica e pubblico in tutto il mondo con un'incredibile attività concertistica. 

Pino Jodice è pianista, pluripremiato compositore ed arrangiatore e direttore con esperienza in alcune delle più importanti orchestre jazz al mondo. 

Giuliana Soscia è considerata dalla critica una delle migliori fisarmoniciste jazz d'Italia oltre ad essere talentosa pianista, compositrice e direttrice d'orchestra.

Tommy Smith è un sassofonista di grande talento, compositore e arrangiatore, oltre che direttore della SNJO "Scottish National Jazz Orchestra" e direttore artistico del Royal Conservatoire of Scotland in Glasgow. 

Formatosi al Berklee College of Music of Boston, dopo innumerevoli pubblicazioni discografiche e collaborazioni con musicisti di caratura internazionale (da Gary Burton a Chick Corea, da Kenny Barron a John Scofield, per citarne alcuni) oggi è uno principali esponenti del panorama jazz europeo e mondiale. 


TRACK LIST:

1 – Body or Soul (T. Smith)
2 – The Old Castle (G. Soscia)
3 – Freedom's Sword (G. Iodice)
4 – Lands of Heroes (T. Smith)
5 – Lu Scottis (G. Soscia)
6 – Alba (G. Iodice)
7 – North Wind (G. Iodice)
8 – Rabbit's Fugue (G. Soscia)
9 – Sun (T. Smith)


--
www.CorrieredelWeb.it

Online il nuovo video di Linda D "Senza indugio"

E' online il nuovissimo video di Linda D "Senza indugio", brano presente nelle principali indie charts italiane e nella Top 10 iTunes ad Aprile. 

Un videoclip "hot", dove il regista, Alfonso Alfieri, ha voluto stravolgere il soggetto, mettendo la protagonista Linda d al centro dell'attenzione. 

Il regista: "Ho cercato di mettere a nudo totalmente l'artista, rendendo il trangin della clip molto trasgressivo ma elegante nello stesso momento, con un forte impatto fotografico.
Non avendo ancora l'onore di vedere personaggi cosi esposti come hanno fatto le più famose "Lady Gaga in Love Game" - "Miley Cyrus Wrecking Ball" o la stessa "Rihanna in Pour It Up", con colori ed effetti, io ed i miei collaboratori abbiamo eseguito un attento studio per creare un nuovo personaggio italiano, seguendo lo stesso filo logico dei registi oltre-oceano".

A breve partirà anche la produzione del lungometraggio sulla vita della cantante, una storia molto particolare e delicata che riguarda in prima persona l'artista, che da bambina, a causa di un brutto male ha subito l'amputazione di un braccio per poter continuare a vivere, fortunatamente la vita le ha regalato il dono del canto e grazie a questo trova la forza per andare avanti. 

Dopo aver vinto tantissimi concorsi importanti, in questo momento Linda D è in radio con il nuovo singolo "Senza indugio".

L'idea del film è del regista Mirko Alivernini (premio miglior idea 2016 nella sezione ACTION all'International Web fest di Roma e finalista al DC Washington fest con "IL POTERE DI ROMA") che dopo aver visto Linda raccontarsi a Pomeriggio Cinque, la seguitissima trasmissione di Canale 5 con Barbara D'Urso, si è detto pronto a regalare al pubblico questa storia, che sicuramente saprà emozionare anche sul grande schermo.

link videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=6rNZfOXyB3c


Official site: www.lindad.it

Canale Youtube: www.youtube.com/channel/UC4xPcJ98OhuCcwA4CTo6Rew



--
www.CorrieredelWeb.it

Auditorium ROMA 5 maggio MARIA PIA DE VITO nuovo ALBUM

All'Auditorium Parco della Musica in concerto Maria Pia De Vito ​​per presentare il nuovo e atteso album "core/coraçao"

Un lungo lavoro di traduzione di canzoni brasiliane dal portoghese al dialetto napoletano svolto al fianco degli autori, diviene finalmente un album registrato tra Roma e Parigi, che uscirà il 5 maggio e sarà presentato lo stesso giorno al Teatro Studio dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. 

Prodotto e edito da Jando Music in collaborazione con Via Veneto Jazz.







Chico Buarque: "Un regalone, Maria Pia! Il tuo "Você Você" è bello da piangere, l'ho sentito venti volte. Grazie, mille grazie. 



Mi piace molto la traduzione, credo che tutte le canzoni brasiliane dovrebbero essere cantate

 in napoletano. E che bella questa parola, malombra. 
Um beijo (te vaso ngoppo all'uocchie), 

Chico"



Guinga: "

Le versioni di Maria Pia sono perfette. Sembra che le canzoni siano state concepite a Napoli, d'ora in poi hanno la doppia cittadinanza."

Egberto Gismonti: "


Bella, straordinaria, impressionante, prevalentemente dolce, e delicata la versione di "Agua e vinho" di Maria Pia. Quanta abbondanza! L'arrangiamento è assolutamente trasparente. Tutti gli intenti sono chiari e ben eseguiti. Ogni voce che entra nell'arrangiamento dà la sensazione di un nuovo livello, una nuova idea di abbracciare la melodia. 

Complimenti ai musicisti che rispettano i loro strumenti fino al punto di renderli "parlanti" e fargli dire quello che vogliono."


E' "core/coraçao" il nuovo album di Maria Pia De Vito registrato tra Roma e Parigi, che uscirà il 5 maggio con l'etichetta Jando Music in collaborazione con Via Veneto Jazz e che sarà presentato ufficialmente in concerto lo stesso 5 maggio al Teatro Studio "Gianni Borgna" dell'Auditorium Parco della Musica di Roma.



Un lavoro accurato di traduzione dal portoghese al napoletano, svolto fianco a fianco con gli autori, in particolare con Chico, volto a conservare intatta la bellezza, la poesia e la musicalità dei testi originali, resi nella lingua napoletana, formidabile strumento musicale, lirico, ritmico e visionario allo stesso tempo. 

In questa visione metamorfica, come un tuffo in profondità nel mondo della canzone d'autore brasiliana, le danze campane incrociano quelle brasiliane, il samba visionario di Tom Zè incontra una tammurriata e insieme incorniciano il capolavoro "Construçao" di Chico Buarque divenuto "'A costruzione", "Agua e Vinho" di Egberto Gismonti si mescola a "Voce 'e notte", meraviglioso esempio della grande tradizione melodica napoletana, "A volta do malandro" diviene "'O ritorno d'o Jammone", "Partido alto" diviene "Dio ce penzarrà", "Teresinha" diviene "Teresella", "Trocando em miudos" diviene "Facimmo ampresso".


Maria Pia De Vito: 
"
Il lavoro è stato favorito dalla straordinaria potenza del napoletano, mia lingua madre che non smette di stupirmi e di farmi innamorare. 

Quando, 7 anni fa, fui invitata da Guinga per il nostro primo concerto insieme e mi ritrovai a tradurre in napoletano i testi dei suoi brani, mi fu chiaro che per me si stava aprendo una nuova via. Il mio  lavoro è progredito insieme ad un rapporto epistolare con Chico, un carteggio di anni divenuto nel tempo una amicizia profonda e per me preziosissima, basata su un amore feroce per le parole ed il loro suono. Abbiamo discusso insieme significati  e sfumature: il mio impegno maggiore è stato quello di restituire il più possibile, nelle mie traduzioni, non solo il significato, ma anche la sonorità originale dei testi. Laddove non possibile, mi sono consentita delle licenze poetiche, anche esse discusse con Chico..."

Accanto a Maria Pia, grandissimi musicisti e compagni di lungo corso, virtuosi di strumento e di un interplay profondo, portatori di intimità e di sentimento che la comune e lunga frequentazione dei palchi consente: il pianista gallese Huw Warren, che con lei ha inciso due album "Dialektos" e "'O Pata Pata"; il virtuoso clarinettista Gabriele Mirabassi a suo agio in ambito classico e jazz, e da molti anni legato alla musica e alla cultura brasiliana; il chitarrista brasiliano Roberto Taufic autore di molti arrangiamenti del disco e musicista di straordinaria sensibilità; Roberto Rossi, percussionista peculiarmente creativo e anticonvenzionale. Ospite del disco, anche l'Ensemble Vocale Burnogualà, fondato anni fa dalla stessa Maria Pia De Vito, particolarmente volto alla ricerca vocale e musicologica.


Maria Pia De Vito: "Sono stati anni di studio e di lavoro certosino costellati nel frattempo da tanti incontri ed eventi straordinari: le tournée e le registrazioni in Brasile cantando le composizioni di Guinga, gli incontri con Ivan Lins e con Egberto Gismonti, anche lui prodigo di incoraggiamenti per il mio lavoro, gli affettuosi scambi epistolari con Geraldo Carneiro, autore di "Agua e Vinho", e con Paulo Cesar Pinheiro, autore di "Notturna" (di Guinga).
L'appoggio e la stima di questi artisti straordinari mi hanno fatto sentire in questi anni sempre più "felice prigioniera" di  una rete di bellezza , e sono per me fonte di una gioia  e di una gratitudine che non avrà  mai fine. Come quella che provo per i miei compagni di musica in questo lavoro, e non solo..."

La sperimentazione sul canto e sulla voce di Maria Pia De Vito, cantante e compositrice pluripremiata a livello internazionale, abbraccia diversi campi d'azione.


La sua carriera è densa di importanti collaborazioni e incontri musicali: John Taylor, Ralph Towner, Chico Buarque, Guinga, Rita Marcotulli, Ernst Rejiseger, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Norma Winstone, Steve Swallow, Gianluigi Trovesi, Danilo Rea, Enzo Pietropaoli, Paolo Fresu, Paolo Damiani, Cameron Brown, Ramamani Ramanujan, David Linx, Diederik Wissels, Area, Joe Zawinul, Michael Brecker, Peter Erskine, Kenny Wheeler, Miroslav Vitous, Nguyen-Le, Uri Caine, Dave Liebman, Billy Hart, Eliot Ziegmund, Steve Turre, Maria Joao, Monica Salmaso, Art Ensemble of Chicago.


LINK E CONTATTIBiglietti €15, prevendite: http://bit.ly/MARIAPIADEVITOroma
www.jandomusic.com  
www.mariapiadevito.com
VIDEO PROMO ALBUM



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI