Cerca inTutto Disco

giovedì 20 luglio 2017

Manu the Beat: infiniti dj set tra luglio e agosto… e presto Dancelife “Summer Edition Part 1”

Manu the Beat: infiniti dj set tra luglio e agosto… e presto Dancelife "Summer Edition Part 1"

E' un'estate piena di dj set per Manu The Beat, professionista del mixer sempre in movimento. Tra luglio e agosto gli appuntamenti con la sua musica non si contano e sono tutti interessanti. Sabato 22 luglio ad Aulla (MS) va in scena la Shopping night ed al Bar Caffè del centro, nella Piazza Centrale, fronte al Municipio si potrà ballare con un suo dj set. Venerdì 28 luglio si fa più o meno la stessa cosa, ma al ristorante il Giardinetto di Fivizzano. Dopo essersi rifocillati a cena ci si muove a tempo, questa volta il groove è quello di brani anni '90. "Da venerdì 4 a domenica 6 agosto, invece, torna una delle feste paesane tra le più grandi della Lunigiana, ovvero il Palaron FanFestival, a Pallerone", spiega Manu The Beat. "Io darò il mio contributo musicale e saranno presenti tra gli altri anche i Lux Arcana, un gruppo che sa emozionare con spettacoli a base di luci e fuoco che ha partecipato anche ad Italia's got Talent". Giovedì 10 agosto invece Manu the Beat è Duplé di Aulla per far ballare lo schiuma party "Può nevicare ad agosto?", mentre tra il 14 ed il 16 agosto doppio appuntamento alle Piscine di Equi Terme. La prima sera è in programma un Mojito Party, la seconda un ballo in maschera con ballo dei Pirati… Sarebbe già abbastanza, ma chiudiamo con un doppio party per la festa Ceserano Never Dies, il 18 e il 19 agosto. 

Chiudiamo col Podcast di Manu the Beat, Dancelife. E' in arrivo una scatenata "Summer Edition Part 1", mentre tanti nuovi progetti e nuovi suoni bollono in pentola nel suo studio… ma per ascoltare il tutto bisogna aspettare la fine dell'estate.



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


mercoledì 19 luglio 2017

INDIE MUSIC LIKE E VIDEO INDIE MUSIC LIKE: BRUNORI SAS E ERMAL META VINCONO LE DUE STORICHE CLASSIFICHE DI GRADIMENTO DELLA STAGIONE 2016/2017




Indie Music Like con nuovi partner e tre format radiofonici nelle radio italiane. Brunori Sas ancora in testa anche nel mese di luglio, sul podio con Thegiornalisti e Levante con Max Gazzè. In TOP 10 Dark Polo Gang, Ghali, Roy Paci, Cosmo, Mannoia, Gabbani e Ermal Meta. In TOP 20 Le Luci Della Centrale Elettrica, Ex-Otago con Caparezza, L'Aura, Gualazzi, Iron Mais con Corona, Calcutta, Vallanzaska, Baustelle, Zuin e arriva anche Lo Stato Sociale.
Indie Music Like e MeiWeb sono le piattaforme che danno più spazio alle nuove uscite indipendenti ed emergenti italiane e agli artisti di estrazione e attitudine indie. Ben 250 posizioni e la pubblicazione della classifica sul sito di Fanpage, format che veicolano la classifica in oltre 300 radio e web radio che trasmettono e segnalano il loro gradimento.
La Indie Music Like è la classifica di tendenza più diffusa e più storica d’Italia, ed è oramai una certezza nel panorama delle classifiche di gradimento per i media tradizionali e i new media, con le sue quasi 200 novità mensili, quasi 50 singoli a settimana, a conferma di un fermento continuo ed una produzione ampia. 

La VideoIndieMusicLike, è invece la classifica con i video più graditi e visitati on line. La classifica è stilata sulla base degli artisti indipendenti presenti nella IML della settimana.
Quest'anno, si possono già decretare i vincitori: Brunori Sas, dopo la targa Tenco, piazza la sua "La verità" in testa alla classifica di gradimento delle radio italiane, mentre il video indipendente più cliccato dell'anno è "Vietato morire" di Ermal Meta.


Da un’analisi dei vari portali che si occupano di uscite dei singoli, di radio date radiofoniche e monitoraggio, la voce “uscite ed editoria” del sito www.meiweb.it risulta quello che riporta il numero maggiore di novità di etichette indipendenti e di autoproduzioni e di nuovi esordienti ed emergenti.
La Indie Music Like viene diffusa dai partner: IndieMusicLike Onair,  Suoni all’Alba, Classic Rock on air, ognuna con il suo circuito di oltre 100 radio,  RadioCoop (sulla App scegliendo il canale Mi Sento Indie si potrà ascoltare una selezione di 50 canzoni della IML), Fanpage … e tantissimi altri!

21/7 Dj Antoine @ Sesto Senso - Desenzano (BS)


21/7 Dj Antoine @ Sesto Senso - Desenzano (BS)

Dj Antoine è una vera star del clubbing europeo e mondiale. In carriera ha venduto oltre un milione e mezzo di album e ricevuto quaranta dischi d'oro e decine di dischi di platino e multiplatino. E' molto legato all'Italia, parla un buon italiano e non per caso ha remixato pure "Laura non c'è" di Nek. 

Venerdì 21 luglio 2017 è il protagonista assoluto del party I am a Popstar in programma al Sesto Senso - Desenzano (BS), che è ormai da tempo il luogo perfetto per chi vuol vivere serate perfette, dalla cena a tarda notte. 

Grande performer e non solo dj e produttore, DJ Antoine negli ultimi anni ha proposto veri e propri inni che hanno conquistato i giovani di mezza Europa. I suoi dj set sono performance sorprendenti, in cui salta continuamente e coinvolge il pubblico in uno show che non dà respiro e mette sempre e comunque il sorriso.  Da "Welcome To St. Tropez" a "Ma Cherie", da "House Party" a "Bella Vita" e Sky Is The Limi, il suo sound colorato e divertente è perfetto per chiunque abbia voglia di muoversi a tempo. Il suo nuovo singolo si chiama "La Vie En Rose". www.facebook.com/DJAntoine

Sesto Senso
Info & Reservations ✆ (+39) 393 819 5702
via Lavagnone 13 Lonato (BS) A4: Desenzano

Sesto Senso è uno dei pochi veri top club italiani. Emblema del divertimento esclusivo, da oltre 40 anni il red carpet delle notti più glamour del Garda, Sesto Senso dal  25 giugno 2016 è tornato, a Lonato (BS), non lontano dall'uscita A4 Desenzano e contemporaneamente immerso perfettamente nel verde delle colline del Garda. Sesto Senso, dopo otto anni di buio, è tornato ad essere oltre che club, come in passato, è anche ristorante d'eccellenza. 

Sesto Senso, nella sua struttura al chiuso, è oggi una struttura di grande pregio dalla forma ellittica, ispirata agli antichi anfiteatri romani. Una scelta di stile che celebra, tra cristalli ed ambientazioni glam, la nuova alba di un simbolo del divertimento. Domina la grande sala, tra divani dal design minimal bianco perla e tavoli con champagneria "bright" incorporata, una grande led-ball. D'estate, invece, le forme armoniose restano: la zona ristorante sovrasta il dancefloor ed i diversi privè. E' circondata dal verde ed il luogo perfetto per rilassarsi quando altrove fa caldo, ma sulle colline del Garda un po' di brezza arriva sempre.

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Pelledoca Milano: un’oasi di relax dal giovedì alla domenica, un paradiso per le ragazze

Pelledoca Milano: un'oasi di relax dal giovedì alla domenica, un paradiso per le ragazze

Il lungo weekend estivo di Pelledoca Milano inizia il giovedì all'ora dell'aperitivo e finisce domenica a notte fonda. Chi ha voglia di restare a Milano oppure non può muoversi per mille motivi, nella disco - ristorante di Viale Forlanini trova un'oasi immersa nel verde, nel relax, nelle chiacchiere e nel divertimento con gli amici. Pelledoca è perfetto per tutti, perché, ad esempio in console lo staff è di prim'ordine: Giancarlo Romano alla voce, Peter K in console, un dj capace di proporre di tutto quasi, che ogni sabato si alterna anche con Ricky Espino, specializzato in reggaeton… Ma è un vero paradiso per le ragazze. Ecco a cosa ha pensato lo staff Pelledoca, solo per loro. Ogni giovedì dalle 23, ai gruppi di sole ragazze, Pelledoca regala una bottiglia di spumante da godersi al tavolo. Ogni venerdì, sabato e domenica, invece la cena alle tavolate di sole ragazze è interamente offerta dal Pelledoca (bevande escluse). A tutte le promozioni le ragazze accedono su prenotazione.

Pelledoca Milano 
Tel 027560225 Cell 347 2499249
#Pelledoca :Viale Enrico Forlanini 121 - Milano
www.instagram.com/discoteca_pelledoca_milano/ — con Giancarlo Romano e Rudy Beffa

Un disco restaurant da… Pelledoca, a Milano. In cui ballare ogni giovedì, venerdì, sabato e domenica sera, dopocena, in un'atmosfera scatenata, ma sempre con un certo stile. Pelledoca è un luogo in cui vivere serate ricche di emozioni e sensazioni, in un ambiente informale che regala da anni qualità e divertimento. Il locale è aperto dal giovedì alla domenica sera. Il giovedì è dedicato soprattutto alla live music e chi arriva presto può anche godersi un ricco buffet. Ogni venerdì al Pelledoca invece c'è la musica di Peter K, mentre alla voce arriva Giancarlo Romano, che è anche il direttore artistico del club. Il sabato spesso in console c'è pure il reggaeton di Ricky Espino, uno dei veterani di questo genere oggi così in voga. La Domenica prende invece vita un party che inizia già all'ora dell'aperitivo… Immerso nel verde di parco Forlanini, sulla strada che da Linate porta in città, Pelledoca è ormai un format rodato e dedicato ad un pubblico adulto che ha voglia di vivere sera e notte in un'unica location, tra musica, balli sfrenati, buon cibo e ottimi drink, in un'atmosfera colorata da tanta allegria. Dopo l'aperitivo, si cena tra amici, si danza sui tavoli e ci si lascia trasportare fino a tardi in un viaggio spensierato di puro svago. La cucina è mediterranea, semplice e genuina. Propone piatti in cui la materia prima è sempre fresca e di primissima scelta. Si spazia dai crudi di pesce alle tartare, dalle burrate alle fiorentine, da gustare alla carta o in formule fisse con menu alla portata di tutte le tasche. 



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


IGNAZIO DEG ESCE “IL TEMPO CHE C’E’” IL PRIMO SINGOLO DEL VOCALIST E GIORNALISTA PUGLIESE



Un soft reggaeton ideale per accompagnare le serate d’estate, perfettamente allineato con lo slow mood dance che sta caratterizzando l’estate 2017.

Il tempo che c’è” è il titolo del primo singolo di Ignazio Deg (al secolo Ignazio Degirolamo).

«Non sono un cantante, ma un microfono ce l'ho” dichiara Ignazio Deg che da oltre vent’anni fa il vocalist nelle discoteche, nei locali e nelle radio pugliesi. Ho sempre avuto la passione per la musica, mi ha aiutato a darmi la carica soprattutto nei momenti difficili; ma anche per la scrittura dei testi per canzoni che conservavo gelosamente, fino all’incontro fortunato con Marco Gollini della Mad Music Roma. Nello studio di registrazione di Roma ho inciso questo pezzo orecchiabile e dal ritmo estivo».


Ph: Marco Misogna





Il tempo che c’è” è una canzone per l’estate. Il pezzo racconta la storia di un viaggio immaginario in cui il protagonista incontra una ragazza bellissima con cui vive un’esperienza estiva magica ed indimenticabile. Capita spesso ad ognuno di noi di ricordare le avventure estive vissute in passato e quando la nostalgia ci assale abbiamo voglia di fermare il tempo per tornare indietro. È questo il senso della canzone: fermare il tempo per poter rivivere le emozioni di momenti straordinari rimasti impressi nel cuore e nei ricordi.
A fare da intro al brano, un omaggio alla canzone “Somewhere Over the Rainbow” cantato da Denise Degirolamo.

Etichetta: SoulMatical

Bio
Ignazio Degirolamo nasce a Mesagne il 10 settembre 1974. Creativo fin da piccolo e con una particolare vocazione per la musica, durante il periodo adolescenziale, negli anni '90 inizia a collaborare con diverse radio locali come speaker radiofonico. Successivamente intraprende il ruolo di vocalist in varie discoteche della zona, per poi spostarsi in tutta l’Italia. Da li nasce IgnazioDeg. Oltre alla passione musicale, Degirolamo è principalmente giornalista pubblicista e consulente marketing. Diverse le collaborazioni con atisti di fama nazionale.



Contatti e social



martedì 18 luglio 2017

Da oggi in radio "Il bagno Inglese" , il nuovo singolo di David Boriani

DAVID BORIANI
DA OGGI IN RADIO IL NUOVO SINGOLO

"IL BAGNO INGLESE"
estratto dal disco d'esordio Becker
(Giungla Dischi)



Da oggi, mercoledi 18 luglio, è in rotazione radiofonica "IL BAGNO INGLESE" (Giungla Records), secondo singolo del cantautore romano DAVID BORIANI. Il brano è contenuto nell'ep d'esordio BECKER, disponibile in tutti i digital stores e nelle piattaforme streaming,

"L'unico momento in cui mi sento di dover abbassare lo sguardo è quando sono davanti allo specchio. Quando sono giudice di me stesso. Tutti i difetti e gli sbagli vengono alla luce in quel preciso istante. Il brano esprime un forte senso di 'italianità'. E la verità è che non mi sono mai sentito così italiano come quella volta in un bagno inglese".

Questa la tracklist di "Becker": "è Francesca", "Oggi", "Il Bagno Inglese", "Vera", "Julienne Juliette", "Passaggio a livello (cover di Enzo Jannacci)".


Lui è David Boriani "quello che canta le proprie canzoni". Scrive e suona da sempre ma la sua avventura inizia nel 2008. Dopo un'intensa attività di live nei maggiori locali e club d'Italia, presenta al Teatro Carlsberg di Roma l'EP "Il nostro quadro", con la band "Durden and The Catering", accompagnato dalla gentile e superba introduzione del regista Massimiliano Bruno. Special Guest della serata Renzo Rubino e Nathalie. Due grandi contributi intellettuali al disco: Edoardo Leo (con una intro al brano Res Publica) e Marco Travaglio (con una nota di copertina). Grande motivo di soddisfazione sono stati anche i complimenti ricevuti dal Maestro Franco Califano per la reinterpretazione di David de "La musica è finita", unico brano cover contenuto nell'EP. Iniziano anche le partecipazioni a trasmissioni e festival di vario genere:  "Senza Filtro" di Stefano Mannucci, finalista del 1Maggio Festival, Premio Amnesty International, Premio De André e Premio Lunezia. Tanti chilometri in giro per l'Italia gli regalano esperienze impagabili che lo arricchiscono artisticamente. Nel 2014 prende parte a "Serenata per Roma", organizzata dal giornalista Stefano Mannucci a Teatro Quirino, dove condivide il palco con Raiz, Mesolella, Zibba, Alessandro Mannarino, Dolcenera, Diodato, Mariella Nava, Renzo Rubino, Noemi e Mario Venuti.  Nel 2015 è tra i 20 finalisti di Area Sanremo e manca il palco dell'Ariston per un soffio. A marzo 2015 comprende senza alcun rimpianto che il progetto "Durden and The Catering" non è altro che "David Boriani" e da quel momento la sua carriera inizia e procede da cantautore. L'incontro con Andrea Rapino (Giungla Dischi) annuncia vento di cambiamento e professionalità per il progetto che porta il suo nome. La produzione artistica viene affidata a Daniele Sinigallia. Il primo lavoro svolto presso "Gli Artigini Studio" è il singolo presentato a Sanremo Giovani 2016. Il titolo del brano è "Tutto torna" che gli permette di arrivare tra i sessanta finalisti. Subito dopo rientra in studio per mettersi al lavoro sulla sua opera prima: "Becker". L'album raccoglie sei tracce tra cui una cover di Enzo Jannacci "Passaggio a livello" completamente riarrangiata. Il singolo "è Francesca" anticipa l'uscita del disco pubblicato il 24 novembre 2016. In concomitanza con la pubblicazione dell'album sta girando per lo stivale in tour, proponendo live le emozioni e le atmosfere di questo suo nuovo, attesissimo lavoro. A luglio 2017 esce il nuovo singolo "Il Bagno Inglese".

 



--
www.CorrieredelWeb.it

Mercoledi 19 luglio 2017 la Rassegna ESTATE QUA con CADILLAC CIRCUS SHOW “La Musica incontra la Giocolieria il Circo e la Magia” Brescia

Mercoledi 19 luglio 2017
 la Rassegna ESTATE QUA
con
CADILLAC CIRCUS
SHOW
“La Musica incontra la Giocolieria il Circo e la Magia”

Stephen Hogan _Vox and art performance
Luca Gallina_Guitar and Looper




Presso la casa di Margherita D'este
 Via Giorgione, 7 (San Polo)
Brescia
ore 18.30


Il surreale Stephen Hogan e le architetture sonore della chitarra di Luca Gallina, fanno di Cadillac  Circus uno spettacolo unico nel suo genere. Il repertorio è composto da interludi strumentali e canzoni di autori contemporanei e non, rivisti da una originale prospettiva sonora. Campioni di chitarra real-time sono lo sfondo musicale su cui Stephen riversa la sua poliedricità artistica.
La formula musica, giocoleria e numeri di prestigio è piuttosto insolita,ma bastano pochi pezzi per rompere il ghiaccio e coinvolgere gli spettatori nello show.
“Musica e giocoleria” – sostiene Stephen Hogan – “sono due tipi di arte che si compensano e convivono. È stato proprio il maestro Gallina a suggerirmi di inserire numeri e trucchi durante le esibizioni live, e così è nato il progetto Cadillac Circus”.
Gli artisti
Stephen Hogan, showman e cantante madrelingua inglese, in arte Slick Steve, con il chitarrista Alle B.Goode fonda a Brescia nel 2011 il quartetto esplosivo dei Gangsters col quale ha girato (e gira) per l’Italia con un mix esplosivo di blues, swing e rock’n’roll. Il progetto è basato su una consapevole contaminazione artistica tra sonorità vintage e moderne, Swing, Rock’n Roll, Rhythm’n Blues e performance circensi, che spaziano dalla magia alla giocoleria. L’ asso nella manica del gruppo è lo spettacolo dal vivo, che riesce a trasformare un evento musicale in un vero e proprio “show” d’altri tempi!
Luca Gallina nasce a Lonato (BS), dove inizia gli studi di chitarra classica. Con la rock band Lady Oscar ha pubblicato il cd “Sulla bocca di tutti”. Ha partecipato ad ”Arezzo Wave Love Festival” nell’edizione 1998 con la band Mexcal con cui ha pubblicato l’omonimo “Mexcal”. Con il gruppo bresciano Pincapallina ha partecipato al Festival di Sanremo del 2000 nella sezionenuove proposte e realizzato un album prodotto da Roberto Colombo per Columbia-Sony. L’eperienza nel blues inizia poco dopo nella Blues Machine con Renato Castellini e Beppe Facchetti.Nel 2002 comincia la collaborazione con l’artista texana Elizabeth Lee che darà poi origine al progetto Cozmic Mojo, partecipando ai più importanti festival come Pistoia Blues, Fat Tire Laax Festival, Ingolstadt Jazz Blues, Budapest Blues. Nel 2008 inizia la collaborazione con Stephan Hogan dando vita al progetto Cadillac Circus, un interessante fusione tra musica, circo, magia e teatro.
Un’iniziativa nata per cominciare a rianimare ufficialmente lo storico centro commerciale La casa di Margherita d’Este di Brescia  in maniera festosa e accattivante, il primo passo verso il rinnovo della struttura.
Per chi si iscrive in lista sul sito tante promozioni e l'aperitivo del mercoledì offerto
Infoline +39 030 80 80 187
info@estatequa.it
https://www.facebook.com/estatequa/
http://www.estatequa.it/aperimusica/

22/7 Marcelo Burlon dj set @ Mr.Charlie - Lignano Sabbiadoro (UD)

22/7 Marcelo Burlon dj set @ Mr.Charlie - Lignano Sabbiadoro (UD)

Dopo il successo assoluto del dj set di Gianluca Vacchi, un altro grande personaggio arriva in console al Mr.Charlie di Lignano Sabbiadoro (UD), che si conferma ormai una delle disco più scatenate dell'estate 2017. Sabato 22 luglio in console infatti alla console del locale di Lignano Sabbiadoro (UD) arriva Marcelo Burlon. Fondatore del brand "County of Milan", ormai un riferimento internazionale (sfila a Milano), Burlon da sempre ama la musica elettronica. La notte è da sempre per lui un'ispirazione importante per i capi che disegna. Ed il suo amore per la musica è reale. Spesso come dj fa ballare i club di mezzo mondo (Mosca, Tel Aviv, New York, Toronto, Beirut). Organizzatore di party, dj, direttore creativo, fotografo, mago della nightlife e molto altro, Marcelo Burlon è originario della Patagonia e con la sua creatività continua ad oltrepassare confini lasciando chiaro il segno del suo stile. Il party del 22 luglio al Mr.Charlie è organizzato in collaborazione con Stilmoda (www.stilmoda.it), fashion shop di Lignano Sabbiadoro (UD). L'idea giusta è iniziare la serata cenando al Charlino restaurant. Tra sapori, e colori, si vive l'esperienza di una cucina informale che incrocia la fantasia dello chef e la qualità delle materie prime.

Prezzi: Uomo 25, 20 euro in lista;  donna 20, 10 con tessera
Evento Facebook: goo.gl/iLMXqw

Mr.Charlie Club
Via Tagliamento, 1 33054 Lignano Sabbiadoro (UD) Italy
Tavoli cena e dopocena ☎ Adriano Cerato 335 6899446

ENGLISH /// 22/7 Marcelo Burlon dj set @ Mr.Charlie - Lignano Sabbiadoro (UD) - Italy /// A cultural wanderer, jack of many trades and all-around mover 'n shaker, Marcelo Burlon epitomizes a defining quality of modernity: he is, metaphorically speaking, liquid. Officially based in Milan but actually spending most of his time on planes, Marcelo trots around the globe as a much sought-after party organizer, DJ, creative director, photographer, nightlife wizard and much more. On 22/7 he's DJ guest @ Mr.Charlie - Lignano Sabbiadoro (UD) - Italy, not far from Venice, one of the hottest club of Italian summer. Please book your table at Charlino Restaraurant for a fantastic dinner www.mrcharlie.net




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


FRANCESCA ROMANA PERROTTA “LE COSE NON ACCADONO PER CASO” È IL SINGOLO CHE ANTICIPA L’ALBUM “L’ORA DI MEZZO”


La cantautrice salentina con già alle spalle una carriera collaudata fatta di premi ottenuti in prestigiosi concorsi (Musicultura, Premio De Andrè) e collaborazioni prestigiose (Teresa De Sio, Cristiano De Andrè, Pacifico), presenta ora una chicca musicale che onora il cantautorato italiano
anni ’80.



«Le cose non accadono per caso” è uno dei miei pensieri-guida, perché credo fermamente che ciò che accade nella nostra esistenza non sia quasi mai casuale. Anche quando sembra che tutto sia “distorto”, le cose seguono un loro filo logico, un loro disegno. Non avrei mai pensato di scriverci una canzone, eppure una sera sono scesa in cantina e, in pochi minuti, parole e musica sono sgorgate libere e perfettamente incollate. E’ stata un’ispirazione felice e liberatoria: mentre scrivevo e mi cantavo la prima parte ero divertita. L’ispirazione per l’arrangiamento ha mantenuto quello stato d’animo, sentivo di dover dare un tocco solare e “ballerino” al brano. Ho ripensato a quelle canzoni che ascoltavo da bambina, che dicevano cose importanti sulla vita ma con allegria e nonchalance. Potrebbe far venire in mente un Battiato anni ’80 o un Alberto Camerini o la Mannoia di “Caffè nero bollente”». Francesca Romana Perrotta





«È una voce che suona libera da pregiudizi e stereotipi, piena di una passione assoluta e di un forte senso della dignità umana, prima ancora che femminile». Pupi Avati

L’album, “L’Ora di Mezzo”, riflette personalità dell’artista, un po’ rock e alla continua ricerca delle verità più profonde dell’animo umano. Specialmente di quello femminile.
Nel disco parlano, piangono e si confessano infatti Medea, Elena di Troia, Penelope, Lucida Mansi (una contessa assassina), Maria Antonietta e la cantante stessa, che, queste donne, in qualche modo le fa rivivere. Ma… perché “L’ora di mezzo”? L’ora di mezzo è quel momento del giorno in cui tutto sembra sospeso, non è più giorno, non è ancora notte, non c’è troppa luce, neanche troppo buio. I pensieri sono attenuati, le ombre sfumano e le persone perdono i contorni, mentre i fantasmi potrebbero già iniziare a risvegliarsi. Tutto è sentimento e mistero.
Gianluca De Rubertis è diventato l’ospite graditissimo dell’album con un duetto su una delle canzoni più intime ed autobiografiche “Io sono l’egoista” ed inoltre ha suonato pianoforte e tastiere in quasi tutte le tracce. Gli altri musicisti che hanno partecipato sono:
Tomaso Graziani, batteria; Francesco Cardelli, basso; Giuseppe Bonomo e Massimo Marches, chitarre; Gianluca De Rubertis e Cristian Bonato, pianoforte e tastiere.


Radio date del singolo: 5 maggio
Uscita dell’album “L’ora di mezzo”: giugno 2017
Etichetta: Filibusta Records di Roma in coedizione con Ed. Curci.


BIO

Cantautrice/musicista nata a Lecce. Conosciuta su scala nazionale dal 2005, grazie al suo brano d’esordio “In genere sogno”, presentato da Fiorello su Radio RAI 2.
-Vincitrice del Festival Musicultura 2007 (già Premio Recanati). Album d’esordio “Vermiglio”, pubblicato da WARNER MUSIC (Edizioni Curci/Universo) nel 2008.
-Vincitrice del Premio De Andrè 2009, prima cantautrice donna a vincere il premio.
Ospite di Cristiano De Andrè nel tour “De Andrè canta De Andrè”.
-Vincitrice del Festival Musicultura 2010 e del Premio Poggio Bustone dedicato a L. Battisti: Premio Miglior personalità artistica.
-Vincitrice del Festival Musicultura 2016 e del Premio Miglior Testo con “Il grido”.
-Vincitrice del Premio Civilia 2016, premio assegnato in precedenza ad altri autori di fama nazionale, quali Mimmo Locasciulli, Giorgio Conte, etc.

Nel mese di GIUGNO 2017 è prevista l’uscita del terzo album, “L’ora di mezzo”il cui brano di punta è appunto “Le cose non accadono per caso”. Per questo nuovo progetto artistico Francesca Romana Perrotta pubblicherà con l'etichetta Filibusta Records di Roma, in coedizione con Ed. Curci.
Collaborazioni artistiche:
2008: Tour teatrale con Teresa De Sio.
2009: Duetto con Cristiano De Andrè durante la tournée estiva “De Andrè canta De Andrè”). Il brano “Contro il mio sguardo” del secondo album “Lo Specchio” è scritto con Luigi Pacifico, autore delle canzoni di maggior successo di G. Nannini e L. Dalla.
2017: Gianluca De Rubertis (cantante ed autore de Il Genio).

Discografia
2005 - “In genere sogno” (brano singolo, Ed. Curci)
2007 - “L’istante che vale” (brano singolo, Ed. Lineadue/Musicultura)
2008 - “Vermiglio” (CD-Album, Ed. Curci/ UNIVERSO)
2011- “Lo Specchio” (CD-Album, Ed. Curci/ EDEL)
2016 - “Il Grido” (brano singolo, Filibusta Records/Ed. Curci/Musicultura)
2017 - uscita nuovo album: “L’ora di mezzo” (Filibusta Records/Ed. Curci)



Contatti e social




MY ESCORT “PARENTESI ESTIVE” È IL SINGOLO CHE ACCOMPAGNA LA PRIMA PARTE DELL’OMONIMO PROGETTO RELIZZATO DALLA BAND VICENTINA



In concomitanza col primo dei tre tasselli di un concept che prevede oltre alla parte musicale, anche dei cortometraggi, il brano in questione affronta le inquietudini generate dallo scorrere del tempo.

Parentesi estive” simboleggia la luce, la donna, il calore, l'espansività, la gioia, il giallo, sottolineando l'idea di innamoramento e felicità intrisa però dell'ipotesi che le cose potrebbero finire, della consapevolezza rispetto alla caducità dell'esistenza, del pensiero che per quanto belle, tutte le cose vengono prima o poi a confrontarsi con gli opposti e proprio perché colme di meraviglia, nasce il timore per la loro conclusione. La presenza femminile però, infonde il concetto - noto in psicologia - di sicurezza, di cerchio all'interno del quale le cose vivono protette.
Il resto della storia verrà svelato alla fine dell'estate.




«Abbiamo sempre raccontato di esperienze reali, fatte di nomi e cognomi, luoghi e stagioni, scrivendo in modo palesemente autobiografico, andando a pescare da episodi precisi della mia esistenza. Per la prima volta si è deciso di affrontare un concetto attraverso un racconto più articolato, una somma di esperienze.
Le parentesi di cui parla il titolo del singolo e del progetto stesso si aprono a maggio e si chiuderanno alla fine dell'estate. Conterranno una meta-narrazione che vestirà i panni di una storia estiva in cui chiunque potrebbe riconoscersi, certamente noi che ne siamo gli autori. Portiamo in scena da un lato il concetto frivolo e leggero di una relazione estiva col suo inizio sognante ed allegro e dall'altro la chiusa in ombra e malinconica dell'addio che coglie chi l'ha vissuta ritrovandosi poi a ricordarla, pervaso dalle sensazioni accompagnate dai primi freddi settembrini.
Esiste anche un lato umbratile, meno palese, nascosto tra le pieghe della canzone: l'amarezza per lo scorrere del tempo, leitmotiv spesso presente nei nostri lavori.
Infine, l'intero progetto, completo quindi di tutte le sue parti che andremo a scoprire col passare dei mesi, vorrebbe rappresentare anche la dualità uomo/donna»
.
Alessio, My Escort.


"
Parentesi estive" non è soltanto un pugno di canzoni, è anche un cortometraggio che approfondirà, tramite le immagini e le visioni del regista, ulteriori aspetti del messaggio che il gruppo vuole esprimere.
Parallelamente esiste la volontà di pubblicare i brani oltre che nel consueto formato digitale (attraverso le varie piattaforme online) anche in vinile, grazie ad un 45 giri in tiratura limitata, stampato dopo che verrà "svelato" il lato B del disco, tra settembre ed ottobre, alla fine della relativa campagna promozionale.
A quel punto ci si occuperà anche della terza traccia, l'outtake di "Parentesi estive”.

Prodotto e mixato da Matteo Franzan per The Bass Department.
Regia del cortometraggio: Francisco Grimaldi.

BIO

La band nasce nella primavera del 2010, dalle ceneri di una precedente formazione (Dardo Moratto).
I^ era (2010 – febbraio 2012)
Intenzionato a portare avanti il progetto, Alessio a seguito di un incontro con Luca Agerde, forma i My Escort e assieme ad altri due musicisti (Marco Soldà alla batteria e Alex Zerbinati alla chitarra) contatta il produttore artistico losangelino Ronan-Chris Murphy.
Per questioni prettamente logistiche, dopo un lavoro iniziale di arrangiamento e pre-produzione la band torna ad essere un duo.
II^ era (2012 – 2014)
Si uniscono due nuovi elementi (Giacomo “Furia” Furiassi alla batteria e Alberto “Harrison” Marchetti alla chitarra) le persone giuste al momento giusto che permettono di portare finalmente a termine la produzione di Canzoni in Ritardo (il primo album) grazie anche al felice contributo di Matteo Franzan in cabina di regia.
III^ era (maggio 2014 – giugno 2016)
Differenti visioni artistiche si tradurranno in un nuovo avvicendamento con l’uscita di Furia e Harrison e l’arrivo in pianta stabile di Daniele Trevisan alla chitarra (marzo 2014), Alberto Rosa alla seconda chitarra (novembre 2014), Giulio Burato alla batteria (novembre 2015).
IV^ era (luglio 2016 – presente)
Per difficoltà logistiche legate alla professione, Alberto esce dal gruppo. Lo sostituisce Davide Traforti.
Da poco tempo My Escort ha pubblicato il lavoro del primo album: "Canzoni in ritardo". La produzione artistica è stata seguita da Matteo Franzan (Sara Loreni, Lost, SuperWanted, Dardo Moratto, Take away).


La band ha sede in Vicenza:
Alessio Montagna: voce/piano/drum machine,
Luca Agerde: basso.
Daniele Trevisan: chitarra.
Davide Traforti: chitarra.
Milan Stevanovic: batteria.



Contatti e social

OFFICIAL WEBSITE www.myescortband.com/

FRANCO NOCCHI “CAMBIERÀ” È IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “VIBRAZIONI DELL'ANIMA”



Dopo il recente successo di “Tashi Delek, fuoco e fiamme in Tibet” il cantautore pisano presenta un nuovo brano sull’energia che ognuno di noi può sprigionare a favore del benessere altrui.



«Distribuendo bene all’alterità io attivo direttamente positività in me stesso, perché tutto è uno ed ogni essere vivente è profondamente collegato ad ogni altro essere vivente». Franco Nocchi


Il messaggio di “Cambierà” viene espresso a pieno dalle parole tratte dal libro “Introduzione al METODO F.E.M.A. (Fisioterapia Energetica e Medicina dell’Anima)” scritto dallo stesso Franco Nocchi:

«[…] “Tutto è uno”: una frase che era solito ripetermi il maestro indicando la profonda connessione tra gli esseri viventi e il nesso indissolubile che lega il microcosmo uomo con il macrocosmo universo (del quale ogni uomo riflette le identiche micro caratteristiche), ed il cui significato viene oggi argomentato ed avallato dalla fisica e soprattutto dalla fisica quantistica».

La Teoria del big bang dimostra infatti che all’inizio “tutto era uno”, e non esistevano né il tempo né lo spazio. E come gli stati di due particelle microscopiche inizialmente interagenti risultano legati tra loro anche se separate e distanti, così tutte le azioni di ogni Persona non possono non avere un effetto, nel bene e nel male, sullo stato di vita di ogni altra persona.

Ecco perché «è dentro noi la ricetta che da sola può guarire il mondo e trasformarlo dal profondo; perciò non scordiamo mai di vivere e amare intensamente ma di aprire sempre il cuore alla gente, specie a quella più debole». Franco Nocchi


BIO

Franco Nocchi, classe '62, è docente universitario di “Psico-Pedagogia dei Gruppi”, di “Psicologia del comportamento”, di “Medicina Tradizionale Cinese” e di “Teoria e Tecnica delle Arti Marziali”, praticante di arti marziali fin dall'età di 4 anni, oggi maestro di kung fu, tai chi chuan, meditazione e profondo conoscitore delle antiche tecniche di medicina tradizionale cinese: proprio per questo la musica ha da sempre contrassegnato, al pari della pratica marziale, il suo percorso di vita. Unendo le sue competenze “occidentali” in campo psicopedagogico alle conoscenze delle antiche arti taoiste per il benessere, la longevità, il controllo delle emozioni e per l'armonizzazione dell'energia, oltre che all'utilizzo mirato della musicoterapia, della cromoterapia e di un particolare “coming out empatico”, ha coniato un originale ed innovativo metodo, il Metodo F.E.M.A.© (“Fisioterapia Energetica e Medicina dell' Anima”©) che mira a promuovere in ogni Persona la capacità di superare autonomamente i conflitti della psiche, le patologie del corpo e le malattie dell'Anima.
Franco Nocchi è direttore di una Scuola di formazione di operatori del Metodo F.E.M.A..© : lo scorso MARZO è stato pubblicato il primo libro, “Introduzione al METODO F.E.M.A.©”, di una collana in programmazione dedicata al Metodo Fema; l'uscita del secondo volume è programmata per il prossio ottobre. Questa collana, fin dal primo testo, offrirà ad ogni lettore molti spunti interessanti (armonizzare l'energia vitale, la vita dell'anima, il rapporto anima/ego, ipnosi ed autoipnosi, ipnosi regressiva, gestione del sonno e dei sogni, ecc) ed applicabili da ogni persona nella quotidianità per promuovere il proprio “ben-Essere”.

Franco Nocchi ha prodotto una raccolta di 18 brani (5 canzoni/13 brani strumentali) tutti accordati sulla frequenza di 432 Hz, la frequenza della “musica dell'Anima”; non a caso questa raccolta è stata intitolata dal suo autore “Vibrazioni dell'Anima”.

Il cantautore pisano da sempre cerca di canalizzare inoltre la sua musica verso iniziative di solidarietà e informazione solidale. In breve eventi e album:
Nel 2012 i suoi concerti e la pubblicazione del cd "Viandante tra le note" hanno lo scopo di sostenere le popolazioni africane del Kenia. Con il cd "Viandante tra le note" Franco ha riscontrato grande successo nei circuiti radiofonici giapponesi e degli USA, permanendo in vetta alle classifiche per diversi mesi. Nel 2013 Franco Nocchi registra il cd "Abbracciare l' Impermanenza" e prosegue la sua azione di solidarietà in una serie di concerti chiamati “Tai Chi Blues for Tibet”. Sempre nel 2013 Franco pubblica un singolo (distribuito da una primaria etichetta discografica italiana, la "Don't Worry Records" -etichetta di Giorgia, Nek, Fabrizio Moro) dal titolo "Il Volo dell'Anima". Nel 2014 ha composto e presentato la canzone "Amico Papa", la prima canzone al mondo che contiene la voce di Papa Francesco (in ben 3 passaggi) e che per questo motivo ha dovuto ottenere il visto e l'autorizzazione della Libreria Editrice Vaticana, di Radio Vaticana e dell'Osservatore Romano; i proventi del singolo "Amico Papa" sono destinati a sostenere il reparto oncoematologico dell'Ospedale Pediatrico "Bambino Gesù". Sulla scia di "Amico Papa" Franco Nocchi ha presentato il suo nuovo singolo "Anche se non so volare", un brano il cui intero ricavato è finalizzato a sostenere la Fondazione-onlus "ARCO" del Polo Oncologico dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa per sostenere la ricerca in oncologia. Nel 2015 incide il suo ultimo CD "Anche se non so volare ... il mondo cambierà", un doppio cd (composto da ben 26 brani) in cui si presenta anche nelle vesti di cantautore. Nel 2016, anno di “riflessione artistica”, compone e presenta al Bio Salus di Urbino la canzone "TASHI-DELEK, fuoco e fiamme in Tibet”.



Contatti e social



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI